Torino Primavera, la probabile formazione anti Roma: Markovic all’esordio

Verso il match / La punta, fin qui inutilizzata, dovrebbe giocare dal primo minuto

di Roberto Ugliono, @UglionoRoberto
Onisa Torino Primavera

Conclusosi ufficialmente il calciomercato, è ora di tornare in campo. La Primavera del Torino alle 11 sfiderà la Roma di Alberto De Rossi al Tre Fontane. I granata hanno visto interrompersi una striscia di risultati utili consecutivi che durava dal 16 novembre la scorsa settimana contro il Napoli, mentre la Roma non vince dall’ultima partita del 2019. Nell’anno nuovo entrambe la squadre non hanno ancora vinto, avendo ottenuto entrambe un pareggio e una sconfitta.

Calciomercato Torino, dal Genoa è arrivato Klimavicius in prestito

PROBABILI FORMAZIONI – Sesia ha accolto ieri quattro rinforzi (QUI per il riassunto delle operazioni di mercato) e avrà a disposizione solamente Augustinas Klimavicius, che è partito con la squadra. L’attaccante ex Genoa dovrebbe comunque partire dalla panchina. In avanti spazio dunque a Luka Markovic. La punta ex della Juventus non aveva ancora trovato spazio fin qui e con la Roma è il favorito per affiancare Fabio Gonella in avanti. Novità anche a centrocampo. Senza Michel Adopo e con la partenza di Davide Munari, come mezzala destra dovrebbe giocare Marco Garetto, che farà così il suo esordio da titolare in Primavera 1 (fin qui era sempre subentrato a gara in corso). Torna dal primo minuto capitan Onisa e sul centro sinistra giostrerà l’ex della gara Jean Freddi Greco. Sugli esterni confermati Amine Ghazoini a destra e Christ Kouadio a sinistra. In difesa confermati Alejandro Marcos Lopez e Cristian Celesia, mentre torna titolare Giacomo Siniega.

LE PROBABILI FORMAZIONI

ROMA (4-3-3): Cardinali; Parodi, Trasciani, Bianda, Semeraro; Darboe, Tripi, Simonetti; Providence, Estrella, D’Orazio.

TORINO (3-5-2): Lewis; Siniega, Marcos Lopez, Celesia; Ghazoini, Garetto, Onisa, Freddi Greco, Kouadio; Gonella, Markovic.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy