”Abbiamo fatto una buona gara”

 

Al termine della partita si presenza in mixed zone come al solito Franco Lerda. Il tecnico granata commenta il pareggio maturato per l’ennesima volta dopo essere passati in svantaggio: 

“Abbiamo fatto una buona gara. Mi ricordo solo un tiro del Crotone con Galardo nel primo tempo. Sul calcio di rigore i miei giocatori dicono che Zanetti ha preso la palla…

di Redazione Toro News

 

Al termine della partita si presenza in mixed zone come al solito Franco Lerda. Il tecnico granata commenta il pareggio maturato per l’ennesima volta dopo essere passati in svantaggio: 

“Abbiamo fatto una buona gara. Mi ricordo solo un tiro del Crotone con Galardo nel primo tempo. Sul calcio di rigore i miei giocatori dicono che Zanetti ha preso la palla prima di petto. Non ci gira neppure bene in certi episodi. Abbiamo giocato anche con un sistema di gioco diverso e mi è piaciuto l’atteggiamento. Le due squadre non si sono risparmiate. Ai punti abbiamo meritato la vittoria. Vorrei dire che Zanetti non meritava l’espulsione: ha detto in maniera educata che il fatto era vicino alla linea laterale”. A proposito del sistema tattico Lerda afferma: “Non sono legato a nessun tipo di schema. Ho ritenuto che fino ad ora la cosa migliore fosse lavorare su un certo tipo di sistema di gioco, ora vendo Gasbarroni in condizione, un Pagano pronto a fare l’esterno o la seconda punta, avendo Budel che ci dà certe geometrie, credo che questo possa essere lo schema più adatto. A partita in corso siamo passati con due larghi e due vicini. Sul piano fisico-atletico la squadra è tornata sui livelli che conoscevamo e questo mi rende fiducioso per il proseguo”. Si ritorna poi sulla partita: “Non ricordo una trama di gioco particolare per il Crotone. Noi dovevamo sfruttare meglio le azioni che abbiamo avuto e non sbagliare tanto in impostazione. Ci saranno in futuro partite dove creeremo poco e vinceremo. Per il proseguo, non facciamo voli pindarici: i conti li faremo alla fine. Mercato? Lunedì è l’ultimo giorno. In linea di massima sia in entrata che in uscita siamo a posto, poi, tutto può accadere”.

 

(Foto: M. Dreosti)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy