Siete d’accordo con la scelta di riprendere il campionato dal 13 giugno?

Siete d’accordo con la scelta di riprendere il campionato dal 13 giugno?

SONDAGGIO / L’Assemblea di Lega ha proposto una data: siete d’accordo?

di Redazione Toro News

Ripartire con il campionato sabato 13 giugno, tra un mese esatto. Questa la proposta dell’Assemblea di Lega riunitasi in videoconferenza. La data va da intendersi come una proposta, in attesa che venga concesso l’ok dal Governo. L’associazione che riunisce i presidenti sottolinea che c’è la volontà di rispettare appieno le disposizioni dettate dal Governo in conformità con i protocolli medici. Vi trova d’accordo la scelta di ripartire tra un mese? Fatecelo sapere votando il sondaggio sottostante.

Toro, gli ultrà prendono posizione: “Migliaia di morti, ma voi pensate alla ripresa della Serie A”

Caricamento sondaggio...

 

30 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Bull1973 - 5 mesi fa

    Io sono assolutamente contrario. Non perché il Toro sia in bilico. Ma xchè il campionato, se vuole comunque conservare una parvenza di regolarità si deve fermare ora. A parte il fatto che non mi sembra ancora chiaro se in caso di un nuovo positivo si blocchi tutta la squadra o si fermi solo il giocatore, anche tale ultima ipotesi è potenzialmente in grado di produrre risultati aberranti… Per dire, se 2/3 dei giocatori più rappresentativi della Lazio si prendono il virus, o se lo prendono il portiere titolare ed il secondo degli strisciati non si falsa il campionato più di quanto non lo sia adesso?
    Il discorso ovviamente può essere esteso a tutte le squadre che lottano per un obiettivo, qualificazione in champion’s, EL o salvezza. E dato che sarà difficile arrivare al termine della stagione senza ulteriori positivi, non è meglio fermare il circo ora, prima che si producano effetti ancor più aberranti? A maggior ragione se con un solo positivo si dovesse bloccare tutta la squadra. Ma nessuno nelle alte sfere si è posto il problema? O meglio, meglio nascondere la spazzatura sotto il tappeto, “the show must go on”, a qualunque costo…pur di evitare i fallimenti di chi si spinge sempre al limite. E limito l’analisi al solo aspetto sportivo, perché già solo i morti, i milioni di persone che hanno perso o perderanno il lavoro, i tamponi che per i normali esseri umani non si trovano, imporrebbero lo stop al baraccone…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. nonnogranata - 5 mesi fa

    Sinceramente io nutro dubbi anche sul prossimo campionato 2020/2021 che, in assenza di un vaccino certo anti-Covid19, risulterà comunque falsato (partite a porte chiuse ?? quarantena di squadra in caso di nuovi contagiati?? sarà tutto quello che vorranno ma non certo “calcio”.
    A parte faccio una considerazione fin troppo scontata : è giusto in questo momento sottrarre centinaia di tamponi a chi ne avrebbe veramente bisogno ?? e in nome di che ??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. suoladicane - 5 mesi fa

    se non fosse che sta succedendo veramente, troverei tutta questa sceneggiata una burla alla monty piton, purtroppo invece è tutto vero!
    sft

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. CUORE GRANATA 44 - 5 mesi fa

    In merito alla ripresa del Campionato sono assolutamente contrario come già detto in altri post.Vorrei qui esporre la questione da una “diversa visuale”che và oltre l’aspetto dei danè seppur sostanziali.Ritengo che “dalle parti di Venaria” ma non solo si consideri fondamentale concludere la Stagione per legittimare la partecipazione alle Coppe Europee e porre il primo “tassello”per concretizzare quella Super Champions che andrebbe a catalizzare la più parte degli introiti(TV,Sponsor e quant’altro):the super show must go on!A tutti gli altri quel che resterebbe ..altro che “riequilibrare l’intero sistema”.Certo non sarebbe più calcio come giustamente detto in altri commenti,però “the show must go on!”Sempre FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bertu62 - 5 mesi fa

      Fratello, la giuve non ha certamente bisogno di far ripartire questo scampolo di campionato per poter partecipare alle Coppe Europee, stanne certo… La UEFA sbraita e pone “paletti” ma sa bene, sa MOLTO MOLTO bene che “lo spettacolino” che ha messo su sta in piedi solo grazie ai partecipanti allo stesso e “minacciando a vanvera” di “cacciare dalle Coppe” le squadre di quei campionati che non si concluderanno s’è data la zappa sui piedi da sola: Francia Belgio Olanda campionati dichiarati finiti dai relativi Governi, quindi credi che squadre come PSH AIAX GENK saranno “buttate fuori”?
      Inoltre anche la Premiere è “a rischio” perché se prima c’era un BORIS JOHNSON che faceva lo sbruffone col COVID-19, dopo che l’ha visto ben bene in faccia s’è parecchio ricreduto e non è detto che blocchi anche Lui il campionato, visto che ci sono anche molti giocatori non proprio “tranquilli & sereni”, quindi eventualmente ci sarebbero anche Liverpool & Company da “tenere fuori” dalle Coppe?
      No amico, stai tranquilli che i gobbacci sono figli di AAgnelli: da una parte dicono una cosa (no allo scudetto a tavolino) ma dall’altra ne fanno tutta un’altra (come esporre scudetti mai vinti o addirittura REVOCATI dalla FIGC, che se ne guarda BENE da dire/fare qualcosa!!)….
      Sono una brutta razza gli zebrati, e di sicuro “allungare la striscia” degli scudi “vinti” a Loro non dispiace affatto, visto che “Vincere è l’unica cosa che conta”…..
      NAUSEA ALLO STATO PURO……..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Paul67 - 5 mesi fa

    Spero falliscano tutti, questo nn è calcio, il calcio parte dalla passione dei tifosi, questo si che ha valore, un valore che va oltre il denaro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. RugbyGranata - 5 mesi fa

    ma poi li voglio vedere con 37 gradi umidi, ci saranno degli spettacolari zero a zero. Intrattenimento sublime.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. FVCG77 - 5 mesi fa

    Sono contrario alla ripartenza il 13 giugno, considerando che le scuole partiranno a settembre. E per quanto ami il Toro e mi piaccia il calcio, penso che la scuola sia più importante.
    Però la domanda è un’altra. Onestamente, se ci fossimo noi al posto della Lazio (per dirne una), saremmo favorevoli o contrari alla ripartenza del campionato?……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mimmo75 - 5 mesi fa

      Contrario. Il motivo per cui il calcio non deve ripartire va oltre la passione ed è proprio per non mettere a repentaglio la salute di nessuno a favore di interessi di parte. È una cosa talmente banale che solo chi è assetato di denaro non coglie. Continuano, inoltre, a morire centinIa di persone ogni giorno. La scusa che il calcio è un asset del paese è ridicola. Certo che lo è ma resta pur sempre e soprattutto un gioco. Ci lamentiamo del fatto che il calcio ha perso la componente ludica, genuina e passionale diventando puro business e azzerando i valori legati allo sport e all’identità. Quel che sta accadendo è la rappresentazione plastica di tutto ciò. Il sistema calcio che non ci piace più sta lottando per mantenere lo status quo. Chi sostiene che il campionato debba ripartire è complice del salvataggio di tutto quel che non ci piace del calcio. Devono fallire. Devono sparire le società canaglia. Il covid19 deve diventare un punto di svolta positivo nella rifondazione del calcio e nel ritorno ai valori dello sport originari. Fermarsi nel rispetto di chi continua a morire e nella salvaguardia della salute umana sarebbe un buon inizio. Costi quel che costil e cioè gli stessi costi che stanno pagando anche tutti gli altri asset del paese e ogni singolo individuo. Chiudere una fabbrica in caso di nuovi contagi è semplice, fermare invece una squadra equivale a bloccare di nuovo il torneo. E accadrà, lo sanno anche i dirigenti del calcio. Ma a loro non interessa riprendere a giocare per preservare i valori dello sport. Se le tv avessero già saldato i diritti nessuno (se non le tv) avrebbe voluto ricominciare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. fresa66 - 5 mesi fa

        Mimmo devo confessarti che non mi sono mai trovato d’accordo con te sul voler difendere Mazzarri a tutti i costi, ma ciò che pensi riguardo la ripresa del campionato, mi trova perfettamente d’accordo. Io propongo di boicottare Sky e Dazn,perché francamente questa pantomima mo ha disgustato

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Mimmo75 - 5 mesi fa

    ENNE O

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bacigalupo1967 - 5 mesi fa

      ENNE O punto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Madama_granata - 5 mesi fa

    Come ho a lungo spiegato a commento dell’articolo “Parla Spadafora” credo sia una menzogna vergognosa dire che il calcio non “ruberà” i TAMPONI alle persone malate e/o a rischio.
    I tamponi sono pochi, spesso mancano, NON perché non ne vengono acquistati/usati a sufficienza, ma perché i pochi laboratori che li producono in Italia, più il numero esiguo che proviene dall’estero (ogni nazione li tiene per sé, ad uso interno, ovviamente), più di tanti non riescono a fornirne.
    I TAMPONI SCARSEGGIANO PERCHÉ NON CE NE SONO A SUFFICIENZA, NON PERCHÉ NON NE VENGONO ACQUISTATI ABBASTANZA.
    Fino ad oggi tutta la produzione viene quotidianamente consumata, non ci sono “rimanenze, e ciononostante ne mancano ancora moltissimi.
    Anche se le squadre di calcio li acquisteranno autonomamente, cioè se li pagheranno, comunque COME NUMERO li avranno indebitamente sottratti alla popolazione italiana.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. ninjiagranata - 5 mesi fa

    Facciano quello che vogliono da me non vedranno più un euro , ne pay tv ne ( chiaramente ) stadio anzi dirò di più si FOTTANO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. bertu62 - 5 mesi fa

    La mia opinione in merito si conosce, è da tempo che vado dicendo che “questo calcio” non è più uno sport ma è solo un modo per fare soldi, tanti soldi, con i mezzi più disparati, e che se ne fregano dei “vecchi tifosi” che anzi, non ci fossero proprio più sarebbe pure meglio, per Loro, dato che “costiamo” solo e non “rendiamo” nulla, molto meglio avere degli “utenti” che pagano le TV per vedere lo spettacolo da casa, in HD, con 32 telecamere sul campo e qualcuna anche negli spogliatoi e nei Tunnel….
    Ci vorrebbero tutti “clienti”, spettatori paganti di uno show, ed infatti THE SHOW MUST GO ON, a qualunque costo…
    Della nausea e dei conati di vomito anche avevo già scritto, tuttavia dobbiamo continuare a non confondere le due cose, ripresa degli allenamenti collettivi e ripresa del campionato…. Da una parte il Governo (finora) è stato (abbastanza) chiaro: le regole ci sono e VALGONO PER TUTTI, calciatori e squadre di calcio comprese…Hanno bloccato TUTTI GLI SPORT, individuali e di squadra, poi a poco a poco hanno consentito la ripresa degli allenamenti individuali ed ora sembrerebbe che riprenderanno anche quelli di squadra MA…..a determinate condizioni.
    Quindi NON E’ “una vittoria” per i biscazzieri del calcio-finanza, non ancora: bisogna vedere A) se di qui all’ipotetica data (13 Giugno) fissata per la ripartenza non si saranno dei nuovi positivi (o vecchi positivi dato che, è sicuro, ci si può anche ammalare di nuovo di CoronaVirus, NESSUNO ne sa niente DI CERTO…)…
    B) Tutti i medici di tutte le squadre coinvolte nella ripartenza decidano di accettare la clausola della responsabilità penale (che li metterebbe, nei casi peggiori per Loro, a doversi difendere dai vari avvocati di Ronaldo De Ligt Lukaku Lautaro ecc…ecc…, col rischio di finire sotto i ponti…)…
    C) Che tutte le squadre trovino le strutture adeguate per ottemperare alle disposizioni del CTS, che devono essere “blindate, per consentire l’isolamento totale, e sanificate tutti i giorni ed in tutti i locali di uso comune come palestre, spogliatoi, locali docce, servizi igienici, mense, ecc…ecc….)…
    ———————————-
    Infine in questo decreto c’è anche una “piccola” postilla che potrebbe rappresentare un’uscita di sicurezza per la FIGC/LEGA CALCIO: una deroga che consentirebbe SOLO PER QUESTO CAMPIONATO alla FIGC pieni poteri in tema di classifiche evitando così la possibilità di avere lunghissimi ricorsi in tribunale….
    Staremo a vedere, certamente da parte mia l’interesse per questo calcio sta scemando sempre di più….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. maxxx - 5 mesi fa

    Decisione dettata solo da interessi economici e già per questo è una scelta sbagliata

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. dattero - 5 mesi fa

    No x logica, ma giocheranno. Gli interessi son un esercito troppo forte.cosa può fare un tifoso? Boicottare a tutto tondo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Bollinger - 5 mesi fa

    Conosco gente che sta ancora aspettando di fare il tampone per tornare a lavorare, aziende come quella dove lavoro che rischia di chiudere, gente che continua a morire, ho amici che lavorano in reparti covid che non so neanche più che faccia hanno e potrei continuare….e questi vogliono giocare un campionato falsato, senza senso per 4 soldi da incassare. Senza pubblico il calcio non esiste. Che se lo giochino pure a me non interessa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Bollinger - 5 mesi fa

    No!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. maxx72 - 5 mesi fa

    Non sarò mai d’accordo sulla ripresa del campionato. Perché: 1.ci sono stati troppi morti e bisogna portare rispetto 2.ci sono altre priorità 3.chi ci lavora può chiedere la cassa integrazione, che sono speciali loro 4.se si riprende non la vedo così bene per noi e non mi faccio problemi a scriverlo 5.grabina è un delinquente 6.invece su Spadafora è meglio che non mi pronuncio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bacigalupo1967 - 5 mesi fa

      E poi anche Maria ha sospeso le sue trasmissioni.
      No tronisti no campionato.
      Spadafora è il peggior ministro della repubblica italiana ha vinto per distacco anche sulla Bellanova e non era semplice…. altro non aggiungo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maxx72 - 5 mesi fa

        Dimentichi un certo Di Maio…ooops qualcuno mi osserva.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Gallochecanta - 5 mesi fa

    Siamo arrivati al punto di sperare nella fine del campionato per non finire in serie b. A che punto…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GlennGould - 5 mesi fa

      Non credo lei abbia capito di cosa si stia parlando.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. user-13953968 - 5 mesi fa

    Ridicolo ricominciare però i soldi contano più della salute

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. G.GRANATA - 5 mesi fa

    Gravina lei si deve vergognare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. G.GRANATA - 5 mesi fa

    Ma che se ne vadanonaffanculo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. CuoreGranata - 5 mesi fa

    Riprendere il 13 giugno è follia pura!!
    Questo campionato deve finire qui!!Prima pensiamo a sconfiggere questo maledetto virus!Si deve iniziare a settembre il nuovo campionato se ci saranno i presupposti!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. AppianoGranata - 5 mesi fa

    Abbiamo un allenatore ufficialmente sfiduciato dalla società.

    Un nuovo DS col compito di attuare una autentica rivoluzione tattica.

    12-13 giocatori in odore di cambiare aria (chissà la voglia che avranno di metterci sempre la gamba…).

    Ma dove vogliamo andare?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Héctor Belascoarán - 5 mesi fa

    Per rendere tutto ancora più avvincente io fisserei tutti gli incontri all’ora di punta, non vorrei che non facesse abbastanza caldo. E poi giocare ogni tre giorni… mi sembra che si dia troppa importanza ai recuperi, due erano più che sufficienti.
    Chi riesce ad arrivare fino in fondo con almeno 8 titolari ha vinto.
    Un giorno si chiederanno chi ha inventato il CALCIO SURVIVOR? Ebbene si, l’abbiamo inventato noi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy