A San Siro senza Cerci il Toro affonda

A San Siro senza Cerci il Toro affonda

Le pagelle di TN / Padelli fa quel che può. Abbastanza bene il centrocampo, ma Cerci e Immobile steccano ancora. Vesovic? Può solo migliorare…

di Redazione Toro News

Il Toro affondo a San Siro sotto i colpi – anche fortunati – dei nerazzurri. Uno in particolare tra questi sblocca la partita diventando il classico match winner: Rodrigo Palacio. Per i granata pesa e non poco un primo tempo regalato agli avversari. Cerci e Immobile non incidono e la squadra ne risente.

PADELLI 6: Para bene, anzi. In avvio di gara para benissimo. Poi arriva il gol, sul quale è davvero difficile attibuirgli delle responsabilità. Nella ripresa difende lo specchio come meglio può, la sconfitta di oggi non è da imputare alla sua prestazione.

DARMIAN 5.5: Torna a giocare da centrale, nella settimana in cui arriva anche la chiamata di Prandelli per lo stage con la Nazionale. Non sfigura più di tanto, ma anche questa volta si vede che il ragazzo è costretto a riadattarsi in un ruolo che certamente non gli calza a pennello.
 
RODRIGUEZ 6: El Pelado va in campo da titolare dopo parecchi mesi e con i tifosi molto perplessi. Non è al meglio e si vede, ci sarebbe ancora parecchia ruggine da grattare via, ma l’uruguaiano non si tira indietro. E per questo porta a casa la sufficienza.
 
MORETTI 6.5: Un recupero record il suo, dopo l’operazione al menisco del ginocchio sinistro. Come sempre dà sicurezza a tutto il reparto e contro l’Inter non poteva davvero fare di più. Complimenti, come sempre.
 
VESOVIC 6: Sarebbe brutto bocciarlo all’esordio, dunque, per questa volta diamo mezzo voto in più. Sul gol – fortunatissimo – di Palacio, forse, ha una piccola responsabilità, ma per il resto dimostra di poter crescere ancora e fare sempre meglio. 
 
BASHA 6: La solita partita dura e giocata con particolare intensità, da parte del centrocampista granata. Va anche al tiro, in una delle poche occasioni da gol messe assieme dalla squadra (st 39′ Meggiorini sv).
 
VIVES 6.5: Ruba palloni e imposta l’azione per i compagni. Davanti alla difesa risulta, anche in questa occasione, uno dei migliori mediani del campionato. Per lui è e resta una stagione straordinaria (st 20′ Tachtsidis 5: Il greco non incide, appare lento e macchinoso. Dovrà lavorare ancora per poter meritare la conferma da parte del Toro in estate).
 
KURTIC 5.5: Schierato nella posizione che di solito occupa El Kaddouri, lo sloveno nella prima frazione è uno dei pochi che ci prova davvero. Nella ripresa cala e viene sostituito (st 12′ El Kaddouri 5.5: Come il resto della squadra s’accende soltanto nei minuti finali e non brilla più di tanto. Leggermente meno grintoso rispetto al collega di reparto ma per lui lo stesso voto).
 
FARNERUD 5: Messo largo a sinistra al posto degli infortunati Masiello e Pasquale, lo svedese appare davvero spaesato e disorientato. Non riesce a fare bene né la fase difensiva, né quella offensiva. 
 
CERCI 5: Come dice lui, il Toro gioca con il 3-5-1-Cerci. Contro i nerazzurri sono pochi gli spunti pericolosi. Dunque, quando non è in giornata i granata giocano con un uomo in meno? 
 
IMMOBILE 5.5: Tanta sostanza ma poca lucidità sotto porta. Rincorre gli avversari, ma appare evidentemente provato dagli impegni con la Nazionale. Quest’anno ha speso tante energie e forse ora deve leggermente tirare il fiato.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy