Toro, guarda Segre: il centrocampista si candida al ritorno in granata

Focus on / Il centrocampista continua a brillare con la maglia del Chievo: due gol e tre assist in ventiquattro presenze

di Alberto Giulini, @albigiulini

Continua ad impressionare Jacopo Segre, autore fino a questo momento di un ottimo campionato in Serie B con il Chievo. Il centrocampista classe 1997, che ha compiuto ventitré anni nella giornata di lunedì, è senza dubbio il granata che si sta mettendo maggiormente in mostra tra i giocatori ceduti in prestito dal Toro.

PUNTO FERMO – Ventiquattro presenze con la maglia del Chievo per il giocatore, che ha già collezionato due gol e tre assist in campionato. Ma ancor più dei numeri, è la qualità delle prestazioni di Segre che sta impressionando: qualità e quantità a servizio della squadra per il centrocampista, vero e proprio punto fermo della squadra di Marcolini. Ed anche lunedì, nell’importante vittoria contro la Salernitana, il classe ’97 è stato autore di un’altra ottima gara. Sempre pronto a recuperare palloni e cucire il gioco, il ventitreenne si sta dimostrando un vero centrocampista moderno, molto abile in entrambe le fasi.

RITORNO AL TORO – Il rendimento di Segre non sta di sicuro passando inosservato nemmeno in casa granata. Il centrocampista rappresenta sicuramente uno dei prospetti che sarà tenuto in grande considerazione per la prossima stagione, considerando che nella rosa attuale ci sono pochi centrocampisti e che, vada come vada, per la prossima stagione saranno necessari cambiamenti significativi. E poi, dovesse rimanere anche l’anno prossimo sulla panchina granata, Segre – che prima di partire per il Chievo ha rinnovato il contratto col Torino sino al 2022 – potrebbe ritrovare quel Moreno Longo con cui fece molto bene in Primavera nel 2015/2016. L’obiettivo, intanto, dev’essere chiudere il campionato sugli alti livelli tenuti fino ad ora: una chance in granata passa anche da questi ultimi mesi con il Chievo.

 

18 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. granatadellabassa - 9 mesi fa

    Segre ha fatto bene dapprima in C e ora in B. Negli ultimi tre anni ha sempre giocato titolare.
    All’inizio si è accontentato di una piazza modesta in serie C come quella di Piacenza ma dove ha potuto essere protagonista. Ciò gli ha permesso di essere notato e ingaggiato in realtà più ambiziose. A volte i ragazzi guardano più alla categoria che all’effettiva possibilità di giocare e passano la stagione in panca.
    Ora è pronto per il Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Billet - 9 mesi fa

    De Luca non è in panca come scrivete. Era titolare, Ha subito un infortunio e qualche problema fisico che lo impedisce di giocare. Tornerà al 100% e in forma.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luciano gem - 9 mesi fa

      Se non erro tu parli di DL Giuseppe che gioca quasi sempre.
      Quello del Toro è Manuel che si alterna con Morra e Mancosu.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Billet - 9 mesi fa

        Parlo di De Luca del Toro. E al primo anno in B, cosa pensate che un 21 enne parte titolare? anche se ne ha fatti 12 di gol in C lá stagione prima e per un ventenne mica son pochi. E cmq si è preso il lusso anche di fare 2 bellissimi gol, 1 al genoa e 1 alla fiore in amichevole. Peccato che l infortunio l ha bloccato nel 2020…..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Fb - 9 mesi fa

    Facciamo gia il mercato per la Serie B

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. prawn - 9 mesi fa

    E continuate a cancellarmi il commento? Segre puo’ tornare ora? Che c’e’ di male a chiedere?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Luciano gem - 9 mesi fa

    Parere mio che non sono un esperto ma, un semplice Tifoso del Toro che segue abbastanza anche i giovani.
    Segre, attualmente, è il nostro giovane in prestito su cui possiamo fare maggiore affidamento, è stato giusto mandarlo a giocare e, dopo quasi tre anni, sta dimostrando di poter diventare un buon giocatore.
    Per ora Butic, Candellone, e De Luca hanno dimostrato poco e non hanno neanche la classe di Aramu, Parigini e Millico.
    I primi due si stanno perdendo forse per mancanze caratteriali e penso siano destinati a vivacchiare in serie B.
    Millico non mi era piaciuto nelle sporadiche apparizioni in EL, sembrava spaesato e con troppa voglia di strafare.
    Nelle ultime, sempre centellinate, apparizioni mi è sembrato molto cambiato e ritengo che sia pronto per giocare in serie A, probabilmente a buoni livelli o più; sicuramente i mesi passati con la prima squadra e con quel ‘cattivone-incompetente’ di Mazzarri gli hanno fatto bene. (Mazzarri ha commesso molti errori e probabilmente, negli ultimi 2/3 mesi, aveva perso il controllo dello spogliatoio. Sicuramente le colpe non sono tutte sue.)
    Fiordaliso, dopo un buon inizio, ora è stabilmente in panca in B.
    Secondo me, da incompetente quale sono, Bonifazi e Buongiorno diventeranno buoni giocatori, nulla più.
    Di Rauti parleremo a fine del prossimo campionato visto che, ora, gioca in C.
    Uno che sembrerebbe aver mezzi notevoli, anche se ad Ascoli, B, non è ancora riuscito ad imporsi, è Ferigra, vedremo.
    Infine Singo ed Adopo, Primavera.
    Entrambi hanno fisico notevole e ottima e buona tecnica rispettivamente, tanto che danno l’impressione che la Primavera gli vada stretta. Hanno potenzialità enormi.
    Per conto mio, altro, per ora, non c’è.
    Ribadisco, questo è il mio parere da tifoso ed appassionato.
    Spero ed auguro ai ragazzi di aver errato tutte le mie previsioni negative.
    FORZA VECCHIO CUORE GRANATA
    FORZA MORENO
    FORZA RAGAZZI!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 9 mesi fa

      Quel Cattivone ed aggiungerei anche esterofilo di Mazzarri!
      Cosa ci è toccato leggere caro Luciano

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Luciano gem - 9 mesi fa

        Ciao, ti ringrazio, mi sono assentato un po, ma ho sempre letto, sorvolando sui messaggi (articoli o post) più farneticanti ed offensivi.
        Per fortuna ora l’ambiente si è un po rilassato.
        Speriamo in Moreno!
        Un saluto anche all’altro ‘birichino’ ed a tutti i Tifosi Granata che rispettano gli altri siano essi tifosi, giocatori, tesserati e dirigenti del Nostro Toro.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. BACIGALUPO1967 - 9 mesi fa

    Umiltà e lavoro duro hanno permesso a questo ragazzo di emergere.
    Per inciso a Dubai a natale non c’è andato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Leo - 9 mesi fa

    Ci salviamo resta Longo e ripartiamo con Segre, fiordaliso e millico

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Granata dentro - 9 mesi fa

    Segre è sicuramente il giovane granata più promettente…
    Anche perchè è uno dei pochi che giochi con continuità in serie B…
    Io non seguo molto le categorie “inferiori” e pertanto non so come si comportino gli altri ragazzi in prestito, sarebbe bello che Toronews facesse una pagina per ogni prestito analizzando non solo le singole partite, ma l’intera mezza stagione dei nostri ragazzi
    Sicuramente, rispetto ad un tempo, i giovani interessanti usciti dai nostri vivai sono diminuiti, anche se negli ultimi 4/5 anni qualcosa si vede nuovamente…
    Poi ovviamente ci va una prima squadra, ed un settore tecnico, che credano in loro perchè di promesse e di stelle promettenti nelle ultime stagioni ne abbiamo viste qualcuno che poi sono spariti dai radar granata: Parigini e Bonifazi sono gli ultimi esempi, ma pure Aramu…
    Insomma non vedo dei Cravero e dei Lentini all’orizzonte, ma neppure il vuoto cosmico di 10/15 anni fa…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bischero - 9 mesi fa

      I nostri ragazzi in giro tolti 2 o 3 casi siedono costantemente in panchina. Purtroppo per noi non ci sono prospetti da massima categoria.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Nero77 - 9 mesi fa

    Per il prossimo anno in B il nostro presidente farà affidamento anche su questo giovane ragazzo.Tutto grasso che cola..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Thor - 9 mesi fa

    Sui prestiti generosi e i mancati riscatti agli altri siamo siamo campioni. Abbiamo sfornato e venduto o semitegalato campioni per mezza serie A da decenni. Ora regaliamo anche punti. Natale e la Befana sono andati. Non è il caso che continuiamo per Pasqua. Fateci un regalo: rinforzate la squadra con nuovi, anche svincolati, e che non rincorrono solo il premio salvezza. Questo regalo di Pasqua, fatto di almeno 5 vittorie, ce lo dovete, caro ufficio paghe del Cairo! Il Toro non è solo un marchio: quando sono cresciuto io non esisteva niente dell’attuale mercato delle vacche a cui si è ridotto il calcio! Torniamo a essere LA SQUADRA DELLA CITTÀ DI TORINO a cui tutti guardano con riverenza. O almeno rispetto.
    E vedrete che tutti tiferanno fiduciosi per noi nel derby, come antidoto. Tutti…esclusi ovviamente i coinquilini di questa città del cui nome non possono fregiarsi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Salentogranata - 9 mesi fa

    Segre è uno dei migliori prospetti uscito dalla primavera! ricordo una sua intervista che alla domanda “pensi al Torino”? Lui risponde: il mio sogno insieme alla mia famiglia è quello di vestire la maglia granata..beh altre parole son superflue!
    Ecco lui si può dire che è già pronto!

    Sulla buona strada anche buongiorno e candellone..e sperando anche in De luca

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Quello che il Toro è il Fila, i Balon boys, il Grande Turin e Meroni - 9 mesi fa

    Giusto prossima stagione sia al Toro considerando anche i giocatori mediocri e che non sanno cosa voglia dire sudare la maglia granata che abbiamo nel suo ruolo. Anche Fiordaliso meriterebbe di tornare a casa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. tric - 9 mesi fa

    Soprattutto non doveva andare a Chievo, ma doveva rimanere in granata dove manca clamorosamente un centrocampista. Non è senno di poi, perchè lo dissi anche a suo tempo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy