Toro News
I migliori video scelti dal nostro canale

giovanili

Viareggio Cup, Cucchietti-show: il portiere scuola Toro che ha convinto anche Miha

Tommaso Cucchietti (1998)

Focus on / L'estremo difensore è stato l'eroe della gara contro l'Osasco

Daniele Delbene

"Il Torino Primavera è ai quarti di finale della Viareggio Cup, dopo aver superato i brasiliani dell'Osasco al termine di un quarto di finale avvincente. Dopo essere andati sotto e aver trovato il pari con Rossetti, i granata hanno avuto due limpide occasioni da gol, ma un po' per la poca precisione sottoporta, un po' per sfortuna non sono riusciti a trovare la rete della vittoria, quindi la sfida si è dovuta decidere ai calci di rigore. La lotteria dagli undici metri è iniziata male per i granata: D'Alena e Rivoira hanno sbagliato i propri penalty, mentre l'Osasco ha segnato il primo calcio di rigore; dopodichè è entrato in scena Tommaso Cucchietti, che con 4 strepitose parate ha salvato la sua squadra, regalandogli la meritata convocazione ai quarti di finale dove venerdì dovrà affrontare l'Atalanta. L'eroe della sfida è stato quindi il giovane portiere classe 1998, che nel corso della lotteria dei rigori ha parato 4 calci di rigore alla formazione sud-americana, consegnando al Torino la qualificazione ai quarti di finale.

"GRANATA DA SEMPRE -  Il portiere classe '98 gioca nel Torino da sempre: ha percorso tutta la trafila nelle giovanili granata partendo dalla Scuola Calcio, fino ad arrivare ad essere titolare nella Primavera di Coppitelli. Non sono state sempre rose e fiori, col ragazzo che a tratti si è dovuto accontentare anche della panchina. Ad esempio, Cucchietti già nella scorsa stagione militava nella Primavera, ma era chiuso da Zaccagno; solo con l'approdo del patavino tra i professionisti è stato promosso a titolare. Dopo un inizio un po' difficoltoso, l'estremo difensore granata si è rialzato alla grande, fino ad arrivare all'ottimo momento di forma attuale. Nel derby di fine febbraio ha messo in mostra una grandissima prestazione, riuscendo a neutralizzare al meglio gli attacchi bianconeri e se la gara è terminata con una sola rete al passivo grandi meriti devono essere attribuiti a lui.

"Dopo la sfida contro la Juventus, la porta granata è rimasta immacolata per 5 gare, fino alla sfida di ieri dove Cucchietti ha subito una rete, ma ha poi regalato ai suoi compagni la qualificazione ai quarti di finale. Con una prestazione da vero fenomeno, nella roulette dei rigori: quattro rigori parati su cinque e la sensazione che avrebbero potuto essere ancora di più se il regolamento non limitasse a cinque le serie di tiri dal dischetto. Il portiere, nel corso di questa stagione, è migliorato molto e decisivo è stato l'essersi guadagnato la fiducia di Mihajlovic: il tecnico serbo a inizio stagione ha deciso di aggregare il giovane in prima squadra dietro Hart e Padelli e visto il suo grande impegno che lo ha aiutato a migliorarsi - anche grazie ai consigli dei portieri più esperti - il ragazzo è tutt'ora il terzo portiere della prima squadra oltre ad essere l'estremo difensore titolare della Primavera. Il giocatore ha un contratto da professionista fino al 2019 e al termine della stagione verrà probabilmente ceduto in prestito, ma sicuramente la dirigenza granata valuterà con attenzione la destinazione del ragazzo, che rappresenta un vero e proprio patrimonio per il Torino: sia dal punto di vista simbolico - essendo granata da sempre - che da quello sportivo.

"

Potresti esserti perso