Torino-Napoli, parola ai club: “Riecco la nostra squadra”

Torino-Napoli, parola ai club: “Riecco la nostra squadra”

Toro-Ask-Club / Quattro domande a settimana sul match del week end precedente, dall’altra parte del microfono tre presidenti di tre Toro Club in giro per l’Italia

di Nicolò Muggianu

Quattro domande, tre pareri e un dibattito con in oggetto l’ultimo match di campionato. Nasce “Toro-Ask-Club”: il format pensato da Toro News per dare voceai Club granata sulla prima e più importante testata giornalistica online dedicata al Torino FC. Ogni settimana il parere di tre diversi presidenti di tre Toro Club sparsi in giro per l’Italia. Stavolta abbiamo scelto Davide Pollano  (presidente Toro Club Giuristi Granata), Mario Patrignani (presidente Toro Club Fedelissimi Pesaro) e Gianfranco Sciacca (presidente Toro Club Sicilia Granata). Passione, competenza e senso critico: sono questi i tre ingredienti con cui apprestiamo a commentare Torino-Napoli e non solo.

Il Torino rialza la testa. Un buon pareggio contro il Napoli. La squadra di Mazzarri si è ritrovata?

Pollano – Assolutamente, credo che il pareggio contro il Napoli possa essere una possibilità di rilancio della squadra granata, sempre che si sia mai perduta. A parte alcuni incidenti, il Toro non mi aveva dato l’idea che fosse andato fuori strada.

Patrignani – Sicuramente si’ come granatismo, grinta e furore agonistico. Per il prossimo futuro vorrei un centrocampo che faccia reparto, che sia un blocco che difenda fieramente la difesa e che sappia lanciare l’attacco. Centrocampo che per ora non c’è.

Sciacca – Credo di si, in realtà forse non si è mai persa ma infortuni e qualche calo di intensità quando si affrontano le cosiddette piccole purtroppo ci son costate parecchio.

Il trio Lyanco-Nkoulou-Izzo porta a casa il primo clean sheet stagionale. È questo il trio che, secondo te, deve giocare titolare?

Pollano – In prospettiva credo proprio possa essere questo il trio titolare in difesa. I giocatori hanno bisogno ancora un po’ di tempo di affiatarsi ma in futuro ho la sensazione che possa essere questa la difesa. titolare

Patrignani –  Sono i tre che ora danno maggiore garanzia. Io comunque vorrei vedere sempre la squadra che Mazzarri ha messo nel secondo tempo col Milan: uno stopper in meno e un centrocampista in più. Dopo avere sofferto tremendamente nel primo tempo, quando ha messo tre centrocampisti a supportare due punte e mezzo abbiamo stradominato.

Sciacca – Con la difesa schierata a 3 Izzo sulla destra, Nkoulou al centro sono essenziali. Per la parte sinistra abbiamo tante alternative. Altrimenti bisogna schierarsi a 4.

Grande ovazione per Falque, al rientro dopo due mesi di infortunio. In futuro si aspetta un tridente con Verdi e Belotti?

Pollano – Sicuramente. L’attacco del Toro del futuro credo possa essere composto da Verdi e Iago Falque dietro a Belotti. Zaza è un rincalzo di lusso, che all’occorrenza può diventare davvero utile.

Patrignani – Iago è chiaramente uno dei quattordici titolari che Mazzarri dice sempre di avere. Puoi giocare con Iago e Verdi dietro a Belotti, oppure uno dei due gantasisti dietro a Belotti e Zaza o Millico. Vedere quel povero Belotti solo e isolato in avanti azzannato da cinque o sei difensori fa tenerezza. Non deve succedere più, il Toro è ardore e coraggio, il Toro deve scalpitare e attaccare.

Sciacca – Decisamente si, sono convinto che questa sia l’idea del Mister.

Ora la pausa. Pensi possa far bene alla squadra?

Pollano – Non credo, la pausa capita nel periodo in cui il Toro sembrava potesse rilanciarsi dopo alcune cadute. Storicamente le soste per le nazionali non portano bene ai granata.

Patrignani – Boh! Per me avendo ritrovato un buon Toro era meglio continuare.

Sciacca – Sì, abbiamo giocato tanto e speriamo di sfruttare la sosta per il recupero atletico di tutti.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. eurotoro - 1 settimana fa

    bello capire gli umori dei funs club granata..bravi molto interessante vamos

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy