Massimo Gramellini: “Mi piacerebbe Longo in panchina: può essere il nostro Inzaghi”

Massimo Gramellini: “Mi piacerebbe Longo in panchina: può essere il nostro Inzaghi”

Esclusiva TN / Il noto giornalista tifoso granata ai microfoni di Toro News: “Invece di crescere, siamo crollati. Spero che il 2020 porti linfa nuova. I giocatori usino la testa, evitabili i selfie sorridenti in vacanza”

di Marco De Rito, @marcoderito
Gramellini

Il finale del 2019 granata non ha lasciato indifferente nemmeno Massimo Gramellini. Il giornalista, scrittore, conduttore televisivo, vicedirettore ed editorialista del Corriere della Sera, ma soprattutto tifosissimo del Torino, interviene ai microfoni di Toro News per fare un bilancio sul momento granata, tra la delusione per il presente e la speranza per il futuro.

Massimo Gramellini, il Torino non sta vivendo un bel momento. Lo certifica l’ultima sconfitta contro la Spal. La pausa invernale può servire ai granata per rilanciarsi nel 2020?

“Intanto serve ai giocatori per pubblicare selfie sorridenti sulle loro vacanze. Niente di male, ci mancherebbe. Ma chi gioca a calcio da professionista dovrebbe usare la testa non solo per colpire il pallone. E capire che, quando la tua squadra è reduce da 8 sconfitte su 17 partite, mostrarti allegro in pubblico 24 ore dopo l’ultima batosta rischia di farti passare per menefreghista agli occhi dei tifosi”. 

Leggi anche: Torino, squadra in vacanza: a Dubai c’è una comitiva granata

La stagione non è iniziata nei migliori dei modi: l’eliminazione in Europa League, il caso Nkoulou… Quanto ha influito l’inizio anticipato e turbolento nel proseguo del campionato?

“La stagione è cominciata col piede sbagliato: le bizze di Nkoulou, l’infortunio eterno di Iago Falque, il sorteggio sfortunato contro gli inglesi e la conseguente uscita anticipata dall’Europa. Tutti, non solo Cairo, pensavamo che la conferma della squadra dei 63 punti, con l’aggiunta di Verdi, Bonifazi, Lyanco, e Laxalt, ci avrebbe garantito almeno 70 punti. Invece il calcio non è un algoritmo. Troppe le variabili. E sinceramente mi aspettavo che Meitè e Ola Aina facessero il salto di qualità. In effetti lo hanno fatto, ma all’indietro”.

Belotti e compagni hanno alternato sprazzi di bel gioco a dei momenti di buio completo. Oltre a un fattore fisico, si può dire ci sia anche qualche problema nella testa dei giocatori?

“Sicuramente. Mi sembrano quei tennisti che, arrivati al match point, commettono sempre doppio fallo. Non reggono la tensione. Prova ne è che non rimontiamo mai una partita all’ultimo minuto, come invece è prerogativa delle grandi squadre”.  

Adesso arriva il mercato invernale, può essere un’occasione per la società granata di inserire nuovi innesti o è giusto continuare con i giocatori che hanno iniziato quest’estate con il Toro?

“Un centrocampista con i piedi buoni serve come il pane. Ci fosse un Pecci in circolazione, lo prenderei subito”.

Leggi anche: Da Wallace a Branco e Gramellini: quando il virus granata ti contagia…

Passando a un resoconto dell’anno solare. Quali sono la miglior e peggior partita del Torino che ricorda nell’anno che si sta concludendo?

“La migliore è forse Toro-Milan 2 a 0 del 28 aprile. Quella sera sognammo davvero la Champions. La peggiore è stata la sconfitta all’andata contro il Wolverhampton. Era la serata della vita e l’abbiamo toppata. Da lì non ci siamo più ripresi”. 

Leggi anche: Massimo Gramellini è il ‘Granata Doc’

Qual è il gol che le è rimasto maggiormente impresso del 2019?

“Quello di Belotti in sforbiciata nella vittoria contro il Sassuolo. Era la prima volta che portavo il figlio di sei anni della mia compagna allo stadio e credo che se lo ricorderà per tutta la vita, come io ricordo il derby vinto 4-0 dopo la morte di Meroni”.

Torino: Celesia, La Marca, Jarre e… Ecco i migliori talenti delle giovanili

Infine, qual è il suo bilancio nel 2019 e il suo auspicio per il 2020?

“Fino a giugno è stata la nostra miglior stagione del nuovo millennio. Poi, invece di crescere, siamo crollati. Spero che il 2020 porti linfa nuova. So che Bava e i suoi collaboratori stanno lavorando in silenzio per creare quella rete di osservatori che ci è sempre mancata, ma è una semina che purtroppo non può dare risultati immediati. Prima o poi mi piacerebbe vedere Moreno Longo sulla panchina del Toro. Sento che potrebbe essere il nostro Simone Inzaghi, da lui peraltro battuto nella finale del campionato Primavera 2015, la più bella emozione degli ultimi anni.  Alla redazione di Toro News e a tutti i fratelli di virus: auguri di cuore. Ovviamente granata”. 

79 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ElettoreReazionario - 3 settimane fa

    Ahhh le parole, che gran balocchi….caro NON più stimato Massimo Gramellini!
    Mi permetto, umilmente, di suggerirti di evitare la retorica dei selfie in vacanza. Almeno non da te, per carità di Dio! Non da chi NON ha speso pubblicamente una sola parola al riguardo del recente “esperimento sociale” perpretrato sulla pelle dei tifosi Granata della curva Primavera. Cosa fai, Massimo? Ti riduci a scrivere qualcosa a metà strada fra il gossip pallonaro ed il populismo tutto italico, quando dovresti sentirti in dovere di affrontare bel altri e meno leggeri argomenti?

    Evidentemente la libertà di pensiero non alberga più dentro di te, e hai scelto volutamente di rimuoverne l’indirizzo alla quale avresti potuto ritrovarla, per ragioni di mero carrierismo professionale.

    Piuttosto, sarebbe necessario chiederti se senti ancora il bisogno che il TORO abbia un presidente che si impegni a restituire l’identità perduta alla maglia ed al popolo Granata, come avveniva per le parole da te pronunciate in occasione della marcia dei 50000 del 4 Maggio 2003: “…senza nasconderci, senza scappare, senza mollare mai. Ad appoggiare con la passione e il portafoglio solo quei dirigenti che nel solco di Orfeo Pianelli s’impegneranno con gesti chiari e concreti a restituirci l’identità perduta”.

    Su questo tema non mi sembra che tu riesca a pronunciarti liberamente. Non più. Sembra tu sia diventato un pò troppo “Papaboy legato”, altroché Granata da legare….

    Appare fin troppo chiaro che a te basta e avanza (evidentemente) avere trovato una nuova identità personale, per il momento, fino a quando ne troverai un’altra ancora meglio definita – magari – diventando direttore del Corsera del gruppo RCS presieduto dal rifiutoUrbano (il tuo presiniente, quello che nemmeno osi minimamente criticare nella tua “lucida” analisi) nel prossimo futuro. Eh già, anche tu hai famiglia…

    Siccome immagino che leggerai anche i commenti, almeno da qua in avanti (e si spera per sempre) ti invito a risparmiaci la retorica del bambino di 9 anni che eri, quello che sognava il riscatto della gente Granata nei confronti del despota rivale di questa città, per intenderci, perché tu sei stato felicemente assoggettato a quel potere forte che il despota esercita. Quel potere che ti ha consentito di divenire redattore/vicedirettore della busiarda, prima, mentre adesso ti spinge a rimanere prono al tiranno che tiene in ostaggio la nostra Fede, soggiogato da un vecchio egocentrista et milanista che nulla c’entra con la passione per il TORO, ma che ama tenerlo sotto il suo dominio attraverso la cairese effeci esclusivamente per raggiungere i propri obbiettivi personali.

    Su un vecchio libro sta scritto che non si possono servire due padroni: il TORO, in questo momento particolare, ha bisogno di persone realmente attaccate agli ideali per i quali è nato nel 1906, non certo a quelli di chi ha scelto di tenere il piede in due scarpe.
    Sei stato contagiato dal morbo del successo, Massimo, ma anche retrocesso al grado di EX fratello di virus.

    Non abbiamo più bisogno di lectio magistralis cariche di retorica: quelle riservale ai tuoi telespettatori in tivù.

    Con profonda disistima.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sergiovatta70 - 2 settimane fa

      Quoto in pieno!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ElettoreReazionario - 3 settimane fa

    Ciao

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. dattero - 3 settimane fa

    Finisco..qto farebbe bene a Longo andare in giro x l’Europa a conoscere e studiare football..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. dattero - 3 settimane fa

    Allora:Inzaghi ha colto l’attimo alla grande. Bielsa, doveva allenare la Lazio, non.lui,per lui,c’era la Salernitana. Bielsa fa saltare tutto, da “fulatun “qual’e’,così Inzaghi viene promosso. Vero che ha una società competente alle spalle, ma ha lavorato bene,anche nel tempo. Inzaghi ha umiltà, dote che a Longo manca.Un altro pieno di sé, che a Frosinone aveva,per la B,una corazzata ed salito con spareggi.Gioca un calcio mazzarriano e le sue squadre segnano poco.fenomeni in giro x la panca,non ne vedo,ma è la proprietà il più grosso problema

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Bischero - 3 settimane fa

    Madama invece ho capito benissimo… Ho capito che lei di calcio non capisce nulla e lo ribadisco. Il suo apparato riproduttivo non Fa testo. Scrivesse le stesse cose che pensa lei un uomo direi la stessa cosa. Quando parlo di uncinetto volevo semplicemente far capire che se un individuo parla senza conoscere un argomento dovrebbe evitare di sbilanciarsi come fa lei. Poi se si arriva anche ad elencare i pollici positivi o negativi per darsi un tono credo che si sia arrivati al top. Riguardo all italiano e al modo in cui viene usato forse Ha sbagliato Luogo di dibattito. Qua si parla di calcio non di stilnovismo.magari sull argomento prenderebbe ancora più pollici positivi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 3 settimane fa

      A proposito di forma tanto cara alla signora madama@, memorabili riamgono le sue vergate su Mazzarri quando con molto stile, ma per carità senza insultare…
      Diceva che..
      Mazzarri non faceva giocare i giovani della primavera perché invidioso dei successi di Coppitelli.
      Come dimenticare le invettive contro Mazzarri reo di non far giocare l’emulo di Marcelo Barreca.
      Come dimenticare i peana su Aramu
      Come non ricordare la beatificazione di Longo che guarda caso nella Pro Vercelli si è ben guardato di far giocare qualcuno della primavera da lui allenata e condotta alla vincita dello scudetto di categoria.
      Come dimenticare quando la sempre morigerata e mai sarcastica signora ha apostrofato Mazzarri come una vecchia zitella inacidita?
      E mi fermo qui per non appesantire troppo la cosa.

      Ingiustificate sono le accuse di sessismo che la signora appiccica a chiunque dissenta da lei.
      È capitato a te, a Mimmo a me e ad altri.
      Adesso mi aspetto un’altra invettiva.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maxx72 - 3 settimane fa

        Signori lasciate perdere…tante teste tante idee.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BACIGALUPO1967 - 3 settimane fa

          Vero Maxx meglio lasciar perdere…soprattutto se a perdere sono i gobbi.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. maxx72 - 3 settimane fa

            Bravo Fratello! Ahahah Ahahah!

            Mi piace Non mi piace
  6. bergen - 3 settimane fa

    Non so se sono più scontate le domande o le risposte.
    Non basta la fede per essere interessanti.

    L’unico scoop potrebbe essere il lavoro silenzioso di Bava &c sulla (ri)costruzione della rete di osservatori.

    Ma che diavolo sta costruendo? Negli ultimi 10 anni usavano eBay?

    Siamo sicuri che il silenzio non nasconda il nulla?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. NEss - 3 settimane fa

      Io la intendo cosi’, sperando di non sbagliare:
      – con Petrachi ci si affidava a contatti/osservatori personali e procuratori
      – con Bava/Milanetto si sta costruendo una squadra di osservatori del Torino

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Madama_granata - 3 settimane fa

    In risposta a:
    Alessandro 69, Bacigalupo, Bischero e Maxx72.

    Cari co-tifosi, premetto che io sempre ho rispettato e rispetto i pareri altrui.
    Detto ciò incomincio ad essere stufa di essere da voi presa in giro e sbeffeggiata, considerata una stupida a cui potete mettere in bocca parole mai dette, che voi volontariamente travisate, forse nella vana speranza di risultare spiritosi e di far ridere “una piazza granata” ad oggi delusa e preoccupata.
    1 – rispetto la stima e la considerazione che voi avete x Mazzarri, ma, come qualche altro tifoso, giusto una manciata, oggi non riesco a condividerle. Penso e credo che, se il Toro è oggi allo sbando, gran parte della colpa sia sua.
    2 – NON ho MAI detto, e ribadisco NON e MAI, che Parigini ed Edera siano dei campioni. Ho più volte detto, e lo ribadisco, che Mazzarri NON ha MAI dato loro la possibilità di dimostrare in campo “SE E QUANTO VALGONO”. Li ha messi fuori squadra, e basta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paul67 - 3 settimane fa

      Parigini lo scorso anno ha avuto le sue chance, le ha fallite malamente, in serie A devi cogliere l’attimo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Policano - 3 settimane fa

        Invece tutti gli altri sempre al top???

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Madama_granata - 3 settimane fa

        Difatti è tutto l’anno che Aina, Meité, Bremer, Berenguer, ecc.. “colgono l’attimo”!
        Loro di possibilità ne hanno avute a decine, non 2, e non lo scorso campionato.
        Guardiamo dove hanno trascinato il nostro povero Toro!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. Opi - 3 settimane fa

        L’anno scorso ero a parma,
        Parigini verso la fine della partita parte in contropiede da metà campo e arriva a ventimetri da noi in curva dietro la porta, ha due uomini due sul secondo palo liberi e tira un petto per cui il portiere non ha dovuto nemmeno compiere un miracolo. Li è cambiata la stagine del Torino e anche quella di parigini … chi capisce qualcosa di calcio Sa cosa voglio dire

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BACIGALUPO1967 - 3 settimane fa

          Io ero Genova, stessa scena…. Anche Quella volta il dubaista Parigini non passò la palla ai compagni liberi ed il portiere gli paro’un tiro improponibile…
          Il commento di Madama@ fu….
          Cari co-tifosi il portiere è li per parare. Altra imperdibile perla!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Stufodellamediocrita' - 3 settimane fa

      Cara Madama, anche se talvolta dissento dal suo pensiero, le esprimo la.mia solidarietà per il modo con cui alcuni forumisti la dileggiano. Non lo chiamo co-tifosi perché, guarda caso,.sono quelli subito pronti a bollare come gobbi chi non la pensa come loro, sostenitori del nulla a prescindere, fautori di una filosofia per me assurda: se sono tifoso (mi verrebbe da dire “perdavvero”} devo tifare e basta, andare allo stadio e tifare, se perdo devo tifare, se gioco di merda devo tifare, se critico sono gobbo o peggio. Questo modo di stare nel forum lo reputo odioso, si può dissentire o concordare (guarda caso due di questi scrivono sempre l’uno a ruota dell’altro…), ma MAI bisogna trascendere dell’insulto o avere la presunzione di essere portatori di assoluta verità.
      Intanto le auguro Buone Feste e stia sicura che se qualcuno dei nostri canterani uscirà fuori alla grande saremo contenti tutti, soprattutto se lo farà’ con la maglia granata addosso!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maxx72 - 3 settimane fa

        Guarda stufodellamediocrita io e te siamo spesso in disaccordo ma ti sfido a trovare un solo post dove ti ho dato del gobbo o dove ho dato del gobbo a qualsiasi altra persona anzi ultimamente ci siamo anche trovati d’accordo su alcune cose. Faccio notare che invece un noto multinick del sito molto aggressivo dispensa questi titoli a iosa a chiunque non la pensa come lui.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Stufodellamediocrita' - 3 settimane fa

          @maxx72
          E’ vero quello che dici però trovo quanto meno singolare che ogni post di Bacigalupo1967 trovi sempre la tua incondizionata approvazione…ed è a lui che principalmente mi riferivo…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. BACIGALUPO1967 - 3 settimane fa

            Visto che mi citi stufodella@ trovami un solo post dove ti ho dato del gobbo.
            Uno solo grazie.

            Mi piace Non mi piace
          2. maxx72 - 3 settimane fa

            Non capisco quale sia il problema! Con il fratello Baci sono d’accordo su molte cose e riusciamo a farci anche quattro risate…tutto lì. A me non risulta di aver mai insultato qualcuno poi fai tu. Non capisco.

            Mi piace Non mi piace
      2. Madama_granata - 3 settimane fa

        Grazie!
        Infatti qui sotto il buon “Bischero” mi dice che mi “condanna” e si sente in diritto di darmi della “stupida”

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Policano - 3 settimane fa

      Non giocava nemmeno liajc…. E si perdeva….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Madama_granata - 3 settimane fa

      Proseguo il messaggio interrotto.
      3 – Credo, come ogni giorno leggo molti altri tifosi, che Bonifazi (con una sola “z”) sia un buon giocatore, più capace di Djidji e più maturo e completo di Bremer. Credo anche che sia un professionista più serio e più attaccato ai colori granata che non il signor Nkoulou, l’uomo del “grande rifiuto”.
      Ripeto, come molti altri tifosi, valutate le prestazioni di Bonifazi, apprezzerei conoscere le motivazioni in base alle quali Mazzarri lo ha scartato, tolto dal campo e messo in vendita.
      Da ciò che fino ad ora abbiamo visto è inspiegabile, soprattutto dati gli “ottimi risultati” ottenuti dalla nostra difesa con in campo “gli uomini del Capo”.
      4) Credo che nessuno possa affermare che Millico, Rauti, Buongiorno, De Angelis, ecc.. abbiano mai potuto avere la benché minima possibilità di giocare in prima squadra.
      In base a cosa qualche tifoso si permette di giudicarli e di considerarli degli incapaci non all’altezza di giocare in serie A?
      5 – Ironia spiccia e fuori luogo quella di sottolineare che io non abbia mai giocato a calcio.
      Ci risiamo con il discorso che una “donna” non può permettersi di parlare di calcio, ma deve “tacere e fare la maglia”?
      Ma non dichiarate sempre di non essere né sessisti, né maschilisti, né razzisti?
      Che ne sapete voi più di una donna? Perché il vostro parere ed i vostri giudizi dovrebbero “contare di più”?
      Forse che sotto ai vostri nick-names si nascondono un Pulici, uno Zaccarelli o un Claudio Sala?
      Forse il “cuore granata” di Asta, Rampanti o Lentini?
      Qui siamo tutti tifosi, e basta.
      Le idee sono tutte rispettabili allo stesso modo.
      Un paio di persone, non di più, hanno detto ed affermato di essere dei tecnici professionisti, ma non siete voi.
      Possibile che abbiate taciuto tutti e quattro, che tutti e quattro scriviate “sotto mentite spoglie”?
      Faccio presente che altri parlano di tecniche, tattiche, uomini da e come disporre in campo.
      Io mi sono sempre e solo espressa da tifosa.
      6 – Malignità per malignità: visto che odiate tanto quelli che chiamate “tronisti”, ovvero giocatori del Toro che comunque sono arrivati in prima squadra, non è che siete invidiosi di loro e li detestate solo perché sono “arrivati” dove voi non siete mai riusciti ad “arrivare”?
      7 – A Dubai solo Parigini rientra tra i vostri “tronisti”, o adesso ci mettete anche Baselli, Izzo e Verdi?
      Tra l’altro una delle prime a criticare “le modalità della gita a Dubai”, se andate a leggere, sono proprio stata io!
      8 – Il mio post “sotto accusa” ha raccolto “+49 -8”:
      tutte stupide ed incompetenti donne come me?

      CHIEDO SCUSA A TUTTI X IL MIO DILUNGARMI, MA DOVEVO PROPRIO TOGLIERMI QUALCHE SASSOLINO DALLA SCARPA.
      I GIOCATORI SONO DI SERIE A E DI SERIE B: NOI TIFOSI SIAMO TUTTI UGUALI, RISPETTABILI E CON GLI STESSI DIRITTI.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maxx72 - 3 settimane fa

        Buonasera Signora. Io credo di non averla mai insultata ma in questo caso mi sono sentito di quotare il post di Alessandro. Io non penso che Mazzarri sia la causa di tutti i nostri casini ma che anche i giocatori abbiano le proprie responsabilità e la questione della vacanza a Dubai ne è la prova. Infatti io ho scritto che tutti e quattro non hanno neanche il cervello per andare dalla de Filippi e ho anche quotato il suo post. Sul discorso tronisti glielo avevo detto: è veramente solo un gioco per farsi due risate bonarie tant’è che anche Lyanco e altri ci sono ” cascati ” sempre meglio che mandarli affanculo ( chiedo scusa per il francese) o insultarlo come certi utenti non crede? Davvero: io le porto rispetto e credo di aver chiarito. Grazie

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Madama_granata - 3 settimane fa

          Buonasera, anzi buonanotte a lei!
          Non c’era neppure bisogno di chiarire: anche io porto rispetto a lei, e da tempo ho imparato ad annoverarla tra le persone per bene.
          Infatti mi sono stupita nel constatare che ha “unito” il suo a certi commenti.
          Tutti possono dirmi che condividono o dissentono, che ho torto o ragione, ma nessuno è autorizzato a “sbeffeggiarmi e deridermi”, ancorché a sminuire le mie idee
          perché sono donna.
          Poco più avanti “uno” (uso solo il pronome, e non un sostantivo perché potrei trascendere pure io!) si è permesso di dirmi che lui mi “CONDANNA” per ciò che dico.
          Sono STUPIDA e non devo parlare di calcio, cosiccome lui non parla di uncinetto e punto croce.
          Ma si rende conto?
          Lei, Maxx72, scherza, anche sui tronisti, ma questi non lo capiscono e la prendono sul serio!
          Per favore: legga tutto, e poi mi dirà!
          Capisco anche che taluni possano fare involontariamente un uso improprio della lingua italiana, e per questo un po’ tutti quanti teniamo un registro piuttosto basso e facilmente comprensibile.
          Ma l’ignorate ignora = non sa, non conosce, non capisce, non è informato.
          Non si può però permettergli di giudicare, né tantomeno di insultare, deridere, canzonare, sbeffeggiare!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Bischero - 3 settimane fa

        Sentirla parlare di calcio é come se io mi mettessi a discutere di uncinetto e punto croce. Il mio commento sarebbe ridicolo. Un po’ come i suoi a parlare di certi giocatori o presunti tali. Sono sessista? No. Peró le belinate se vengono scritte vanno condannate e, a parere mio, visto che lei sottolinea l importanza del diritto di parola, ne dice a cataste.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bischero - 3 settimane fa

          E aggiungo… Lei può dare dello stupido e incompetente a Mazzarri e poi si risente se fanno altrettanto Con lei?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Madama_granata - 3 settimane fa

            Mi spiace, non ha capito nulla e non meriterebbe neppure risposta!
            Chiarisco per l’ultima volta, poi con lei ho chiuso.
            Afferma una certa cosa, e poi si smentisce da sé!
            Non è sessista, ma, sentendosi maschio, sottolinea di non capire nulla di uncinetto e punto croce??!!
            Perché? Forse che una donna dovrebbe?
            Ne sarebbe obbligata?
            Per lei i miei commenti sono ridicoli, ma raccolgono sempre tanti consensi.
            Mi spiego: ciò che affermo io, per esempio su Mazzarri, non si è mai accorto che lo dicono in molti?
            Non si domanda come mai tanti uomini come lei si rendono ridicoli come me?
            Ridicoli quanto una donna??
            E come mai loro non vengono attaccati dalle sue “argute” critiche?
            Le stupidaggini (preferisco definirle così), se scritte, vanno “CONDANNATE”, lei afferma!
            Ma chi è mai lei per “ergersi a giudice” e sentirsi investito del gravoso compito di CONDANNARE l’altrui pensiero?
            Che fa? Ha già le manette pronte, o emetterà un’ingiunzione per mettermi il bavaglio alla bocca e tenermi lontana da Toronews?
            La forca? La ghigliottina?
            Lei CONDANNA?
            Suvvia.. Non si renda vieppiù ridicolo! Riconosca i suoi limiti e la pochezza delle sue argomentazioni!
            Veda:
            questo è un sito in cui, possibilmente nei limiti dell’educazione e della decenza, i tifosi hanno l’opportunità di parlare di calcio.
            Non sono in discussione il mio operato o le mie idee, cosiccome quelle di tutti i nostri co-tifosi!
            Qui si parla, si valuta, si critica o si approva l’operato di allenatore, giocatori, tecnici, persino del Presidente.
            Ed è un diritto dell’utente il poterlo fare.
            Non si è mai accorto che da tempo sono tanti (quasi tutti) quelli che criticano l’operato di Mazzarri?
            Valutare incompetente, o semplicemente in errore un professionista strapagato è lecito diritto di ogni tifoso, specie quando paga il biglietto allo stadio o la pay-TV!
            E infatti, a riprova di ciò che dico, lei per primo pesantemente critica giocatori che siamo in tanti a sostenere.
            Caro signore, lei giudica gli altri per quelle stesse cose che lei per primo mette in atto?
            Ben diverso è sentirsi in diritto di CONDANNARE un altro tifoso: si può condividere, o dissentire, ma le CONDANNE lasciamole ai tribunali!
            Non è che, per caso, a forza di CONDANNARE gli altrui pareri, lei ha un po’ perso di lucidità?
            Io non ho MAI dato dello “stupido” a Mazzarri: la sfido a trovare anche una sola parola fuori luogo nei miei commenti.
            Lei, educatamente, a me, sì! Ha dato della stupida, proprio nel post sopra a questo mio.
            E così si è qualificato da solo!

            Mi piace Non mi piace
      3. BACIGALUPO1967 - 3 settimane fa

        Dopo questi suoi ultimi post madama@ a maggior ragione ridarei 1000 volte la mia approvazione al post di Alessandro al quale come spesso le accade non risponde nel merito.
        Buone feste
        W Torino abasso Dubai

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. vertigo.19777 - 3 settimane fa

      Parigini deve giocare nel suo ruolo e poi valuti se ha sfruttato le sue possibilità…non pretendi faccia io terzinaccio (perché Mazzarri sulle fasce solo terzinacci mai ale offensive se no rischia la bua al pancino)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BACIGALUPO1967 - 3 settimane fa

        Neppure in b ha dimostrato il suo valore…
        E li non c’era il cerbero Mazzarri a tarpargli le ali

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Policano - 3 settimane fa

    Teniamo mazzarri per sempre!! Gli prendiamo chiellini e la figlia di Fantozzi….. Guai ai tronisti… Tutti cessi e sfigati….. E li vorremmo vedere piangere dopo una sconfitta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 3 settimane fa

      Piangere no, cosa che Pecci, Mozzini, Puia, Pat Sala, Cravero, Danova ed altri hanno fatto, ma almeno non postare foto sorridenti con cappelli bianconeri sul capo. Non mi sembra di chiedere tanto, solo un briciolo di intelligenza.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Kaimano - 3 settimane fa

    I giocatori, x vincere ci vogliono i giocatori. Mou, Conte, Ancelotti Benitez nn hanno vinto nulla senza giocatori all’altezza. Possono capitare le annate “fortunate” ma raramente la fortuna bussa 2 volte…Ranieri docet. Noi del Toro siamo troppo sentimentali e legati agli pseudo granata dentro, però i vari Longo, Semioli etc sono scappati x nn tornare mai più una volta diventati professionisti. Mi direte: Longo é stato sfortunato xkè ha smesso presto; vero ma ci ha lasciato prima degli altri per presunzione dimostrando poco attaccamento alla maglia. Da allenatore ha dimostrato poco, così come Nicola. Li ho visti allenare e le loro squadre giocano alla Mazzarri…si copre e si riparte. No grazie. Ribadisco: Guidolin tutta la vita o ki fa giocare le squadre con la sua stessa filosofia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paul67 - 3 settimane fa

      Esatto Longo gioca come Mazzarri, poi il paragone con Inzaghino nn regge inquanto la Lazio ha una rosa nettamente superiore, lo dice il campo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. maxgemelli - 3 settimane fa

    Questi desideri nostalgici, di avere in panca un vecchio cuore granata, mi fanno sorridere.. come se questo servisse a qualcosa, ma per favore… mi pare che ad eccezione del Mondo, i vari Lerda, Rossi, Rampanti, Claudio Sala, lo stesso Camolese, non abbiano lasciato ricordi indelebili. Ne gli attuali Longo o Nicola, siano mai stati richiamati in panca, dopo i vari flop, tra Frosinone, Udinese e company. Allenatori mediocri, nulla più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. michelebrillada@gmail.com - 3 settimane fa

    io vedo in longo un’altro inzaghino e perciò lo prenderei subito

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Scott - 3 settimane fa

    La squadra rende poco perché manca di un vero trequartista, da quando è andato via Ljajic, manca di un centrocampista di qualità e non ha uno straccio di gioco. Il tutto espone a brutte figure chi ci sonoche, onestamente, non pOssona essere definiti scarsi o inadeguati del tutto. Si trovano purtroppo su una macchina che manca di pezzi fondamentali, come se mancasse del turbo per competere. Chi l’ha voluta e costruita così ha gravi responsabilità, anche perché Cairo, tutto sommato lo ha accontentato. Come mai successo per i suoi predecessori. Ecco perché accolgo con entusiasmo la tua proposta di Longo. Ma da subito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 3 settimane fa

      Ljaic mancava pure quando giocava titolare… non è certo questo che manca al toro oggi… davvero provo nostalgia per qualcosa di meglio di uno che tira 10 calci d angolo in una stagione e basta

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Policano - 3 settimane fa

        Meglio Zaza niang e falque???

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. abatta68 - 3 settimane fa

          Per la cairese bastano e avanzano, ti pare? Perche devo avere più qualità se l obiettivo massimo sono un eventuale ripescaggio x l’El?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. luna - 3 settimane fa

    Il problema, ha origine solo nelle scelte sbagliate di Mazzarri, che hanno minato le convinzioni nei propri mezzi, gettando la squadra in un tunnel di smarrimento e fragilità.
    L’unica cura un allenatore con un sistema di gioco ben definito e aggressivo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 3 settimane fa

      Giusto, concordo.
      Mazzarri è riuscito a mettere in crisi tutta la squadra, coinvolgendo nel “suo” fallimento qualche ottimo, ed alcuni buoni giocatori, oggi scoraggiati e scontenti.
      Il nostro “grande condottiero” ha puntato troppo, forse tutto, su atleti sbagliati (Meité ed Aina principalmente, ma anche Bremer e in parte Berenguer) che hanno tradito la sua fiducia e hanno finito x destabilizzare la squadra intera, instillando in tutti quanti insicurezza e sfiducia, verso i compagni e persino verso se stessi.
      Su questi Mazzarri si è oltremodo intestardito, e lo fa tuttora, incapace di riconoscere i propri errori, invertire in tempo la rotta e cambiare preferenze e scelte. Questi giocatori si sono rivelati “i cavalli sbagliati”, e non “solo” x incompetenza, inadeguatezza ed incapacità.
      Peggio ancora, non hanno dato e non danno nulla sotto il profilo agonistico ed umano, non si sono impegnati, hanno giocato con menefreghismo, indolenza, superficialità, disintetesse verso la causa granata.
      Nel frattempo i giovani del vivaio sono “ammuffiti”, marcendo in panchina o restandosene a casa, mortificati e messi “fuori rosa” da un allenatore che ha dimostrato tutti i suoi limiti, tecnici, tattici e di
      conoscenza dell’animo umano.
      Mazzarri ha ridato fiducia a chi, inaudito per un serio e strapagato professionista, prima si è rifiutato di giocare, e poi non ha mai più reso secondo le sue capacità (Nkoulou).
      Mazzarri ha scusato, e capito e dato innumerevoli, ennesime possibilità ai più volte deludenti giocatori sopracitati, ma ha “bocciato senza appello” ragazzi a cui non ha mai permesso di giocare e dimostrare se e quanto valgono (Parigini, Edera), ha scartato definitivamente chi aveva fatto vedere in campo di saperci fare (Bonifazi), ha rifiutato di provare giovani promettenti (Millico, Rauti, Buongiorno, De Angelis, ecc..)
      Ha “voluto” Verdi, ma non ha saputo inserirlo e “sfruttarlo” per quello che sa fare, ha voluto Laxalt e non l’ha praticamente mai fatto giocare, ha tenuto Bonifazi solo x farlo vendere dopo 4/6 mesi di inattività.
      Non ha saputo sfruttare l’enorme potenziale di “una coppia” come Zaza e Belotti, con i quali il Toro avrebbe potuto “riavere i gemelli del gol”, e non ha voluto provare nemneno con i “gemellini”, i giovani Millico e Rauti.
      Mazzarri ha cambiato ruolo a quasi tutti i giocatori, fregandosene delle predisposizioni dei singoli ad agire in una certa posizione x poter rendere al meglio.
      Ora Mazzarri ha messo “da vendere”, sulla lista della spesa (o cosi pare, se riuscirà nei suoi insani intenti):
      – Falque (!), Zaza, De Silvestri (mancato rinnovo), Bonifazi, Parigini, Edera.
      Da spedire in prestito (si spera con ricevuta di ritorno):
      – Millico, Rauti, Buongiorno, De Angelis, ecc..
      Ha confermato, perché per questi non si parla di “vendere”:
      – Meité, Aina, Berenguer, Bremer, Djidji (che se ne fa, se no lo fa giocare?).
      Io non sono in grado di sapere se Longo sarebbe all’altezza di condurre il Toro fuori dalle acque melmose e paludose di Mazzarri, ma sicuramente nutro simpatia x questo giovane e capace allenatore.
      Certo è che, se si lascerà “agire” ancora Mazzarri in questo mercato di gennaio, chi arriverà si troverà una squadra decimata, indebolita, demoralizzata.
      Una squadra senza più identità, senza più neppure un giovane del vivaio, infarcita solo di mercenari stranieri, a cui del Toro “non può fregare di meno”, scusate la volgarità!
      Io temo anche uno spogliatoio scontento e diviso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ALESSANDRO 69 - 3 settimane fa

        Praticamente secondo la sua descrizione saremmo nelle mani di un demonio, un’untore arrivato al Toro dove ha seminato morte e distruzione e i nostri giovani ,poveri martiri, inibiti e mortificati dal Mostro da S. Vincenzo costretti alla panchina o addirittura alla tribuna. Per non parlare di altri elementi della truppa caduti in depressione per colpa del mostro si trovano a girovagare per il campo senza saper cosa fare e dove andare . Mi spieghi Madama : Ma a Dubai ce li ha accompagnati il loro tutore psichiatrico ??? Quindi i selfies tutti sorridenti erano solo una terapia psico riabilitativa , dico bene???
        Sa cosa penso ??? Mazzarri è un tecnico che come chiunque commette sicuramente i suoi errori ,scagli la prima pietra chi è sicuro di non commetterne nel proprio lavoro, ma i nostri cari giovani se non hanno le palle per combattere e conquistarsi il posto al sole sarà bene che si cerchino un altro lavoro e i giocatori adulti che pensano di risolvere i loro problemi cambiando procuratore levino pure le tende e vadano a rubare lo stipendio altrove. Noi abbiamo bisogno di UOMINI e se desideriamo vedere i nostri giovani in prima squadra allora sarà il caso che la società investa sul settore giovanile ma soprattutto sui tecnici in grado di insegnare ai giovani a diventare UOMINI prima ancora che giocatori Perché è questo che faceva la differenza ai tempi di Vatta e Pigino….Allo stato attuale lei può mandare via Mazzarri e mettere chi vuole al suo posto…Il risultato sarà il medesimo.(perché da 15 anni è sempre così….).

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BACIGALUPO1967 - 3 settimane fa

          Condivido anche le virgole.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Bischero - 3 settimane fa

          Io voglio madama granata sulla panchina del toro. Dall alto della sua immensa conoscenza calcistica condita da anni di calcio giocato ci porterà in Europa con parigini edera e Bonifazzi.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        3. maxx72 - 3 settimane fa

          Mizzica Alessandro …questo è parlare! Bravo bravo bravo

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Granatissimo1973 - 3 settimane fa

    Dice che in Spagna vogliono Izzo…e che stiamo anche a pensarci? Io lo avrei già impacchettato e spedito prima che gli spagnoli ci ripensino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Granatissimo1973 - 3 settimane fa

    Longo il nostro Inzaghi?
    Forse si, se prendiamo oltre che Longo anche giocatori come quelli che ha Inzaghi alla Lazio.

    Milinkovic Savic da solo è meglio di baselli meite, rincon e lukic messi insieme.

    Mazzarri sarà anche scarso e superato na il toro è infarcito di mezzi pipponi ipersopravvalutati.

    Parliamo di Belotti,…pure con la Spal ha ciccato un paio di goal già fatti. Quest’anno per ora ha fatto sei goal, quattro su rigore…e questo è considerato il top top del Toro. Figuriamoci quelli scarsi e facciamo gli auguri di cuore al poveretto che a breve subentrerà a Mazzarri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 3 settimane fa

      Se togli belotti da questa squadra togli quel poco di interesse che è rimasto ai tifosi del toro verso questo sport! Tanto vale andare giocare a bocce la domenica. Ci fosse immobile sarebbe peggio ancora… è il gioco che esalta o deprime un calciatore, non il contrario. Io ho visto squadre molto forti tecnicamente esaltarsi col palleggio, ma ho visto squadre mto fisiche esaltarsi con la corsa. Ho visto a che tanti allenatori deprimere qualsiasi caratteristica.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Mauri - 3 settimane fa

    Interessante notare come il nome Cairo non sia mai pronunciato, sia nelle domande che nelle risposte. Bene direi bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. prawn - 3 settimane fa

    Non mi pare che gramellini sia così aziendalista mi sembra che sia scontento pure lui.
    e longo lo vorrei pure io, ci vuole uno granata dentro che sappia cosa vuol dire, al di là di gioco o schemi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 3 settimane fa

      Ci vuole un presidente che abbia voglia di investire per vincere… dopo vedrai che diventiamo tutti iper granata
      .. tifosi, allenatore, giocatori…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Paul67 - 3 settimane fa

    Visto che il mio commento è stato bannati, ripeto il concetto.
    Mai come ora, il Presiniente dei collari e patacche varie colui che fa il possibile per darci soddisfazioni, ma nn sempre ci riesce, è criticato.
    Ne segue un strategia che funziona sempre, si da você ad illustri tifosi i quali seguono un copione ben definito, farcito di sfortuna, eventi imprevedibili, per poi passare a ciò che i tifosi vogliono sentirsi dire.
    Tutto ciò è un depistaggio per proteggere il CAV. unico responsabile di questa mediocrità. Seguiranno altri vip nei prossimi giorni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Pau - 3 settimane fa

      esageruma nen, è Natale e le notizie sono poche, quindi vanno bene anche le interviste ai personaggi illustri. Nei periodi di vacanza è sempre così Nessun depistaggio dai non ce n’è bisogno, ormai la gran parte di chi scrive sui forum su Cairo ha le idee ben precise.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Paul67 - 3 settimane fa

        Ma si dai parliamo di Longo, aria fritta, tanto va tutto a gonfie vele, a posto così.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Grande Torino - 3 settimane fa

    I commenti, che non condivido, all’intervista di un ndiscutibile tifoso del Toro come Massimo Gramellini, sono la dimostrazione di quanto siamo tutti depressi e sconfortati. Spiace dirlo ma stiamo toccando il punto più basso del nostro sentimento granata, fratelli contro… Io ho una certa età, tifando Toro ne ho superati di sconforti ma una situazione del genere non l’ho mai vista, nemmeno sotto i tanti sciaguratoi Presidenti che si sono succeduti dopo l’indimenticabile Orfeo Pianelli. Presidente Cairo, si rende conto di cosa sta facendo? Di cosa sta seminando? Non mi riferisco ai risultati, quelli sono figli di altre azioni, bensì allo sgretolamento della nostra famiglia, dei nostri valori, della nostra passione, unici e indispensabili per la sopravvivenza di una tifoseria che si sta sempre più numericamente assottigliando. Io non capisco, non capisco proprio, quale vantaggio si possa avere distruggendo una cosa che patrimonialmente la si considera propria. Misteri della vita.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Furbanetto - 3 settimane fa

    powered by DIREI BENE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. BACIGALUPO1967 - 3 settimane fa

    Il dr. Gramellini autore di numerosi libri sul Torino un seggiolino del Filadelfia lo ha comprato?
    Stessa domanda rivolta ai vari tifosi vip come Chiambretti Ventura etc etc.
    Facile essere tifosi con i biglietti in tribuna omaggio.
    Fuori i soldi cari VIP

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. michelebrillada@gmail.com - 3 settimane fa

      dovremo chiederci se li ha comprati cairo che ne aveva ordinati mille ma mi risulta che a oggi non ne abbia pagato nessuno

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. chatnoir - 3 settimane fa

        14 gennaio 2018, Toro.news: “Filadelfia, Cairo mantiene la promessa: ecco i 512 seggiolini. Mentre i giocatori…”

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. BACIGALUPO1967 - 3 settimane fa

        Michele@ cortesemente evita di interloquire con me.
        Ti chiedo scusa ma con un tifoso che augura ai nostri calciatori e tesserati di infortunarsi come hai fatto tu non voglio spartire nulla.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. maxx72 - 3 settimane fa

          Ahaha ahahahah! Che figura Michele, per favore vai a vederti i cantieri per favore.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. maxx72 - 3 settimane fa

            Un per favore in più….ops!

            Mi piace Non mi piace
  22. dattero - 3 settimane fa

    Appiattimento totale da parte di questo signore artefice della marcia dei 50mila,ora palafrenieri cairota.de gustibus

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Furbanetto - 3 settimane fa

      de portafoglibus

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. ALESSANDRO 69 - 3 settimane fa

    Longo ha senso se lo si inserisce nel contesto di un progetto ad ampio respiro con giocatori giovani di buona prospettiva da amalgamare e far crescere progressivamente..Però questa cosa si chiama programmazione…una roba totalmente sconosciuta a questa società.. ..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. subcomandante - 3 settimane fa

    Longo in panchina..per portare avanti la mediocrità societaria. Ottimo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 3 settimane fa

      Io purtroppo sto film l ho già visto e vedrete che i Longo o i Nicola di turno arriveranno, così come sono arrivati i lerda, colantuono, de Biasi, ecc.. non è un giudizio di merito, dico solo che ad un certo punto le cose accadono, la gente tira i seggiolini, lo stadio fa 5mila paganti… ecco che la squadra diventa piena di ragazzi del fila, gestiti da un buon allenatore che fa quel che può con quello che ha… già visto… si chiama serie B..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Paul67 - 3 settimane fa

    Buon Natale a @tutti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. simondrake - 3 settimane fa

    Buon Natale fratelli di virus. Io condivido l’analisi di Gramellini. Penso che il Toro abbia bisogno di crescere dall’interno. La nostra è una dimensione radicata, chi viene da fuori fatica a comprenderla. Longo non chiuderebbe mai il Fila. Noi possiamo anche insultarci negli allenamenti, ma per spronarci e dirci quanto siamo affezionati e quanto ci sentiamo appartenenti ai nostri colori. Noi siamo una realtà grazie alla nostra storia. Mi identifico molto di più in un Gramellini che può avere fatto danni, ma descrive l’essere granata come lo sono io (e questo vale per anche per Culicchia o Caselli) piuttosto che in altri testimonial granata che vivono di visualizzazioni e non di Filadelfia o Superga.
    Certo che vogliamo vincere, ma da Toro, non da rigadin ‘d merda che si comprano tutto e tutti per godere al lunedì ed essere merde tutti gli altri giorni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. palmiro - 3 settimane fa

      “Essere Nanni Moretti”, Milano, Mondadori, 2017
      Moretti & Mondadori…Franza & Spagna purchè se magna….
      bell’esempio di non da rigadin ‘d merda….già…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. pep4x4 - 3 settimane fa

    Caspita Granellini!
    Me lo ricordavo meno… granata dentro!
    Però lavorando al corriere…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. pep4x4 - 3 settimane fa

      Gramellini, non granellini

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Il_Principe_della_Zolla - 3 settimane fa

    Aziendalista. Non è un insulto, per carità. Ma nel caso di Gramellini/Cairo assume colorazioni opache, e certamente non granata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. palmiro - 3 settimane fa

    E’ un bene che TN pubblichi queste interviste il giorno di Natale, così la maggior parte dei tifosi evita di leggersele.
    Da tifoso e da torinese vi chiedo: ma questo giornalista non ha fatto abbastanza danni?
    Non ho nulla da dire contro Moreno Longo che ha fatto grandi cose con i ragazzi del Toro. Mi permetto però di far presente che la serie A e le ambizioni dei tifosi del Toro richiedono altro.
    Quindi a chi veramente piacerebbe Longo in panchina?
    Forse a chi sta pagando lo stipendio di Gramellini?
    Inviterei l’editorialista del Corriere ad occuparsi della probabile prossima co-conduzione con la fidanzata di un famoso ex-gobbo e di lasciare in pace il TORO.
    Faccia editoriali sui fatti di Roma e Milano, ma lasci le cose di casa nostra al giudizio dei veri torinesi.
    Buon Natale e che buon pro vi faccia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy