Consegnate le Figurine Panini ai vincitori dell’asta

Lunedì pomeriggio sono state assegnate le gigantografie della Figurine Panini ai tifosi granata che hanno vinto l’asta, organizzata a scopo di beneficenza. La cerimonia di premiazione è avvenuta nella vecchia sede del Torino Calcio di C. Vittorio Emanuele, 77, oggi sede proprio del Cepu. L’avvenimento è stato presentato dalla padrona di casa, Sabrina Gonzatto e dal direttore di Toro News Paolo Aghemo. L’iniziativa…

di Redazione Toro News

Lunedì pomeriggio sono state assegnate le gigantografie della Figurine Panini ai tifosi granata che hanno vinto l’asta, organizzata a scopo di beneficenza. La cerimonia di premiazione è avvenuta nella vecchia sede del Torino Calcio di C. Vittorio Emanuele, 77, oggi sede proprio del Cepu. L’avvenimento è stato presentato dalla padrona di casa, Sabrina Gonzatto e dal direttore di Toro News Paolo Aghemo. L’iniziativa è nata durante lo spettacolo teatrale ‘Ma cos’era mai questo Toro?’ andato in scena al Gobetti in ottobre. Presenti a premiare i vincitori Tonino Asta e Claudio Sala, più altri ospiti illustri. Ciascun importo, reso ovviamente segreto, è stato devoluto a delle associazioni che si occupano di problematiche sociali.

La prima gigantografia Panini, dedicata a Claudio Sala, è stata assegnata a Fabio Iacoutti di Milano, don Aldo Rabino, presente, è stato il beneficiario della cifra. Proprio il cappellano granata si è commosso ricordando i tanti anni trascorsi nella ex sede granata. “Mi sono venute anche le lacrime agli occhi ricordando quante volte sono venuto qui dentro nei 25 anni di collaborazione con il Toro. Passavo spesso ad incontrare i ragazzi delle giovanili, che stavano al piano di sopra, dove c’era il pensionato. Ricordo anche la custode la signora Teresa, che era una madre per tutti. Mi è piaciuto lo spirito di questo evento che non ha fatto chiasso, il chiasso non fa mai del bene”. Tra le tante attività del gruppo Oasi di Don Aldo ci sono i bambini indigenti del Mato Grosso do Sul e in particolare la cifra aiuterà Lauriene, la bambina brasiliana che dev’essere operata al Regina Margherita agli arti menomati a causa di un incendio avvenuto nella sua baracca quando era ancora molto piccola. Finalmente si è saputa anche la data dell’intervento che avverrà il 15 gennaio, Lauriene finalmente ha superato un problema polmonare che ha fatto slittare l’operazione.

La figurina di Pat Sala, assegnata a Giorgio Colla della provincia di Savona, è stata abbinata all’associazione Acuto, che si occupa di circa 100 bambini in difficoltà. Ha ritirato l’assegno il Dott. Bertolusso, presidente dell’associazione. La figurina di Roberto Salvadori è stata invece assegnata alla memoria di Maria Claudia Collino, la figlia del noto Manlio, presente in sala con la moglie. Non essendo ancora stata creata la Fondazione a suo nome, il direttore di Fegato Granata ha lasciato la somma a Don Rabino. La gigantografia è stata vinta da Ennio Gazzera, figlio di un ex giocatore delle giovanili granata, che ha esordito anche in prima squadra nel ’59.

Va ad Andrea Arena di Milano la figurina di Renato Zaccarelli, premiato da Fabrizio Turco, le beneficiarie sono state le Granata Cats che si stanno occupando della custodia dei gatti dei Filadelfia. Antonino Asta ha premiato Paola Giovannelli che si è aggiudicata la sua figurina, la cifra sarà devoluta a Specchio dei Tempi per aiutare un bambino di nome Matteo. L’ex capitano granata ha aggiunto che anche lui stesso contribuirà alla causa.

La gigantografia di Serino Rampanti, consegnata dal Dottor Leone in persona, direttore commerciale della Panini, è andata a Fabrizio Viscardi di Milano. Leone ha commentato: “Sono stato davvero contento di questa grande iniziativa. Queste figurine, nel loro formato originale, sono esaurite ormai da tempo. La Panini è nata quasi per gioco, abbiamo iniziato a Modena con 5 persone, adesso siamo in tutto il mondo. Abbiamo 46 anni di attività alle spalle e siamo rimasti legati a tutti i club italiani delle varie serie”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy