Cinque allenatori e oltre 200 tesserati: come è cambiato il Torino nell’ultimo decennio

Cinque allenatori e oltre 200 tesserati: come è cambiato il Torino nell’ultimo decennio

Focus on / Con la fine del 2019 si chiuderà un’altra decade per il Torino. Ecco quali sono stati i protagonisti di questo decennio granata

di Redazione Toro News

DAL 2010 AD OGGI

Dalla Serie B al ritorno in Serie A, passando per le due qualificazioni in Europa League: il decennio compreso tra il 2010 ed il 2019 è stato una fase di grande crescita e cambiamento per il Torino. L’unica costante la presidenza di Urbano Cairo. Per il resto tante novità, con il ruolo di direttore sportivo che ha avuto 3 diversi rappresentanti: Foschi, Petrachi e poi Bava. In questi 10 anni non sono arrivati titoli, ma non sono mancate alcune note positive. Come l’addio alla Serie B sotto Giampiero Ventura o il record di 63 punti raccolti da Walter Mazzarri la scorsa stagione. Sono circa 200, poi, i giocatori che hanno vestito la maglia granata nell’ultimo decennio (210 per la precisione): alcuni restano tutt’oggi nel cuore dei tifosi, altri si sono rivelati fuochi di paglia. Sulla panchina del Toro, tra alti e bassi, si sono invece seduti 5 allenatori.

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Giankjc - 9 mesi fa

    10anni di nulla e l’unica costante di tali risultati è facilmente identificabile nell’omino della foto.
    Certo, gente mediocre o scarsa, come l’attuale specie di allenatore che siede in panchina, ha svolto perfettamente il ruolo di scarsone, ma sempre cairetto li è andati a cercare e ce li ha messi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. eurotoro - 9 mesi fa

    dalla risalita faticosissima in A la cresita lenta ma c’è stata!..basta guardare a confronto le formazioni del 2012 e oggi..ma anche la rosa che ha avuto miajlovic paragonata a quella di oggi…il difficile veniva a questo punto e puntualmente ci si scontra con la realtà…raggiungere il monte ingaggi di società come lazio roma napoli si sapeva sarebbe stata dura…diciamo che se arrivati a questo punto si riesce a colmare il gap con la competenza si può sperare nel prossimo futuro…Bava lo vedo come un crocevia…se sarà bravo a completare questa rosa vedremo i frutti il prossimo campionato!…questo è già bello che andato..tra delusioni(wolverempton)..tradimenti (petrachi/nkoulu)..equivoci tattici(zaza)…crescita a rilento (bremer lyanco aina lukic meite baselli berenguer)…contrasti tra tifoseria e società e chi piu ne ha piu ne metta…si salvi il salvabile e forza Bava e Moretti! confido in Voi!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. leoj - 9 mesi fa

    Praticamente una trama insulsa, personaggi scialbi, una narrativa noiosissima, mentre l’editore del racconto faceva solo attenzione alle sue famose plusvalenze.
    Fosse un libro sarebbe al massimo una roba da Fabio Volo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. RossoSangueGranata - 9 mesi fa

    Si dice e si chiama cairese o urbanese, se preferite.

    Con il Toro e il Torino Calcio nulla da spartire, ancor meno con i nuovi ultras ex gobbi e i vari 2.0 aziendalisti lacchè assortiti.

    Noi Tifosi Granata, i burattini ammaestrati della famigghia Agnelli li abbiamo sempre bastonati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. rogozin - 9 mesi fa

      La solita tiritera: noi siamo i Tifosi del Toro gli altri – – quelli 2.0 – sono di qualità inferiore, quasi dei gobbo e dei lacchè. Ma lo sai che per trentenne un toro come questo è un lusso? Mica sarà una colpa essere più giovani di te? tu duro e puro stasera prenditi il semolino io vado a fare il lacchè di una bionda.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. RossoSangueGranata - 9 mesi fa

        A quanto leggo ti ho colpito sul vivo, 2.0. In quanto alla bionda,cerca di non pagare tariffa doppia preferiva.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. RossoSangueGranata - 9 mesi fa

          “prefestiva”

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. rogozin - 9 mesi fa

          Perdo tempo a risponderti anche se sei banale e volgare: è stato bello e con una ragazza, decisamente, per bene. Tu cosa puoi colpire se non la tastiera? Ricordati della dentiera domattina.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. RossoSangueGranata - 9 mesi fa

            Certo, certo, e lo vieni a raccontare qui, sul sito, tanto per fare lo sborone. La dentiera te la puoi mettere tu, invece di raccontare balle come il tuo amato padrone mercenario milanista.

            Siete talmente ridicoli che le balle che raccontate sono pietose e squallide.

            Ciao incantatore di carampane.

            Mi piace Non mi piace
    2. Luciano gem - 9 mesi fa

      Presuntuoso, maleducato e violento.
      Bravo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy