I prestiti del Toro: Gemello, buon talento ma qualche leggerezza di troppo

I prestiti del Toro: Gemello, buon talento ma qualche leggerezza di troppo

Focus on / Buone impressioni tra i pali per il portiere, che nella seconda parte di stagione ha perso il posto in favore di un collega decisamente più esperto

di Alberto Giulini, @albigiulini

È una stagione dal doppio volto quella vissuta da Luca Gemello. Il portiere classe 2000, dopo l’ottimo campionato vissuto lo scorso anno con la Primavera di Coppitelli, si è trasferito in prestito alla Fermana, in Serie C.

DOPPIO VOLTO – Gemello ha dunque avuto l’occasione di mettersi in mostra nel mondo dei professionisti, dove è riuscito a mettere in fila dodici presenze complessive tra campionato e coppa. In due occasioni il portiere ha mantenuto inviolata la propria porta, subendo in totale diciotto reti. La stagione dell’estremo difensore, come detto in apertura, è stata dal doppio volto. Il classe 2000 ha infatti dimostrato di avere un buon potenziale tra i pali, ma in un paio di occasioni ha commesso delle leggerezze di troppo.

#IoRestoACasa con Toro News – Gemello: “Sogno il Toro. Millico? Ha tutto per sfondare”

SECONDO PORTIERE – Dopo una prima parte di stagione vissuta prevalentemente da titolare, Gemello ha quindi perso il posto. I pali della Fermana sono stati infatti affidati al quarantunenne Paolo Ginestra, forte di una lunghissima esperienza nel mondo del calcio. Pur non giocando in partita, il portiere di proprietà del Toro ha comunque avuto l’opportunità di allenarsi al fianco di un giocatore molto esperto, come sottolineato dallo stesso Gemello ai microfoni di Toro News: “Mi sta facendo crescere e l’importante è quello”. Il bilancio può quindi dirsi positivo: spetterà al portiere, nella prossima stagione, confermare le buone impressioni eliminando le leggerezze di troppo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy