Pavoncello: ”Cori antisemiti? La Juventus deve prendere provvedimenti”

Vittorio Pavoncello, presidente del Maccabi, l’associazione sportiva ebraica italiana, dice la sua anche sugli striscioni su Superga: ”Multa troppo leggera”

di Redazione Toro News

Dopo i cori di carattere antisemita cantati da alcuni supporter bianconeri durante la partita giocata ieri contro la Fiorentina, il Giudice Sportivo ha deciso di chiedere un supplemento d’indagine alla Procura Federale. Il giorno dopo questi fatti incresciosi le condanne sono innumerevoli. Vittorio Pavoncello, presidente del Maccabi, l’associazione sportiva ebraica italiana, non ha dubbi sul da farsi. “Dopo i cori beceri di ieri la risposta deve arrivare direttamente dalla Juventus. La società deve prendere una posizione decisa contro questi “signori” che in questo modo non fanno altro che screditarne l’immagine. Io mi aspetto una dura reazione da parte dei vertici di Corso Galileo Ferraris, dopodiché dovrà essere la Federcalcio a intervenire con una salata multa ai danni della società e con sanzioni indirizzate agli autori di questi cori. A queste persone non deve più essere permesso di accedere allo stadio

 Questi episodi sono avvenuti  solamente due settimane dopo gli striscioni ingiuriosi “inneggianti” la tragedia di Superga esposti durante il derby che hanno comportato il pagamento di una multa di 25 mila euro da parte della Juventus. Una sanzione che lo stesso Pavoncello definisce “troppo leggera”. Ecco il pensiero del presidente dell’Associazione Sportiva Ebraica: “quella multa non è servita a nulla, la cifra è stata ridicola. Sui morti non si scherza! Questa è pura inciviltà!”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy