Unione Club Granata: “Esperimento inaccettabile, chiediamo le dimissioni del Questore”

Unione Club Granata: “Esperimento inaccettabile, chiediamo le dimissioni del Questore”

Mondo Granata / Il comunicato dell’Unione Club Granata: “Auspichiamo che la Magistratura intenda indagare e fare piena luce in merito alle situazioni di estremo pericolo venutesi a creare”

di Redazione Toro News

L’Unione Club Granata fa sentire la sua voce dopo gli incresciosi fatti accaduti in Curva Primavera, che hanno portato la Questura di Torino a emettere 71 denunce, 75 Daspo e 500 sanzioni amministrative nei confronti del gruppo “Torino Hooligans”. Un lungo comunicato quello emesso dall’associazione che aggrega tutti i Toro Club d’Italia. Ve lo proponiamo nella sua forma integrale di seguito.

Ultras, la Questura: “Convalidati i provvedimenti nei confronti dei Torino Hooligans”

L’Unione Club Granata, in riferimento ai gravi fatti occorsi nella curva Primavera dello stadio Olimpico Grande Torino, in occasione delle partite Torino-Napoli del 6-10-2019 e Torino-Inter del 23-11-2019, e in riferimento alle dichiarazioni pubbliche rilasciate in data 11-12-2019 (successivamente ritrattate) chiede le dimissioni del dott. De Matteis, responsabile della Questura di Torino. La nostra Associazione, da sempre estranea e contraria a qualsiasi forma di violenza, ritiene inammissibile che, a fronte di un “esperimento sociale”, si possa mettere a repentaglio la sicurezza di ignari tifosi presenti sugli spalti, anziani, donne e bambini compresi. Perseverare con certi “esperimenti” poi, non farebbe che accrescere enormemente il rischio di incidenti drammatici. L’Unione Club Granata inoltre auspica che la Magistratura intenda indagare e fare piena luce in merito alle situazioni di estremo pericolo venutesi a creare in occasione delle due suddette partite e nell’ambito delle gravissime carenze manifestate sia da parte del Servizio di Prevenzione e Protezione, sia da parte degli Enti preposti alla Sicurezza durante le manifestazioni sportive“.

32 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. VM70 - 1 mese fa

    Concordo con la richiesta di chiarezza e giustizia da parte dei Club (tenere segreto l’esperimento, coinvolgere ultrà di tifoserie notoriamente a rischio violenza, ritrattare quanto prima dichiarato a riguardo, non mi sembra un atteggiamento appropriato), ma concordo anche con l’auspicio dell’eliminazione del tifo violento, di qualsiasi colore esso sia. E che i TH non siano i guerrieri indiani a difesa dei deboli ho avuto modo di appurarlo in trasferta, in cui c’era la Digos a difendere i tifosi granata comuni, non dagli avversari, ma dai TH stessi. E adesso pioggia di frecce indiane sulla Maratona e accuse di gobbismo, di servilismo nei confronti della presidenza, etc; già si sa, alcuni ripetono sempre gli stessi concetti e gli stessi insulti, pazienza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Pik67 - 1 mese fa

    Concordo con tutto ciò che ha scritto TOROPERDUTO!Bisogna arrivare a chiedere un’interrogazione parlamentare.In Italia, indica una domanda che uno o più parlamentari rivolgono al governo della Repubblica Italiana nel suo complesso o a un singolo ministro per essere informati sulla veridicità di un fatto o di una notizia e sui provvedimenti che il governo intende adottare o ha già adottato in merito.Guai a fare passare il messaggio che si fa pulizia negli stadi in questo modo!!!E inaccettabile,una vergogna!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. TOROPERDUTO - 1 mese fa

    Ciao Mimmo75,
    Come stai?
    Perdonami ma stai facendo un po’ di confusione, hai scritto “si dimetta pure il questore ma non è questo il problema”.
    No Mimmo è proprio questo il problema, sono con te, eliminare la violenza dagli stadi, ma capisci anche tu che il modo e la via non può essere questa e che in tal modo si è solo ottenuto di aver portato la gente ad aver meno fiducia nelle istituzioni.
    Dalle dichiarazioni del questore è stata sgominata una terribile banda granata….. Mmmmh sì certo, qualcuno mi è ci spiega come ultras dell’Inter abbiano potuto entrare allo stadio con aste, bastoni, ombrelli? Non c’era nessuno a controllare niente?
    Questa è colpa dei th?
    Qui si sta parlando di tutt’altro che di reprimere la violenza, qua si tratta di dover fare chiarezza su una vicenda dai contorni nebulosi in cui ci sono responsabilità istituzionali grosse come una casa.
    Poi se permetti se io vengo attaccato mi difendo e meno e non posso e non devo essere incriminato se no è un altro indizio che è stato fatto tutto appositamente.
    Ripeto se si vuole estirpare la violenza negli stadi lo si deve fare a livello nazionale con leggi e disposizioni chiare e univoche, non può essere lasciato il compito ad un questore egocentrico e folle che vuole fare lo sceriffo sulle spalle della gente.
    Se l’unione dei club che ricomprende 107 toro club ha firmato la richiesta di dimissioni vuol dire che l ha fatta sporca, salvo che tutti e 107 si siano rincoglioniti di colpo una mattina.
    Comunque siamo in Italia e sicuramente verrà promosso a capo della polizia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mimmo75 - 1 mese fa

      Lo scrivo per l’ultima volta, non mi ripeterò più perchè è inutile parlare con chi non è disposto ad ascoltare senza pregiudizi (non mi rivolgo solo a te): ho condannato e condanno Cairo e la gestione del servizio di sicurezza per quanto accaduto. Punto e a capo.
      Detto questo, se negli stadi non ci fossero personaggi violenti (di qualsiasi squadra) non ci sarebbe bisogno ne di esperimenti ne di repressione immediata, ne di DASPO. Sono due discorsi separati, possibile che non sia chiara sta cosa? Sui DASPO distribuiti dico solo che io sono dalla parte della legge senza se e senza ma. Se sono infondati spero che la giustizia faccia chiarezza e chi è stato colpito ne esca riabilitato. E se risultasse che le forze dell’ordine e il Toro hanno agito al di fuori della legge, paghino. Se invece i DASPO sono fondati son felice che certi personaggi non possano più frequentare lo stadio. Fermo restando che, ripeto, la situazione è stata gestita con i piedi, al di la se in buona o in mala fede. Un saluto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. IlDadoDelToro - 1 mese fa

        Caro Mimmo 75, anche tu sei poco incline all’ascolto, soprattutto quando sentenzi una tua posizione che non ammette né se né ma, parole tue.
        È un peccato buttarla giù così, in maniera perentoria.
        Sono contro la violenza e mi piace sempre pensare che la tifoseria del Toro sia un po’ speciale, diversa, come quando Venneri ci urla “siate migliori”.
        Purtroppo violenti ce ne sono tanti anche tra di noi e questo non va bene.
        Però non mi tornano i conti : vorrei sapere i capi d’accusa per formulare 75 DASPO, perché se questi hanno preso corpo in virtù degli scontri durante Toro Inter, siamo palesemente fuori dalla realtà. Sicuramente le forze di polizia avranno visionato tutti i video di sorveglianza dello stadio, ma io ero al mio posto, in mezzo ai nerazzurri e ho visto e sentito loro provocare i nostri fino a quando hanno caricato. La situazione è stata rapida e concitata, ma la sensazione era che i fatti non stessero capitando per caso.
        L’anno scorso il settore dove mi trovo abitualmente io era pieno di interisti, ma non erano organizzati. Quest’anno è stato ben diverso: capi ultrà cavalcioni delle ringhiere arringavano la folla, provocavano, minacciavano. Tutte scintille in un ambiente esplosivo. Sono rimasto perplesso nel constatare quanti nerazzurri avessero con sé ombrelli. Io in occasione di un Torino Lazio fui obbligato a buttarlo prima dell’ingresso, ed entravo con due bimbi di 6 e 7 anni. Ancora inconcepibile come, nonostante l’avviso dello speaker, a fine partita gli ospiti in Primavera siano defluiti senza aspettare le direttive degli steward… Sono entrati e sono usciti dallo stadio senza che ci fosse il benché minimo controllo : hanno detto e fatto tutto ciò che gli è parso bene di fare!
        Tornando ai DASPO, nel video il dirigente dell’anticrimine parla di azioni e misure preventive: già questo mi sembra di per sé pericoloso come concetto: da domani, magari, non faranno più entrare uomini allo stadio perché potenziali stupratori. La dirigente di polizia fa infatti riferimento a logiche ultrà attuate in Curva… Io che vado in curva ogni 15gg non ho mai avuto nessun problema. Perché se non c’è mai stato un problema in Curva, ci si è presi la briga di mettere in piedi l’operazione Last Spring?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. essenzagranata - 1 mese fa

          Ormai tutti hanno capito chi è in realtà Mimmo75, nonchè la sua “professione conclamata” su questo sito.

          Ignoratelo e vedrete che tornerà da dove è venuto (Venaria).

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. sergiovatta70 - 1 mese fa

    Sono sconvolto per quanto accaduto. Un gruppo di persone, a prescindere che piacessero o no, sono state “eliminate ” con una sorta di agguato premeditato. Si parla di locali chiusi perché frequentati da questo gruppo. Avessi letto questo resoconto senza conoscere nomi e luogo dei protagonisti avrei pensato fosse accaduto che so? in Turchia, in Venezuela?? E sono basito nel leggere i commenti di altri, che oltretutto si professano di fede granata, che giustificano queste azioni in nome di un calcio non violento. Allora dico “ci sto dentro!”, seguiamo l’esempio inglese. Oppure inventiamo un nuovo modo di vivere il calcio, senza tifo come se fossimo a teatro! Poi però penso (cosa evidentemente npn permessa a tutti)… ma se voglio andare a vedere una partita del Toro fuori casa esternando la mia fede devo accettare di essere ghettizzato in un piccolo spicchio, solitamente con la peggior visuale, perdendo quasi ogni diritto di cittadino italiano, dovendo aspettare ore dopo la fine della gara prima di poter uscire. Allora mi chiedo come mai questo esperimento o quellp che voleva essere è stato condotto a Torino sponda granata, in uno stadio che molto più di altri è già tranquillamente vivibile da tifosi di altre squadre in tutti i settori? Forse nemmeno in uno stadio finto con una tifoseria inesistente come quello del Sassuolo un gruppoultra

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sergiovatta70 - 1 mese fa

      ..un gruppo ultrà avversario libero di insediarsi in un settore qualsiasi potrebbe provocare incidenti.
      In Inghilterra anzitutto hanno fatto stadi nuovi di proprietà. Il nostro pur restaurato, era stato costruito dall’epoca del Fascismo….. di cosa parliamo?!? Ammesso che io sono un nostalgico del vecchio Comunale con le tifoserie contrapposte nelle due curve. Sono andato per anni e non ho mai assistito ad episodi di violenza, anche se sono a conoscenza di scontri tra le frange più violente. Certo a quei tempi per società e calciatori era più dura perché noi tifosi ci preoccupavamo di preservare la nostra Fede granata, custodire i valori, proteggere la nostra Storia

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. sergiovatta70 - 1 mese fa

        E rompere le scatole di conseguenza. Uno come Cairo a quest’ora avrebbe già levato le tende da tempo! Avesse anche solo l’1% di fede granata non avrebbe mai potuto accettare di perdere il 95% dei derby giocati A QUALSIASI COSTO.
        Cairo VERGOGNA!
        Venduto agli Agnelli!
        Ci ha tolto la speranza nel futuro, ci ha tolto i sogni!
        Niente stadio, niente sky fino a che non se ne andrà. Io ho smesso di andare allo stadio e ho disdetto Sky, rinunciando a seguire il Toro con grande sofferenza. Ma è necessario se vogliamo sperare in qualcosa di diverso che, io ci ho messo 14 anni, non potrà essere con lui

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. sergiovatta70 - 1 mese fa

          Ci ho messo 14 anni a capirlo, volevo dire proprio per sottolineare come certamente io non sia mai stato prevenuto nei suoi confronti

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. sergiovatta70 - 1 mese fa

            Scusate la lungaggine. Sono inc…to nero.

            Mi piace Non mi piace
  5. muschin-granata - 1 mese fa

    Mimmo, la tua posizione è condivisibile. Ma resta un’utopia. Così come resta il problema “Curva Primavera”. La mia sensazione è che paradossalmente, il pubblico granata fosse più al sicuro con quel cuscinetto ultras della propria fede. Cito un esempio: il 28 aprile del 2013 la Curva Primavera viene assegnata per un terzo ai tifosi bianconeri in occasione del derby. I biglietti vengono acquistati principalmente da gruppi ultras. Che non perdono la loro occasione: alle 12.30 circa, con le famiglie granata in coda in attesa dell’apertura dei tornelli, fanno irruzione nel piazzale. E’ il panico totale, un fuggi-fuggi tra urla e bambini in lacrime. Un anziano inciampa e cade al suolo. L’azione è rallentata da un paio di tifosi granata (una è una donna) che con coraggio si parano innanzi agli ultras bianconeri. Il paio di minuti guadagnati consente agli 80 circa sventurati di entrare nello stadio, che nell’impeto di entrare rischiano di calpestarsi a vicenda (i tornelli vengono aperti senza controllo del biglietto). Il tutto si svolge nella completa assenza di FDO e steward. Il derby successivo, la curva Primavera viene assegnata interamente ai tifosi bianconeri. E’ chiaro a tutti che un villaggio indiano in assenza dei suoi guerrieri è vulnerabile. Indifendibile. A partire dal 2014 gruppi ultras dissidenti della Maratona si insediano in Primavera. I TH arriveranno dopo (ex Bayer, ragazzi molto giovani). Ma la curva si colora di granata e nessuno (inclusi i tifosi non ultras delle squadre avversarie, in quanto rispettati come tali, corre più rischi). Fino al doppio esperimento sociale, che di fatto lascia il villaggio indiano senza i suoi guerrieri. Venti Daspo assegnati agli interisti, rappresentano per loro un piccolo problema e l’anno prossimo saranno di nuovo in 400, separati da due steward in Curva Primavera. Ed in assenza dei 200 ragazzi granata che sono scesi nell’androne, i 35 Mastiffs del Napoli sarebbero rimasti in un angolino, oppure avrebbero dilagato a cinghiate tra il pubblico granata? So solo, che le famiglie napoletane al primo anello sono state messe in sicurezza dal pubblico granata stesso e di questo, nei loro forum sono riconoscenti. Come noi non lo siamo con la Questura per il dono dei 35 Mastiffs dotati di “regolare biglietto”. Soggetti conosciuti alle FDO ed in sintonia con il tuo “via i violenti dagli stadi”. La realtà è questa. Inutile confrontarsi con l’utopia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mimmo75 - 1 mese fa

      L’errore che commetti (come molti) è quello di guardare il problema da un punto di vista non neutro. Io parlo di violenti senza dargli un colore. Il problema non sono i TH ma anche i TH. Il problema è la.cultura italiana e una politica che non sa decidere e incidere. Non è utopia un calcio senza violenza, basta guardare al campionato più bello e ricco del mondo che anni fa affronto” un problema ben più grave di quello nostrano. E lo risolse. Non è utopia, è realtà. Non voglio essere difeso dai TH o qualsivoglia gruppo ultra’. Non voglio essere difeso e basta. Non voglio preoccuparmi di dovermi difendere o essere difeso. Voglio uno stato in grado di garantire sicurezza. E ciò passa obbligatoriamente dall’eliminazione dei violenti dagli stadi. Compresi quelli granata.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. sergiovatta70 - 1 mese fa

        Analisi perfetta Mimmo. Visto che evidentemente il problema dei tifosi violenti lo avevamo noi con i TH e che di certo quello che tu agogni è già realtà dall’altra parte di Torino attendiamo tutti ansiosi il derby di ritorno per poter vedere il video che ti ritrae a tifare liberamente bardato con tanto di drappi granata in mezzo ai tifosi delle merde in una delle loro curve delle quali mi accorgo di non conoscere il nome (ne sono pure contento e me ne vanto…)!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. essenzagranata - 1 mese fa

    Complimenti all’UCG e piena solidarietà ai nostri Fratelli di Tifo.

    Anche un bambino avrebbe capito che trattasi di pura messinscena, soprattutto per volere di Cairo, al fine di colpire e di eliminare definitivamente i Tifosi della Curva Primavera.

    Assolutamente legittimo chiedere le dimissioni del Questore ed aprire un’inchiesta da parte della Magistratura per mettere in luce le responsabilità della Società e del suo proprietario, del Servizio di Prevenzione e Protezione e degli Enti preposti alla Sicurezza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Furbanetto - 1 mese fa

    stadio vuoto e marcia dei 50 mila

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Mimmo75 - 1 mese fa

    Si dimetta pure il Questore, non è questo il punto. I violenti devono sparire dagli stadi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sergiovatta70 - 1 mese fa

      Quindi Mimmo75 dall’alto del tuo scannno hai già sentenziato la colpevolezza di questi ragazzi, nostri fratelli di tifo? Hai mai subito violenze da loro o avuto testimonianze in merito?
      Sei quasi meglio quando difendi il tuo adorato Mazzarri

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mimmo75 - 1 mese fa

        Hai capito quel che hai voluto capire dal tuo “scanno”.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. essenzagranata - 1 mese fa

      Sei già abbastanza ridicolo quando ti arrampichi sugli specchi per difendere Mazzarri, ma questa tua vergognosa “piazzata” contro fratelli di tifo che nemmeno conosci e che sostieni essere violenti, senza neppure ascoltare la loro versione dei fatti, sostenendo ad occhi chiusi la tesi del Questore (e di Cairo, ovviamente, vero e unico istigatore di questa grottesca messinscena), ti squalifica completamente dal Tifo e dai Tifosi Granata.

      Facci un favore, togliti di torno una volta per tutte e vai a tifare per qualche altra squadra “non violenta” (ad esempio quella di Venaria, che ben ti si addice).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. muschin-granata - 1 mese fa

      Mimmo, la tua posizione è condivisibile. Ma resta un’utopia. Così come resta il problema “Curva Primavera”. La mia sensazione è che paradossalmente, il pubblico granata fosse più al sicuro con quel cuscinetto ultras della propria fede. Cito un esempio: il 28 aprile del 2013 la Curva Primavera viene assegnata per un terzo ai tifosi bianconeri in occasione del derby. I biglietti vengono acquistati principalmente da gruppi ultras. Che non perdono la loro occasione: alle 12.30 circa, con le famiglie granata in coda in attesa dell’apertura dei tornelli, fanno irruzione nel piazzale. E’ il panico totale, un fuggi-fuggi tra urla e bambini in lacrime. Un anziano inciampa e cade al suolo. L’azione è rallentata da un paio di tifosi granata (una è una donna) che con coraggio si parano innanzi agli ultras bianconeri. Il paio di minuti guadagnati consente agli 80 circa sventurati di entrare nello stadio, che nell’impeto di entrare rischiano di calpestarsi a vicenda (i tornelli vengono aperti senza controllo del biglietto). Il tutto si svolge nella completa assenza di FDO e steward. Il derby successivo, la curva Primavera viene assegnata interamente ai tifosi bianconeri. E’ chiaro a tutti che un villaggio indiano in assenza dei suoi guerrieri è vulnerabile. Indifendibile. A partire dal 2014 gruppi ultras dissidenti della Maratona si insediano in Primavera. I TH arriveranno dopo (ex Bayer, ragazzi molto giovani). Ma la curva si colora di granata e nessuno (inclusi i tifosi non ultras delle squadre avversarie, in quanto rispettati come tali, corre più rischi). Fino al doppio esperimento sociale, che di fatto lascia il villaggio indiano senza i suoi guerrieri. Venti Daspo assegnati agli interisti, rappresentano per loro un piccolo problema e l’anno prossimo saranno di nuovo in 400, separati da due steward in Curva Primavera. Ed in assenza dei 200 ragazzi granata che sono scesi nell’androne, i 35 Mastiffs del Napoli sarebbero rimasti in un angolino, oppure avrebbero dilagato a cinghiate tra il pubblico granata? So solo, che le famiglie napoletane al primo anello sono state messe in sicurezza dal pubblico granata stesso e di questo, nei loro forum sono riconoscenti. Come noi non lo siamo con la Questura per il dono dei 35 Mastiffs dotati di “regolare biglietto”. Soggetti conosciuti alle FDO ed in sintonia con il tuo “via i violenti dagli stadi”. La realtà è questa. Inutile confrontarsi con l’utopia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Paul67 - 1 mese fa

        Inutile perder tempo, con Mimmo, ci sono passato anch’io, è un bravo ragazzo ma nn vuol capire.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Bischero - 1 mese fa

      Mimmo stai prendendo una cantonata. Ascoltami…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. muschin-granata - 1 mese fa

    nel provvedimento di DASPO rilasciato dal Questore di Torino, tra le tante accuse, si legge che il gruppo ultras insediato al secondo anello in Primavera ha più volte manifestato atteggiamenti intimidatori nei confronti dei fratelli granata. Del genere: il settore 241 è territorio nostro, nessun altro è benvenuto. Del genere: arrivati alle code prima dell’ingresso, abbiamo il diritto di saltarle e di entrare prima di tutti. Forse perchè quel gruppo l’ho frequentato per anni, ma non mi è mai parso chiuso nei confronti di chiunque volesse aggregarsi per sostenere la squadra. Chiunque era libero di appendere la propria pezza senza chiedere permessi a nessuno (eccetto l’infrazione del regolamento di stadio, ma è proprio in questo che ci qualifichiamo come antagonisti). Sono stati contestati cori discriminatori nei confronti dei tifosi napoletani (peccato che siano stati cantati anche da Salvini, che però anzichè DASPO dalle FDO, riceve viaggi premi sui loro mezzi terrestri, navali ed aerei), è stata contestata l’aggressione al pullman del Toro in occasione del derby (peccato che era incitamento e non aggressione), per tale ragione è stata sospesa la licenza all’incolpevole bar Mixer, gestito da una coppia di fratelli anziani. Sono stati contestati gli scontri con i Viking e Boys interisti, messi in Primavera con quell’unico scopo. Sono state contestate altre cose … ma, principalmente vorrei che questo mio intervento diventasse argomento di discussione, per comprendere se davvero qualche fratello granata ha manifestato irritazione nei confronti del gruppo ultras (non solo TH) che da anni è in Curva Primavera. Al di là dei pollici, in su o in giù. Qui il problema è l’esperimento sociale, non i pollici …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TOROPERDUTO - 1 mese fa

      A seguito di lamentele di tifosi verso i gruppi della primavera Cairo ha esposto denuncia verso gli stessi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Immer - 1 mese fa

      Mai avuto problemi con i th e con qualunque altro gruppo del toro in primavera anzi sempre cantato con loro i cori per il nostro toro

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Musk - 1 mese fa

    UCG chiedete le dimissioni del Questore, come se foste voi ad avere questo diritto e non fate nessuna azione legale? Ve la suonate e ve la cantate da soli. Alla società invece, a cui avreste il diritto e il DOVERE di chiedere tutto, non chiedete nulla? I biglietti ai tifosi ospiti ha deciso la Questura di venderli? Gli incassi sono andati in beneficenza alle vittime di violenza? Siete tornati dall’incontro con la società (chi vi ha ricevuti il dg almeno?) dicendo che la società ha garantito che non saranno più venduti biglietti agli ospiti in Primavera e domenica i residenti nel ferrarese potranno acquistarli tranquillamente. Vi ignorano e vi prendono in giro e voi, rappresententanti dei Toro Club, andate avanti come se non fosse successo nulla? Non ho parole. Spero che vi becchiate una denuncia farlocca come quelle ai TH per cui non avete speso una parola per aver alzato la vocina con la Polizia. Con chi è il primo responsabile di quello che è successo, mettendo a rischio la SICUREZZA delle persone SOLO UN ASSORDANTE SILENZIO.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. mirafiori64 - 1 mese fa

    lasciare gli spalti vuoti sarebbe piu pesante di 100 comunicati, una tifoseria con le palle e disinteressata farebbe questo. Quello successo è di una gravita eccezionale, come tifoso e come cittadino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. dattero - 1 mese fa

    Solo a Torino sponda granata, in nessuna altra città si assiste ad uno spettacolo del genere.NESSUNA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Paul67 - 1 mese fa

    Il questore se ne sbatte, cominciamo a lasciare gli spalti vuoti per tutta la partita già sabato, ne parlerebbe tutta Italia, sarebbe uno sciopero senza precedenti, e vediamo cosa succede.
    Altrimenti scioperi di metà partita in trasferta o richiesta di lasciare una poltrona ad un poltronato nn servono a niente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GlennGould - 1 mese fa

      Io sono d’accordo e contro la Spal il mio posto sarà vuoto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. IlGrandePolicano - 1 mese fa

    40 minuti di applausi.
    Punto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy