La Gazzetta dello Sport: “Toro in ritiro, Cairo e Mazzarri avviano i colloqui”

Rassegna Stampa / Le pagine in edicola quest’oggi dedicate al Toro

di Redazione Toro News

Il ritiro del Toro a Novarello rappresenta la prima occasione di confronto tra giocatori, staff tecnico e società. Lo avevano anticipato tutti e così sta avvenendo. Anche il presidente Cairo ieri ha raggiunto ed incontrato la squadra dopo la bruttissima partita di Bergamo. E Mazzarri lo aveva già anticipato nel post gara: “Il ritiro ci servirà per parlarci e guardarci negli occhi. Si può sempre perdere ma non così”.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13962533 - 1 anno fa

    Nemmeno i “genovesi” o il gobbo Cimminelli, hanno fatto i danni di questi due!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. leoj - 1 anno fa

    spiace per il gallo , fin troppo bonaccione e per sirigu troppo signore, che si debbano anche sentire la ramanzina di sti due clown.
    Via Petrachi, l’unico che capiva di calcio e che ha fatto fare un sacco di soldi al signore che prima del toro era noto solo come capitale di egitto, (e che solo grazie alla legge melandri è diverso da un goveani qualunque, o al massimo è un borsano senza un’ombra di risultato), abbiamo perso Iago e Nkoulou, esempi di serietà fino alla fine del campionato scorso. Poi Bonifazi e tutto il meglio seguirà, a partire da belotti, sirigu, ansaldi millico…
    Il giocattolo si è rotto e a sti due non resterà che scartavetrare il fondo già raschiato del barile prima di vendere una scatola vuota senza valore.
    Un megalomane in cerca di fama e un fallito ripescato dall’esilio a suon di milioni per fare il grimaldello “di grande esperienza”.
    Questo binomio è il toro attuale: il resto solo comparse comprate per reggere la parte.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy