Toro Primavera, Rosso e Fissore top player, Thiao detta legge a centrocampo

Toro Primavera, Rosso e Fissore top player, Thiao detta legge a centrocampo

Torino – Bologna 2-1, le pagelle di TN / Rosso imprendibile, ottimo debutto da titolare di Lescano, Morra a quota tre gol in campionato

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

ZACCAGNO 6.5: svolge bene la normale amministrazione. Si esalta però su Colli dicendo di no alla conclusione ravvicinata dell’esterno bolognese. Che si sia definitivamente conquistato il posto da titolare?

TROIANI 6.5: legge bene le situazioni in fase difensiva ed è puntuale nell’accompagnare la squadra in quella offensiva. Niente da dire, rinforzo di lusso.

BONIFAZI 6.5: attento in fase di marcatura e anche elegante in fase di disimpegno.

FISSORE 7: il capitano oggi le prende tutte, sia di testa che di piede. E’ lui a metterci una pezza nelle situazioni più complicate.

RIZZO 6: attento in fase difensiva, considerando la buona partita del suo dirimpettaio Cela. Non si azzarda a spingere più di tanto sulla corsia sinistra.

GRAZIANO 6: il biondo centrocampista mette il fosforo e l’intelligenza in suo possesso, ma forse il passaggio al centrocampo a due lo penalizza un po’ in fase di incursione.

THIAO 7: partita totale per il possente mediano di Longo, sempre cattivo al punto giusto e anche in grado di sfornare l’assist per la decisiva rete di Lescano. E’ lui la rivelazione della squadra.

EDERA 6: “eroe” una settimana fa, oggi pomeriggio il mancino è autore di una prestazione scialba. Sbaglia un calcio di rigore; tuttavia, non essendo in giornata, non demorde e cerca di rendersi pericoloso. (24′ ST DEBELJUH 6: nel momento di maggior pressine del Bologna, aiuta la squadra a non arretrare.)

LESCANO 6.5: Non molto appariscente, ma usa più la spada che il fioretto soprattutto quando si tratta di tenere impegnati i difensori avversari. Fa quello che deve fare un attaccante: si fa trovare pronto e mette in fondo al sacco la rete del 2-0. (33′ ST MONNI 6: con la sua velocità cerca ripetutamente di mettere a sedere la difesa bolognese anche se pecca di concretezza.)

MORRA 6.5: l’uomo giusto al momento giusto. Al decimo sblocca la partita con il goal che mette in discesa il match per i granata. Nel secondo tempo non si rende protagonista di azioni importanti, ma la bandierina del guardialinee gli strozza in gola l’urlo della doppietta.

ROSSO 7: il “folletto”, specialmente nel primo tempo, è imprendibile sulla fascia sinistra, costringendo il tecnico felsineo Colucci alla sostituzione del malcapitato Radchenko. (41′ ST PROIA: n.g)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy