Anche ad agosto è autentica febbre da Toro

Anche ad agosto è autentica febbre da Toro

Verso Torino – Brommapojkarna/ All’Olimpico il pubblico delle grandi occasioni

di Roberto Maccario

 Ad agosto, da sempre, la gente si riversa sulle spiagge, nelle località di mare, nelle città turistiche, a fare una grigliata sulle rive di un torrente di montagna.

Già, la gente comune, ma non il popolo granata, affetto da quello che molti definiscono un morbo incurabile e molti altri invece, con smisurato orgoglio, affetto e attaccamento alla maglia.
E così, il 7 di agosto, ben 22000 cuori granata riempiranno lo stadio Olimpico per salutare il ritorno del Toro in Europa contro gli svedesi del Brommapojkarna, compagine modesta già sconfitta per 3-0 nella gara d’andata in trasferta.
Forse proprio il fatto di avere in tasca una vittoria sulla carta piuttosto facile, con la conseguente assenza di ogni tipo di timore, ha convinto i tifosi a dirigersi in massa allo stadio, o forse è stato semplicemente il desiderio di condividere con i compagni di fede un momento a suo modo storico.
Non si sa, quel che è certo è che all’Olimpico si registrerà un autentico record, in grado di battere anche il derby con la Juventus dello scorso settembre, quando si contarono poco più di 18000 spettatori e rimasero invenduti molti biglietti in più rispetto a domani sera, per una partita di ben altro spessore.
Tutti a sostenere il Torino dunque: chi al computer, chi davanti alla tv e chi allo stadio, perché le cose viste di persona hanno tutto un altro sapore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy