“Millico poteva partire ma voleva la A col Toro”: il retroscena di Bava a Candiolo

“Millico poteva partire ma voleva la A col Toro”: il retroscena di Bava a Candiolo

Mondo Granata / Il talento della Primavera ha ricevuto il riconoscimento ieri sera

di Redazione Toro News

E’ Vincenzo Millico il vincitore del 5° premio “Luca Maina” dedicato dal Toro Club Candiolo Granata al miglior giocatore del Torino Primavera. Il talento granata è stato premiato ieri sera, all’interno di una piacevole serata ospitata all’interno del gremito Candiolo Village. Erano presenti il responsabile del settore giovanile granata, Massimo Bava, e l’allenatore della Primavera Federico Coppitelli, già ospitati dal Toro Club di Candiolo nelle precedenti edizioni, nonchè Gianluca Sartori di Toro News che ha nominato il vincitore. Un emozionato Millico ha ricevuto il premio dalle mani di Manuela Maina, sorella del compianto Luca, grande tifoso granata: succede nell’albo d’oro a Simone Rosso, Valerio Mantovani, Matteo Rossetti e Karlo Butic. “E’ stato un anno emozionante, ora arriva il bello: vogliamo giocarci al massimo il playoff”, le parole dell’attaccante. “A Vincenzo riconosci la magia del talento vero”, l’incoronazione del tecnico Coppitelli. “Un paio di anni fa sarebbe potuto andare via, ma Millico ha voluto rimanere al Torino con il sogno di esordire in A: ce l’ha fatta”, il retroscena svelato da Bava. Sullo sfondo della serata il ricordo di Renato Piovano, storico presidente del club deceduto alcuni mesi fa

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. saettadallimite - 6 mesi fa

    Mah…Noi tifosi abbiamo sempre delle speranze esagerate, è vero. Rosso per esempio me lo ricordo, sembrava destinato a un futuro nel Toro invece non si sa nemmeno dov’è finito. Però Millico fino all’infortunio ha fatto davvero una valanga di gol, la maggior parte dei quali di pregevole fattura. Bisogna anche considerare la crescita di un giocatore, la sua è stata esponenziale. Tutti gli addetti ai lavori scommettono su Millico e sentendo alcune telecronache lo considerano probabilmente il miglior giocatore di questo campionato primavera, nonostante l’infortunio e nonostante alcune società abbiano speso molti soldi per comprare giocatori probabilmente già fatti e finiti per la serie A. Lui deve ancora crescere fisicamente, questo è sicuro, ma riguardo ai 3 nomi sui quali inviti a riflettere non ricordo che all’epoca ci fossero delle attese così grandi. Un saluto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. SSFT - 6 mesi fa

      Il mio non voleva essere un paragone tra le aspettative per millico e per gli altri 3. Volevo solo far notare che i 3 migliori giocatori delle precedenti annate primavera hanno ottenuto risultati poco rilevanti, soprattutto se paragonati a quelli maturati in primavera. E molti ai tempi li avrebbero voluti in prima squadra. Inoltre, escluso butic, sono giocatori non più sotto il nostro controllo, il che vuol dire che non c’è più il toro (come tutte le società professionostiche) a mandarli di qua e di là senza farli crescere, altra accusa fatta frequentemente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. SSFT - 6 mesi fa

    Leggete i 3 nomi che precedono quello di Vincenzo.
    Leggeteli, ricordateveli e riflettete.

    (Ovviamente nella speranza che milligol abbia un futuro più radioso. E da questo punto di vista la volontà di tenerlo in rosa anziché mandarlo in prestito mi sembra un ottimo auspicio).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PrivilegioGranata - 6 mesi fa

      Siamo sempre speranzosi e ben disposti a intravedere un campione in un nostro giovane.
      Per ora non è che ne siano venuti fuori molti di utili per la prima squadra: Barreca usato come merce di scambio; Edera e Parigini che sembrano due incompiuti.
      Speriamo in Vincenzo e teniamo d’occhio Ferigra e Singo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy