Il Toro, l’Europa, le candeline spente battendo il Real: Walter Casagrande

Il Toro, l’Europa, le candeline spente battendo il Real: Walter Casagrande

Figurine / L’ex attaccante compie oggi 54 anni: due stagioni in granata, tra la cavalcata in Coppa Uefa e l’ultima Coppa Italia

di Federico Bosio, @fedebosio19
Casagrande

Sono tanti i ricordi legati a questo nome, nelle menti granata, nonostante non sia stato di certo uno di quei giocatori definibili ‘simbolo’ della squadra per via della militanza assai breve all’ombra della Mole: approdato al Torino nella stagione 1991/1992 e rimasto soltanto due anni, Walter Casagrande è riuscito a restare impresso a fuoco nei pensieri e nei cuori granata per via delle gesta compiute sul terreno di gioco, in particolare nella prima annata. L’ex attaccante, nato il 15 aprile 1963 a San Paolo, spegne oggi 54 candeline e con il Toro di Emiliano Mondonico collezionò un totale di 69 presenze e 19 reti.

I migliori ricordi impressi nel cuore dei tifosi del Torino appartengono come detto alla prima stagione in Piemonte ed in particolare i riflettori si accendono sulla cavalcata granata per il sogno Coppa Uefa: dopo un torneo disputato da grande protagonista, il brasiliano porta i compagni ed il popolo granata tutto ad un passo dalla conquista del trofeo siglando una doppietta nel match d’andata contro l’Ajax, che tuttavia purtroppo non basterà. Nell’annata successiva invece contribuisce alla vittoria dell’ultima Coppa Italia sollevata dal Torino. Curiosità da amarcord: Casagrande festeggio il proprio compleanno, nella stagione 1991/1992, scendendo in campo contro il Real Madrid di fronte al pubblico granata, nella straordinaria vittoria della compagine di Mondonico per 2-0 in quella semifinale. Un giorno che di certo il bomber brasiliano non scorderà mai.

DI SEGUITO IL TABELLINO DI QUELLO STORICO INCONTRO:

TORINO – REAL MADRID 2-0 (1-0)
Torino
: Marchegiani, Bruno, Mussi (all’87’ Sordo), Fusi, Annoni, Cravero, Scifo, Lentini, Casagrande (al 77′ Benedetti), Martin Vazquez, Venturin. A disposizione: Di Fusco, Cois, Vieri. Allenatore: Mondonico
Real Madrid: Buyo, Chendo, Lasa (al 67′ Luis Enrique), Rocha, Maqueda, Milla, Butragueno, Michel, Hierro, Hagi, Llorente. A disposizione: Tendillo, Jaro, Villaroja, Gordillo. Allenatore: Beenhakker
Arbitro: Galler (Svizzera)
Reti: Aut. Rocha 7′, Fusi 76′
Spettatori: 59.861 per un incasso di 2.789.780.000 lire.
Note: Il Torino approda in finale di Coppa Uefa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy