Lutto granata: addio a don Antonio Simoni, sacerdote pisano dal cuore Toro

Mondo Granata / Il parroco pisano è morto a 86 anni a Calcinaia (Pisa): era tifosissimo granata e ha con-celebrato una messa a Superga

di Redazione Toro News

Lutto nel mondo granata: è morto oggi a 86 anni a Calcinaia (Pisa) don Antonio Simoni, parroco amatissimo del Pisano e grandissimo tifoso granata.

Nato a San Lorenzo a Pagnatico nel Comune di Cascina, Don Antonio è stato ordinato sacerdote il 29 Giugno del 1956. Alla parrocchia di Calcinaia regala 25 anni della sua vita, precisamente quelli che vanno dal 1987 al 2002 e riesce a farsi apprezzare per la sua grande umanità, ma anche per la sua umiltà e i suoi modi di fare improntanti sempre alla gentilezza e alla massima comprensione. Ritorna poi a San Lorenzo a Pagnatico dove rimane sacerdote fino al 2015. Non ha mai nascosto la sua fede granata, portata avanti a chilometri di distanza sin da giovanissimo. Nel 2016 aveva anche co-celebrato, insieme a don Riccardo Robella, la messa solenne a Superga a suffragio del Grande Torino.

Don Antonio Simoni (l’ultimo a destra) durante una messa a Superga il 4 maggio

A causa dell’emergenza Coronavirus la cerimonia funebre non si potrà svolgere e non saranno ammesse persone al cimitero. Dal Comune di Calcinaia hanno fatto sapere che domani alle 15 le campane della Chiesa di Calcinaia suoneranno a lungo. Sarà quello il momento per salutare, ognuno a casa sua ma uniti, don Antonio. Ci scrive il nostro lettore Giuliano Bozzoli: Don Antonio è stato un grande e fedele tifoso del Toro fin dagli anni del dopoguerra. Purtroppo oggi ci ha lasciato a seguito dei postumi di un incidente stradale avvenuto circa quattro mesi fa. Si è spento nella Casa di riposo di Calcinaia, da lui fondata. Don Antonio era una persona buona, amato e stimato da tutta la Comunità di Calcinaia e da molte altre comunità della diocesi di Pisa che lo avevano conosciuto. Credo che meriti un omaggio, oltre che da noi suoi amici tifosi del Toro, anche da parte della società granata”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy