Corradini: “Mi aspetto un Toro diverso. Che delusione non essere stato invitato per il centenario”

Esclusiva TN / L’ex difensore di Sassuolo e Torino ci presenta la sfida e si toglie un sassolino dalla scarpa

di Andrea Calderoni

Giancarlo Corradini seguirà con particolare attenzione la gara di domani sera al Mapei Stadium tra Sassuolo e Torino. Ha iniziato la propria carriera da difensore nei neroverdi emiliani, poi dal 1982 al 1988 ha indossato la casacca granata del Torino, prima di concludere l’attività agonistica nel Napoli di Maradona. Classe 1961 e sassolese doc, Corradini ha militato per un po’ di tempo alla Juventus ricoprendo vari ruoli tra la fine degli anni Novanta e il 2007. A tal proposito Corradini ci tiene, a distanza di un po’ di anni, a sottolineare una cosa: “Quando il Torino ha festeggiato i 100 anni nel 2006 non sono stato invitato. Al tempo stavo lavorando per la Juventus, ma la professione svolta per un club rivale non cancella l’affetto per una piazza in cui ho vissuto sei anni importanti della mia carriera. Ci rimasi molto male al tempo e devo dire che ancora oggi a distanza di diversi anni la cicatrice è rimasta”.

Nel 2006, Corradini, eravamo agli albori della gestione presidenziale di Urbano Cairo. Come giudica questo quindicennio?

“Il lavoro di Cairo è stato molto positivo. Ha raggiunto anche l’Europa League. Quando non si hanno grandi capitali a disposizione non è mai semplice investire. Anche in passato il Torino, a parte alcune straordinarie parentesi, si è sempre attestato a metà classifica in Serie A. Dunque, non butterei quello che ha fatto Cairo negli ultimi 15 anni, perché ai nostri giorni non è affatto semplice trovare persone pronte ad investire nello sport”.

Veniamo all’oggi. Domani ci saranno una di fronte all’altra due squadre del suo cuore. Cosa dobbiamo attenderci?

“I risultati rispecchiano il momento di Sassuolo e Torino. I neroverdi sono lanciatissimi. I meccanismi sono oliati grazie al lavoro delle stagioni passate. I granata sono ancora a zero punti, devo dire un po’ a sorpresa dal mio punto di vista. Pensavo che la partenza del Torino potesse essere leggermente differente. Credo, comunque, che potrà essere una bella partita. Si tratta di due allenatori che vogliono far giocare bene le loro squadre. Il mio cuore è diviso a metà e perciò spero in un pareggio che non scontenti né Sassuolo né Torino”.

Quali sono le ragioni dell’ottimo avvio di campionato di Ciccio Caputo e compagni?

“Il Sassuolo è stato bravo a trovare giovani interessanti negli scorsi anni. Ha ragazzi in gamba, soprattutto dalla metà campo in su. Sono loro che stanno facendo le fortune di De Zerbi, perché l’allenatore per avere successo non può che contare sugli effettivi che ha a disposizione. I giocatori del Sassuolo si stanno dimostrando ad hoc per il modo di intendere il calcio di De Zerbi”.

Che parere si è fatto sul nuovo Torino di Marco Giampaolo?

“Purtroppo la qualità del lavoro di un allenatore dipende quasi esclusivamente dai risultati. Giampaolo è un allenatore navigato in Serie A, ma sta raccogliendo poco. È certo che dal Torino ci si aspetta qualcosa di diverso rispetto a quanto visto fino a questo momento”.

A tal proposito, era lecito attendersi un mercato differente da parte dei granata?

“Le società che non hanno grandi capitali devono fare i conti in tasca un anno con l’altro. Non sempre, poi, le cose vanno come ci si aspetta e come si vorrebbe. Capitava già ai miei tempi a Torino”.

Il Torino ha preso tre gol contro il Cagliari, quattro contro l’Atalanta, uno a Firenze. C’è un problema in difesa?

“Difficile parlare soltanto di un reparto nel calcio moderno. Non c’è più la difesa, ma c’è la fase difensiva che dipende da tutta la squadra. Quando una difesa incassa molti gol, il problema è generalizzato ai meccanismi collettivi di una squadra. Attualmente è tutto il Torino che non sta funzionando, non soltanto la difesa”.

LEGGI ANCHE: Giuseppe Vives: “Diamo tempo a Giampaolo, ma nel calcio comandano i risultati”

 

22 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Pau - 1 mese fa

    A me sinceramente che Corradini abbia poi avuto un ruolo nei gobbi non me ne può fregare di meno, a questo punto dobbiamo pure prendercela con Pessotto, o no?. Corradini è uno dei giocatori che viene meno citato sui forum, ci sarà una ragione o no? E’ passato da noi senza lasciare alcuna traccia, pur con i suoi sei anni in maglia granata. Poi è andato al napoli di Maradona a vincere lo scudetto, gli faccio i complimenti, quello che ha fatto dopo non mi interessa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Forvecuor87 - 1 mese fa

    E già ci mancavi solo tu al centenario. Magari in divisa da lavoro???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. maxx72 - 1 mese fa

    Caro Corradini come giocatore mi sei piaciuto veramente tanto ma ora sei solo più capace di sparare minchiate.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Toro amore mio - 1 mese fa

    Ecco il gobbo in azione con i suoi pollici versi… hahaha ma no ti rompi i coglioni a leggere commenti che non ti riguardano per poi mettere il pollice verso quandi sai benissimo dove mettertelo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Toro amore mio - 1 mese fa

    RCS correggo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Toro amore mio - 1 mese fa

    Voglio ricordare che prima il calcio non era come oggi dove i giocatori andavano dove c’era il soldo ma sove c’erano i valori e quando uno aveva indossato la maglia del Toro piuttosto faceva la fame ma non andava a prendere le elemosina dai zebrati… ma comunque nella sua analisi leggo che il buon calcio non si può fare senza grandi capitali (lo avrà imparato quando lavorava per la giuventus) ma faccio notare che il nostro presidente è proprietario di ris quindi è il nostro arabo oriundi e con il Torino ha guadagnato abbastanza da fare una buona squadra una buona volta…. e comunque quello che manca per mettere il pepe a questi giocatori ed al presidente, sono i valori a cui lei è stato uno dei primi a rinunciare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. mah... - 1 mese fa

    Vedere su youtube Ciccio Graziani, con la carretta piena di cemento, dare una mano al suo amico muratore non mi da proprio l’impressione di uno che ha fatto “il salto” con il clan Moggi….
    Saperlo convalescente perché ha ristrutturato, da solo, casa non me lo colloca tra quelli che sfruttano gli altri ed hanno tradito i duri e puri (dove stanno questi duri, anche con se stessi, e puri però non si sa…). Poi ci sono quelli di TN che invece la sanno lunga…commentano Graziani con tanti nickname e intanto conoscono bene Cairo…Un duro e puro per eccellenza…No?…Mah!
    Comunque. Francini, Corradini, Crippa. Li avessimo ora il problema sarebbe risolto.
    Su Cravero il solito discorso fatto per Graziani e valido anche per Corradini.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. dattero - 1 mese fa

    hei,fenomeno ,hai passato la vita a fare il gran simpatico con tutto,per poi leccare i piedi a moggi in maniera oscena x inserirti nel giro giusto,ma sparisci dai!!! da giocatore ti stimavo..ora taccio,senno’ vo giu pesantissimo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Carlin - 1 mese fa

    Non hai pensato alla nostra di delusione,solo che la tua era ben pagata,mentre la nostra ci ha rovinato ulteriormente il fegato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Paul67 - 1 mese fa

    “Attualmente è tutto il Torino che non sta funzionando, non soltanto la difesa”.
    Grande verità.
    Cairesefc GAME OVER.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Pacman - 1 mese fa

    Impossibile perdonare a un giocatore del Toro degli anni 80 l’essersi venduto a quelli là. Stravedevo per te, la delusione è stata molto maggiore rispetto alla tua per non essere stato GIUSTAMENTE invitato al centenario. Concordo poi con Mimmo su Graziani, il mio Idolo degli anni 70: adesso poi è diventato una macchietta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 1 mese fa

      Scusate ma i calciatori sono dei miti in quanto calciatori, altrimenti Maradona sarebbe solo un ex tossico mezzo ignorante e obeso, che frequentava brutta gente! Che mi si dica che graziani è una brutta persona ( cosa cmq falsa, soggettiva e molto parziale) a me non significa proprio nulla! Graziani è stato uno dei pii6grandi che abbiamo visto con la maglia granata, che ha onorato con impegno e sacrificio per 8 anni fino all ultima goccia di sudore, rappresentando il “cuore toro” anche in nazionale, diventando campione del mondo da titolare. Graziani ci ha fatto vincere uno scudetto commovendosi come nessun altro… per me è stato il toro da bambino. Chi parla di lui solo per cose dette in tv a 50-60 anni probabilmente non c’era allo stadio in quegli anni… forse sarebbe meglio evitare giudizi superficiali.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Mimmo75 - 1 mese fa

    O.T.: mi piacerebbe sapere chi ha partorito questa genialata di inserire un centinaio di banner pubblicitari prima di poter arrivare ai commenti. Ma pensate davvero che qualcuno si soffermi a guardarli? Per carità, finchè vi pagano son contento per voi. Ma il dubbio che la gente possa stufarsi e mollare il sito vi ha mai sfiorati?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. lucabenzoni7_8317634 - 1 mese fa

      Mimmo noooooo …. non andaaareeeeee …. FT

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Bacigalupo1967 - 1 mese fa

        Mimmo è un grande punto

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Mimmo75 - 1 mese fa

    Certa gente non si rende conto di quel che dice. Fosse stato invitato un gobbo al centenario sarebbe venuta giù la collina di Superga. La professione è professione, capisco benissimo che non si può star dietro a ragionamenti “da tifosi” quando si tratta di portare a casa la pagnotta, però allo stesso tempo bisogna accettare serenamente e capire certe conseguenze. Uno che non riesco a perdonare, invece, è Graziani. Importante quanto si vuole per il Toro ma il modo in cui si è prostituito con Moggi mettendosi squallidamente al servizio dei gobbi per coprirne e giustificarne in tv le ladronerie è un qualcosa che va oltre la professione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Bacigalupo1967 - 1 mese fa

    Caro Giancarlo,
    Ma cosa vuoi ancora??
    Hai sposato un’altra causa fatti invitare da quegli altri!!!
    Pussa via gobbo PDM

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. gm - 1 mese fa

    deluso anche io, quando ho saputo che lavoravi per loro…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bacigalupo1967 - 1 mese fa

      Bene abbiamo almeno 4 gobbi pdm nel formun

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. TOROPERDUTO - 1 mese fa

        Ma PDM è l’ultimo decreto di Conte?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bacigalupo1967 - 1 mese fa

          Conte scegliete voi quale è un PDM a prescindere 🙂

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. maxx72 - 1 mese fa

            Ahahah Ahahah

            Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy