Gilli si presenta all’Alessandria: “Che bella la mia estate col Toro, ora voglio crescere”

Gilli si presenta all’Alessandria: “Che bella la mia estate col Toro, ora voglio crescere”

Focus on / Il laterale difensivo si presenta ai media con la maglia dei grigi

di Redazione Toro News

Tra l’offerta dell’Imolese, dove peraltro ad allenare è l’ex Mister granata Federico Coppitelli, e quella dell’Alessandria, Filippo Gilli ha infine scelto la maglia dei grigi. Il terzino vivrà in Piemonte la prima annata nei professionisti, come anticipato il 22 agosto scorso su queste colonne. La scelta è dovuta in particolar modo alla vicinanza a casa e al progetto che ha messo in risalto le sue doti da terzino, ma ammette che non è stato facile decidere. Giunto all’Alessandria, il prodotto del vivaio granata si è così presentato ai media e ai tifosi: “Questo sarà il primo anno fuori dalla società nella quale sono cresciuto, e con la quale ho firmato il mio primo contratto da professionista. Ora voglio continuare il mio percorso, ed entrare nel mondo del calcio dei grandi. C’era stato anche l’interessamento del mio vecchio mister ma ho parlato con il direttore, e questo progetto mi ha convinto maggiormente. Ovviamente anche la vicinanza a casa è stato un fattore importante. 

ESTATE GRANATA – Ancora Gilli, che racconta così l’estate vissuta a stretto contatto con la prima squadra (per lui anche un paio di convocazioni in Europa League): “Ho fatto per due anni il ritiro con la prima squadra. Quest’anno poi c’era la questione legata all’Europa League, con la società che aveva bisogno di giocatori cresciuti nel vivaio, e mister Mazzarri ha confermato la decisione di portarmi. Ero molto contento, purtroppo a metà ritiro mi sono dovuto fermare per un problema alla schiena. Certo avere la possibilità di allenarsi con gente come Belotti, De Silvestri, Ansaldi, ti dà tanto, sia dal punto di vista tecnico che tattico. Ma anche per quanto riguarda lo spogliatoio. Arrivo qua con entusiasmo e voglia di fare bene. Io nasco come terzino, sia a destra sia a sinistra, su quale fascia muovermi non cambia molto per me. Qui la difesa è a tre, con il centrocampo a quattro, un modulo nel quale mi trovo bene, e in cui ho già giocato. Ovviamente spetterà al mister decidere dove collocarmi”.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Kieft - 2 settimane fa

    ho amici grigi che gli augurano un gran campionato e chiaramente vale anche per noi granata! Spero riesca a farsi valere, trovare spazio e tornare a casa ancora più forte

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy