Prima cena sociale del TC Macello Granata

Prima cena sociale del TC Macello Granata

A Macello si è celebrata ieri la prima cena sociale del TC Macello Granata, un piccolo ma intraprendente Toro Club del Pinerolese.

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

E’ stata una piacevole serata, con una buona partecipazione da parte di tesserati e non: il salone della Cascina “ai Carlotti” di Macello, piccolo comune alle porte di Pinerolo, era gremito di tifosi di ogni età vogliosi di condividere la loro passione granata. Presenti anche numerose famiglie con tanti bambini: un vero piacere vedere che tanti fanciulli in tenera età continuano a essere attratti dalla favola del Toro.

Dopo la festosa cena si è svolta poi una piccola lotteria, in cui i premi più ambiti sono stati magliette e felpe facenti parte del Merchandising ufficiale del Torino FC e un pallone autografato dai giocatori di Giampiero Ventura.

Nel corso della serata sono intervenuti diversi ospiti importanti, come don Aldo Rabino (che ha presentato il suo nuovo libro, Il mio Toro, La mia passione scritto a quattro mani con Beppe Gandolfo), Angelo Cereser e Rosario Rampanti.

Per l’occasione abbiamo sentito il Presidente del Toro Club Macello, Manuel Possetti, che ci ha parlato del suo Toro Club e del momento attuale del Toro.

Ciao Manuel, e complimenti per questa cena. Che serata è stata?

E’ stata una serata dalle emozioni particolari. E’ stato piacevole radunarci per la prima volta, una bella gratificazione per lo staff del nostro Toro Club, che si impegna quotidianamente per fare si che questo Toro Club cresca sempre di più.

 Parlaci del Toro Club Macello Granata. Quando è nato e che obiettivi vi prefissate?

Siamo nati a marzo di quest’ anno, quasi per gioco. In questo paese la maggioranza di coloro che seguono il calcio, purtroppo, segue l’altra squadra della città, ma noi granata ci contraddistinguiamo per la nostra vivacità e il nostro attivismo quotidiano. Questo club è stato fondato proprio dai tifosi granata del paese. Abbiamo, tra l’altro, il piacere di avere come vicepresidente Gianni Bellino, uno dei lodisti che nel 2005 salvo’ il Toro dalla C2.
A inizio anno faremo una serata tesseramenti, seguita da una grigliata a fine campionato… Insomma, avremo tante iniziative volte a condividere la nostra passione granata e a confermarci come uno dei Toro Club più attivi del Pinerolese. Abbiamo chiuso l’ anno a quota 125 tesserati e speriamo di arrivare presto a quota 200! Sarebbe un grande traguardo per un club di un paese piccolo come il nostro.

Per finire, qualche battuta sulla situazione attuale del Toro. Come vedi la squadra di Ventura e dove può arrivare?

Direi che stiamo andando bene, oltre le mie aspettative. A inizio campionato ero scettico, il calciomercato non mi era piaciuto molto, e invece i risultati fortunatamente mi stanno dando torto. Certo, si poteva fare qualcosa in più, peccato per qualche punto di troppo perso per strada. Con un po’ più di continuità e qualche rinforzo a gennaio, magari una punta e un centrocampista dai piedi buoni, possiamo concludere il campionato nella parte sinistra della classifica. Tra i giocatori, ho un “debole” per Darmian, un giocatore dal basso profilo e che sta lontano dai riflettori ma le cui prestazioni sono spesso sopra le righe.

Grazie Manuel, e’ stato un piacere e complimenti ancora per la serata.
Grazie a voi! E’ stato bello condividere con TN le emozioni di questa cena!

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy