Scontri inaccettabili in curva Primavera durante Torino-Inter: retroscena e conseguenze

Scontri inaccettabili in curva Primavera durante Torino-Inter: retroscena e conseguenze

Il fatto / Opposte tifoserie venute a contatto: la Questura esamina video e foto per individuare i responsabili, ma scene simili non possono ripetersi

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Lo sport dovrebbe essere occasione per unire le persone, al di là delle sane rivalità. E’ una frase che è un’utopia da molto tempo ma Torino e Questura se ne sono evidentemente dimenticati. E la vicinanza tra fazioni opposte di tifosi interisti e granata in curva Primavera ha scatenato una serie di scontri sugli spalti, come da noi riportato già sabato durante la partita: scenario inaccettabile arrivati quasi nel 2020 specie se all’interno di uno stadio di Serie A. Inutile è stato il tentativo di creare un cordone divisorio composto da inermi steward: al subentrare della polizia in assetto anti-sommossa la situazione è rientrata. Non sono stati segnalati gravi danni a persone, fortunatamente. La Questura di Torino ha acquisito materiale video e fotografico, in parte pervenuto anche alla nostra redazione, e sta procedendo per individuare i violenti e far loro pagare le conseguenze.

PREVENIRE PER NON CURARE – Detto questo, è chiaro che si debba operare per prevenire ulteriori accaduti come questo in futuro. Anche perchè quanto successo sabato era stato preceduto da un episodio simile durante Torino-Napoli che avrebbe dovuto costituire un monito, ma così non è stato. In queste ore circola sui social e sul web l’indignazione per chi ha consentito che ci fossero i presupposti per quegli scontri, c’è qualcuno che ha addirittura paventato azioni legali contro il Torino. A questo proposito, al di là dei facili populismi, c’è ovviamente da sottolineare che il club granata non ha infranto alcuna regola nè alcuna disposizione da parte delle autorità che coordinano la vendita dei biglietti delle manifestazioni sportive (peraltro, poche centinaia di biglietti in più o in meno non costituiscono chissà quale incasso per il bilancio di una società di Serie A). Ma da parte di entrambi – pubbliche autorità e Torino – c’è stata una tanto grave quanto superficiale sottovalutazione del pericolo. A saperlo è per primo il club granata, che a questo punto deve dimostrare di avere come massima priorità l’ordine pubblico durante le sue partite, prima di tutto.

I FATTI – La cronologia degli avvenimenti può riassumersi nel seguente modo. Il Torino ha organizzato la vendita dei ticket per Torino-Inter in due fasi: la prima dedicata ai possessori della tessera Cuore Granata (che evidentemente non azzera la possibilità che in curva Primavera possano ritrovarsi dei tifosi interisti, poichè ogni tesserato può comprare fino a tre biglietti, ma quantomeno la riduce), la seconda senza vincoli di alcun tipo, anche perchè in merito non c’erano indicazioni da parte dell’Osservatorio delle Manifestazioni Sportive, l’ufficio del Viminale che si occupa della valutazione dei pericoli annessi alle cosiddette “partite a rischio”. La vendita libera è partita martedì 12 novembre. Il martedì successivo, 19 novembre – in netto e colpevole ritardo, quindi – dalla Questura arriva la richiesta di stoppare la vendita libera: secondo quanto spiega il club granata, al Torino è stato in quel momento chiesto di rimettere il vincolo della tessera Cuore Granata e così è stato fatto, ma gran parte dei biglietti erano già venduti. La curva Primavera dovrebbe essere un settore dedicato alle famiglie, ma da tempo – come per primo sa bene il Torino – si è collocato lì un gruppo ultrà in disaccordo con la curva Maratona che non è stato “insensibile” (diciamo così) alle provocazioni e ai primi gesti di violenza che sono arrivati da parte nerazzurra. Da qui il cortocircuito che ha portato alle inaccettabili scene di sabato sera. Scene che, davvero, non dovranno più ripetersi.

48 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Sandro - 10 mesi fa

    La questura funzionasse secondo una logica non corrotta analizzerebbe video e foto della tribuna,luogo in cui si trova l’ unico responsabile di tutto questo.
    Con questo ultimo gesto è finita per sempre tra il brigante di masio e i resti del Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. mirafiori64 - 10 mesi fa

    fermate la mula…. quello che sta succedendo è che il movimento ultra si è imborghesito, oggi gli ultras pensano sopratutto a vendere biglietti,sciarpe,magliette, organizzare trasferte e trafficare in droghe varie, di fare a botte non ci pensano piu, anzi, non si deve piu fare casino così si tiene lontana la polizia dagli affari loschi e lucrosi, in contrapposizione a questo nuovo modus operandi dei nuovi ultras, in tutte le grandi tifoseria sono nati dei gruppi, solitamente sono 20-30 persone non di piu, che invece al centro del loro ideale è rimasto lo scontro con gli altri gruppi e non il business, meno corruttibili e molto piu scomodi per le società, quello granata sono i “torino hooligans”, gli analoghi gruppi che cercano lo scontro, lo cercano con i torino hooligans, non con quello che rimane degli ultras granata, è successo con i napoletani, è successo domenica con gli interisti e succede tante volte lontano dalle telecamere. Quelli entrati domenica in primavera non erano famigliole dell’inter o il papa che porta il figlio allo stadio ma era una frangia ultra dell’inter che ha pinificato e cercato lo scontro. Mi chiedo, ma la digos che dentro lo stadio e anche fuori sa anche anche cosa hai mangiato a pranzo ! come puo permettere che un gruppo ultra dell’inter compri dei biglietti in un settore occupato da tifosi piu bellicosi dell’altra squadra? datevi una risposta da soli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Immer - 10 mesi fa

      Hai detto bene

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Mauri - 10 mesi fa

      Analisi perfetta. La società era da un po che ci provava. Per vendere qualche biglietto in più e togliersi dai piedi gli ultras non allineati hanno messo a rischio l’incolumità degli altri tifosi, della gente tranquilla. Questo è il rispetto che porta Cairo per i tifosi del TORO

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. mirafiori64 - 10 mesi fa

      solo per chiudere il cerchio….5 arrestati del toro e nessun interista, ieri i TH sono stati aggrediti….ragionate gente, cercate di capire cosa sta succedendo, quanto quell’uomo è subdolo. Non si scalano cordate per caso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. user-14003131 - 10 mesi fa

      Ben detto…. torna tutto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. rampanti-vatta - 10 mesi fa

    Inaccettabile quanto successo in primavera, leggere di famiglie terrorizzate per quanto visto, inaccettabile.
    Società sveglia!
    In galera e lavori forzati ai cretini delinquenti facironosi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13984311 - 10 mesi fa

    La curva Primavera è indigesta a braccino corto e la vuole azzerare in accordo con gli sbirri. Troppe cose strane stanno succedendo da un anno a questa parte

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. ottobre1955 - 10 mesi fa

    Par di capire che la colpa è di quei tifosi del Toro che “colpevolmente” hanno acquistato il biglietto per la partita nella curva assegnata ai tifosi ospiti! C’è sempre una causa ed in questo caso è di chi ha fatto la vendita libera dei biglietti: Torino Fc! Secondo: è temèpo e ora che chi va allo stadio per delinquere sia messo in condizione di non nuocere oh con i daspo, oh con il carcere; non è possibile che una person: giovane, matura, anziana, una donna una famigli sia in balia di un orda di balordi che sotto le bandier i una squadra danno il peggio di sè, cosa staremmo a commentare se ci fosse scappato qualcosa di più grave. Non si può piùsopportare, almeno da parte mia, che ci siano in giro pezzi di deficienti il cui unico obbiettivo è di menare le mani e offendere. Tempo e ora che i tifosi che vogliono assistere ad una semplice, banale ed elementare partita di pallone non se ne stiano più zitti e nei modi e forme più congeniali non lascino perdere. Basta violenza!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luciano gem - 10 mesi fa

      Par di capire che, intanto, hanno arrestato 5 ultrà del Toro….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. MondinoFabbri - 10 mesi fa

        Speriamo che arrestino anche chi ha provocato tutto questo, vale a dire Urbano Cairo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Luciano gem - 10 mesi fa

          Se sei certo di quanto dici fai una denuncia formale con prove ed i tuoi dati in calce.
          Non è con delle affermazioni anonime che aiuti a risolvere i problemi. Se sei sicuro di quanto affermi.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. MondinoFabbri - 10 mesi fa

            Ci sono notizie che molte persone (tra cui donne e bambini) che sono rimasti coinvolti in questi incidenti gravissimi, causati dalla vendita dei 400 tagliandi rimasti della Primavera ai club interisti, contravvenendo alle disposizioni della Questura, agiscano legalmente contto la societò e contro Urbano Cairo.

            Mi piace Non mi piace
  6. Fede Granata - 10 mesi fa

    Se fossimo una società seria e non allo sbaraglio avremmo tutte le persone predisposte per l’organizzazione di un in contro di calcio A queste cose non è Cairo che ci deve pensare. Ma chi? ??? Comi??? O chi ??? In una società seria ci deve essere in ogni ruolo un responsabile. Se ci vuole la tessera del tifoso….Se non sei torinista in curva non entra NESSUN ALTRO. Han fatto buttare via un mandarino a una signora ..E poi lasciano succedere queste cose.NON ESISTE. Sig. Cairo io non posso pensare che a lei queste cose non dispiacciano. Prenda provvedimenti e faccia tornare il nostro amato Toro una società seria e organizzata e i tifosi torneranno allo stadio..Non ci saranno seggiolini vuoti per altri colori che non sia il granata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Fabio19 - 10 mesi fa

    E’ davvero un mondo alla rovescia, dove si riesce a mistificare persino la logica. Non si dice che ci sono persone violente che non sanno cosa sia la tolleranza e la civile convivenza ma, si ritiene del tutto normale che ciò avvenga. La colpa non è loro ma di chi non li separa con cordoni di polizia e restrizioni che poi neppure sarebbero tollerate. Senza ipocrisia dovremmo, o meglio, dovreste, ammettere che ci sono individui che non dovrebbero far parte della società e non solo dell’evento sportivo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Immer - 10 mesi fa

    Tutto per qualche biglietto venduto in più e qua la nostra amata società è partecipe. Basta non ne possiamo piu è meglio falliere e partire dalla d ma ci vuole un cambio non se ne può più del nostro prode. Il tuo tempo è finito

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Arciduca - 10 mesi fa

    Sartori, ho sprecato 10 minuti della mia vita per iscrivermi e poter commentare quanto lei ha scritto e ciò dovrebbe darle la misura di quanto io la stimi. Vede, le formulazioni che usa quando parla di Cairo e della sua gestione del Torino FC le dovrebbero valere una medaglia d’oro di contorsionismo ed una partecipazione alle olimpiadi di arrampicata sui vetri.
    Caspita- io volevo astenermi dallo scrivere ma con lei è dura. Non si può pensare di fare introito persino sui tifosi ospiti, di riempire uno stadio già di per sé freddo e desolato delle voci e dei colori di una squadra avversaria. È un insulto alla propria maglia e ai propri tifosi. È mancanza di senso etico e di deontologia professionale da parte di cgi tira le redini del Torino FC.
    E lei si contorce, si arrampica, giustifica e difende. Ma i lettori, per fortuna, hanno inteso qualche c’è da intendere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-14280108 - 10 mesi fa

    È una cosa costruita ad arte. Fatta apposta per colpire il gruppo che è in Primavera. Come mai la Questura chiama se non sei al tuo posto in Primavera e non lo fa se sei in Maratona? Si vuole avere tutti tifosi allineati e coperti alle disposizioni presidenziali e la contestazione di sabato non mi sembra sia partita dal centro curva ma da tifosi che ne hanno le scatole piene di questa vacca perché non siamo più il TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. VM70 - 10 mesi fa

      Perché gli Hooligans della Primavera sono teste calde. Non farei entrare in Primavera persone senza tessera cuore granata, però certi personaggi non aspettano altro che poter venire alle mani. Io a Bergamo, a Brescia, Genova, Venaria, ho preso mezzi e condiviso tragitti e non ho mai avuto problemi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Luciano gem - 10 mesi fa

    Ci sono tifosi del Toro, questo o quell’altro Toro, che riescono a darsele di santa ragione tra di loro allo stadio, IN TRASFERTA, fuori dall’Italia (i famosi e più volte citati in questo ed altri siti ‘fratelli di tifo’. Fratelli ???).
    Succede poi che alcune di queste teste bacate incontrino altre teste bacate con maglie di altri colori ed allora succedono questi fatti.
    VIOLENZA NEGLI STADI!!!
    Colpa delle Forze dell’ordine, colpa delle Società, sempre colpa di qualcun altro.
    E’ mai colpa mia che sono un cretino prepotente e violento!
    E non dimentichiamo la violenza giornaliera che si incontra in questo ed altri siti si tifosi.
    Per carità, violenza verbale! Ma pur sempre violenza, anche vigliacca quando è coperta dall’anonimato.
    Comunque la soluzione è una sola:
    Cairo Vattene
    Mazzarri vattene
    Venneri vattene
    Vigato vattene.
    Secondo me ci starebbe anche bene un:
    tifoso prepotente e violento VATTENE!
    FVCG. sempre e comunque!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. MondinoFabbri - 10 mesi fa

      Chi è che ha messo in vendita i 400 biglietti rimasti della Curva Primavera agli interisti ???

      Lo Spirito Santo forse ?

      O anche questa volta Il rifiuto Urbano e la sua società non c’entrano nulla nella compravendita ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Luciano gem - 10 mesi fa

        Perdonatemi non riesco a capire.
        la colpa è degli ultrà dell’Inter, facilitati ( o mandati) da Cairo, e come risultato, per ora, 5 ultrà del Toro sono stati arrestati…..

        Sicuramente è colpa di Cairo, Mazzarri, Venneri, Vigato, anche delle Forze dell’Ordine…..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. MondinoFabbri - 10 mesi fa

          E’ inutile che tu faccia finta di non capire o, peggio, il finto tonto.

          Leggi i giornali e, se non ti bastano le notizie sulla responsabilità di questo gesto da irresponsabili della società e di Cairo, sappi che la magisratura ha aperto un inchiesta sulla società e su Cairo medesimi.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Daniele abbiamo perso l'anima - 10 mesi fa

    Sciopero totale del tifo allo stadio e forte contestazione !

    Quando vado allo stadio con i figli piccoli controllano anche loro e poi si fanno entrare per l’ennesima volta (già accaduto contro Napoli e gobbi ) i tifosi avversari nella Curva Primavera !!!
    Due sono le cose: o la società non è all’altezza di offrire il servizio ai suoi tifosi senza che ci siano famiglie che rischiano di esser pestare, oppure la cosa è addirittura mirata è fatta apposta dalla società per levarsi di torno tifosi scomodi.
    In ogni caso merita forte contestazione.
    Per i risultati scadenti
    Per le prese in giro continue
    Per le risposte strafottenti del presidente
    Per la mancanza di sicurezza allo stadio

    Cairo deve lasciare il Toro e questa volta davvero.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Lello66 - 10 mesi fa

    Far entrare tifoserie opposte nel settore della scuadra locale è pura istigazione alla vilenzenza con l’aggravante che erano tutti consapevoli ed al momento del bisogno hanno fatto spostare tutti gli Stewart per permettere il contatto…le responsabilità per garantire la tutela dei non violenti di sono? .. chi ha permesso tutto ciò, deve essere considerato alla pari dei violenti e giustamente devono pagare con le stesse pene…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. MondinoFabbri - 10 mesi fa

      E’ stato quel criminale milanista zebrato presiniente della cairese.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. SemperFidelis - 10 mesi fa

    Sono stato al derby in primavera due file più a basso c’era una signora con una sciarpa al collo strisciata, essendo tra persone civili ognuno ha tifato per la sua squadra senza che succedesse nulla.
    in un mondo civile succede questo gli atti di violenza vanno puniti con minimo 5 anni di galera ed inibizione allo stadio per tutta la vita, detto questo questura e società dovrebbero sapere quanto sia usato lo stadio per luogo dove tutto è permesso dalla violenza, alla rivendita di biglietti in mano agli ultra, ma si continua a far finta di niente finché non ci scappa il morto come a milano a santo stefano, ci si scandalizza per 15 giorni si chiude la curva per 2 turni poi torna tutto come prima.
    Gli inglesi hanno pulito gli stadi dalla violenza perché l’hanno voluto fare, in Italia conviene a molti che il giocattolo funzioni così, da punire insieme a cairo è tutto il sistema calcio e giudiziario.
    Forza Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Andrea63 - 10 mesi fa

    Speriamo che paghi sto cialtrone mentecatto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Capitan serpente - 10 mesi fa

    L’unico che deve pagare è il rifiuto urbano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. suoladicane - 10 mesi fa

    ….non c’era una prima pietra da posare, nè una folla d’arringare, nè un merito da usurpare…
    CAIRO VATTENE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Mauri - 10 mesi fa

    La società dimostra per l’ennesima volta la considerazione che ha nei confronti dei suoi stessi tifosi. La conseguenza è una profonda frattura che ci allontana da essa. Ma tanto al pres cosa gli frega, al massimo i biglietti li vende agli ultras avversari, poi chiude il Fila e dice”c’e libertà di pensiero “, che tradotto vuol dire” di voi non me ne frega un cazzo”.
    Bene direi bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Luke69 - 10 mesi fa

    …caro sartori capisco che devi salvaguardare il tuo posto di lavoro, ma per tua informazione sarà un giudice a decidere se il Torino calcio nella figura del suo inutile presiniente avrà oppure no una responsabilità oggettiva sia in sede penale che civile, non tu caro sartori che ti ergi a giudice, ho l’impressione che questa volta qualcuno lassù non passerà dei momenti tranuilli con la magistratura in casa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. MondinoFabbri - 10 mesi fa

      Sartori è un espertissimo arrampicatore sui vetri.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. GranaSiempre - 10 mesi fa

    Che schifo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. TOROPERDUTO - 10 mesi fa

    Purtroppo qua di inaccettabile c’è tutto…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. user-13967438 - 10 mesi fa

    Se io fossi abbonato in Primavera, ma purtroppo sono in Maratona, sarei uno di quelli che avrebbe adìto le vie legali contro il Torino FC per aver messo potenzialmente a rischio, con condotte reiterate, la mia ed altrui sicurezza.
    C’è un settore ospiti: gli ospiti vanno lì, ghettizzati senza distinzione di razza, sesso, religione e convinzioni politiche.
    Papillon

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. MondinoFabbri - 10 mesi fa

      Esattamente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. okami - 10 mesi fa

      la parola ghettizzare indica in maniera chiarissima la sua visione dello sport. credo che sempre di più , bambino famiglie o semplici appassionati si allontaneranno ( giustamente ) dal calcio
      lasciandovi la libertà di scannarvi tra voi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. user-13967438 - 10 mesi fa

      Ho volutamente usato una parola “forte” per esprimere in modo inequivocabile un concetto banale che per motivi di business è stato travisato: ci sono 2.500 posti a disposizione di tutti i tifosi della squadra avversaria per guardare tutti quanti in sicurezza.
      Purtroppo ho assistito al tutto passivamente da 100 metri di distanza, ma mi è sembrato evidente che il “movimento” sia iniziato da sinistra a destra (quindi dalla parte dove c’erano le bestie da mettere nei recinti per umani difettosi bicromi).
      Eroi adulti all’assalto di mamme e bambini, mah…
      E già la partita col Napoli qualche cosa, nella stessa identica posizione di tagliandi venduti per business era successo…
      Dunque, se erano al loro posto, oltre le paratie, non staremmo parlando d’altro di come il tocco magico di Mazzarri faccia giocare in modo inguardabile ragazzi che nelle loro nazionali sembrano tutti giocatori molto buoni, in forma fisica e mentale…
      Invece, in nome del business, siamo a chiedere che qualcuno fermi questa pessima abitudine del settore promiscuo, prima che succeda qualcosa di serio e irreparabile.
      Da sempre i denari esigono il loro tributo di sangue: sono certo che non manca molto a che arrivi anche per questa voluttuà di arricchimento.
      Ecco perché l’uso di una parola forte.
      Perché è un problema serio, concreto ed imminente, e qualcuno deve gridare al conducente del vapore che è in pieno attacco narcolettico per svegliarlo prima di andare a sbattere.
      Papillon

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. inf_693 - 10 mesi fa

    Non esiste mettere la vendita libera in curva dove sai BENISSIMO che si sono degli ultras.Se ti avanzano biglietti li regali alle scuole oppure fai in modo che i tifosi granata ritornino allo stadio.
    Società ridicola e senza amore per i colori granata.
    Se penso a quella manciata di tifosi del lecce che sono saliti su al ” Grande Torino ” e ci hanno sotterrato di canti e gioia…
    Questi anni di Cairo hanno spento anche l’entusiasmo del nostro popolo che ci invidiavano tutte le squadre della serie A e non sono.
    Vedere la Maratona in questo stato fa male ai vecchi tifosi come me che hanno vissuto la bolgia del comunale.
    Il primo responsabile rimane il presidente che ha la capacità di spegnere l’entusiamo anche ai più più convinti e irriducibili.
    La prossima volta che tornerò con mio figlio a vedere una partita sarà quando non ci sarà più questa società.
    FORZA VECCHIO CUORE G R A N A T A !!!!!!!! SEMPRE!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Sentenza - 10 mesi fa

    Mmmmh…una buona metà di questo pezzo mi ha dato l’idea di un comunicato affidato a terzi (tanto per cambiare) di un Venera (“poco lucido” seconde me) cui è toccata pure la seccarura di spiegare a ‘sti rompicoglioni (noi) come sono andate le cose e quanto ligio alle regole è stato l’effecì…non so ma ho quel regusto lì.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Sentenza - 10 mesi fa

      Retrogusto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. jimmy - 10 mesi fa

    In primavera hanno multato addirittura chi non si sedeva al proprio posto e ora hanno permesso la vendita libera ben sapendo che molti li avrebbero preso gli interisti e in primavera ci sono degli ultras? Su internet ho letto anche di persone convocate recentemente in questura perché non erano sedute nel loro posto in Primavera. Gli hanno fatto delle domande sul perché, se qualcuno ti ha obbligato ecc Ci sono tante stranezze che recentemente accadono in Primavera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Paul67 - 10 mesi fa

    L’ ennesima umiliazione…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. MondinoFabbri - 10 mesi fa

    Anche qui, il milanista Urbano ha fatto la sua parte per far succedere questa vergogna, colpire così i tifosi della Curva Priimavera e per poter incassare ancora quei quattro spicci che gli servono per riempire il suo portafoglio.

    Spero che quacuno di quei tifosi che è stato pestato dagli ultras interisti denunci Cairo e la società e li faccia finire entrambi davanti al giudice per una bella condanna penale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. palmiro - 10 mesi fa

      Ecco in questo caso sono pienamente d’accordo con te, ma a me basterebbe da parte di Cairo una dichiarazione simile a quella sollecitata all’idiota incensurato di Genova:

      [https://www.toronews.net/rassegna-stampa/corriere-torino-lautore-del-gesto-dellaereo-chiedo-scusa-sono-un-co/]

      Arriverà mai senza tanti “se” o “ma”?…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. MondinoFabbri - 10 mesi fa

        Le scuse, in questo caso, non bastano minimamente, se non seguite da un indenizzo o da altro.

        Qui non si tratta di plebaglia deficiente e buzzurra, qui si tratta di un presidente di una società e di una società che hanno commesso un atto grave, il quale ha comportato disordini e aggressioni ai danni di persone.

        Infatti la magistratura aprirà un’inchiesta.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Guevara2019 - 10 mesi fa

    Inaccettabili sempre, basterebbe pensare che si picchiano per dei professionisti che guadagnano un sacco di soldi.
    Va bene lo spettacolo, le coreografie e gli sfottò, oltre siamo a livello di encefalogramma piatto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy