Anno nuovo, nuovo Falque? Domani lo spagnolo torna al Fila. E sul mercato…

Anno nuovo, nuovo Falque? Domani lo spagnolo torna al Fila. E sul mercato…

Focus on / L’attaccante spagnolo valuterà le sue condizioni fisiche domenica al Filadelfia

di Marco De Rito, @marcoderito

Nonostante gli acciacchi, Iago Falque continua ad avere mercato. Su di lui c’è l’interesse del Villarreal. Il club spagnolo sembra pronto ad investire sull’attaccante granata. Ma la società di Urbano Cairo ad oggi non sembra propensa a cedere il proprio giocatore. Nonostante i problemi fisici il numero 10 è ritenuto, quando potrà essere nuovamente abile e arruolabile, un’arma importante a disposizione per quel che resta della stagione.

IL RITORNO – Domani – domenica 29 dicembre – il Torino riprenderà gli allenamenti dopo la pausa di Natale ed è previsto che pure Falque torni al Filadelfia dopo l’ultimo periodo passato in Spagna: nella sua Vigo ha trascorso le festività di Natale lavorando con un preparatore atletico di fiducia. Lo spagnolo farà il punto coi medici e si vedrà se potrà tornare in gruppo, sullo sfondo c’è la possibilità di essere convocato per la gara contro la Roma che andrà in scena il 5 gennaio tra le mura dell’Olimpico capitolino. Walter Mazzarri spera di poter recuperare al più presto il galiziano. Sono i numeri delle prime due stagioni a spiegare quanto Iago sia fondamentale per il Toro: 12 reti al primo anno in 35 presenze, altre 12 nella seconda stagione con 37 presenze. Alla terza sono cominciati ad arrivare i primi problemi fisici: 26 presenze con 6 reti.

Torino, il pagellone di fine 2019: Baselli 6, punto fermo anche se non segna più

ANNO ORRIBILE – Di certo in Iago Falque è grande la volontà di mettersi alle spalle un 2019 che è stato per lui un annus horribilis, fatto soprattutto di importanti problemi fisici (da aprile a dicembre sono state solo otto le presenze dello spagnolo in gare ufficiali col Torino). Ora Falque sta recuperando e, con l’arrivo del 2020, ha tutta l’intenzione di tornare ad essere protagonista. Vedremo se finalmente gli infortuni gli daranno tregua, nel frattempo il Torino lo aspetta a braccia aperte. La precedenza va data al recupero psico-fisico: prima la guarigione completa, poi il raggiungimento della condizione fisica adeguata. Mazzarri ragiona sempre in modo graduale, ma il conto alla rovescia per rivedere Falque in campo è iniziato.

 

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Luxometro - 8 mesi fa

    Dovete capire che vengono al Toro per prendere 4 soldi e fare il meno possibile.adesso come al solito prenderanno un giocatore fuori forma

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Luxometro - 8 mesi fa

    Mi chiedo cosa serve Iago se e sempre in infermeria?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. AppianoGranata - 8 mesi fa

    Guai a venderlo adesso. Sarebbe un delitto. L’ennesimo della stagio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. salva.pai_10142730 - 8 mesi fa

    Scusate ho letto solo adesso che è a porte chiuse peccato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. salva.pai_10142730 - 8 mesi fa

    L’allenamento è a porte aperte ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 8 mesi fa

      Come no!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Antoniogranata76 - 8 mesi fa

    Questo è un giocatore che ci manca, forza Iago ci servi come il pane

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. altoro - 8 mesi fa

    L’intero ambiente granata si augura che nel nuovo anno Iago Falque recupera integralmente la condizione fisica e possa tornare funzionale alla causa del TORO.
    Anche Simone Verdi, aggregatosi alla squadra soltanto ad inizio dello scorso Settembre, è chiamato a riscattare una parte iniziale della stagione assolutamente opaca, a secco di reti, sebbene abbia dato segnali di risveglio e di qualità tecnica, una volta conseguita una condizione fisica davvero accettabile, soltanto, a mio parere, in 3 partite del mese in corso ossia durante le trasferte di Genova contro il Grifone rossoblù e di Verona e nella gara interna contro la Viola.
    Reduce dalla lussuosa vacanza a Dubai, ove si presume abbia ricaricato le pile per la seconda parte della stagione, nel nuova anno il ragazzo di Broni deve giocare con la massima determinazione agonistica e con continuità per dimostrare di valere effettivamente la quotazione di 25 milioni, ossia il più oneroso investimento finanziario di mercato dell’era Cairo.
    Personalmente ho fatto un parallelismo tra il calciatore galiziano e Verdi in quanto entrambi, sebbene abbiano caratteristiche differenti, possono agire sia da esterno offensivo, quindi seconda punta, sia da trequartista ossia in posizioni simili del rettangolo di gioco.
    Ritengo che la Società abbia voluto metterli in competizione nel ruolo specifico, nel momento in cui essa ha accertato definitivamente la condizione fisica assolutamente precaria dello spagnolo, giunto alla quarta stagione in maglia granata.
    Entrambi sono funzionali alla causa del TORO per cui l’intero ambiente granata segue tanto con apprensione quanto con fiducia la loro crescita, consapevole che la qualità della tecnica individuale in loro possesso è assolutamente potenziale, se sono supportati da una buona condizione, e quindi di prioritaria importanza logistica per imprimere una svolta positiva di gioco globale della squadra granata. Quindi Forza Iago e Forza Simone ! Alè TORO !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 8 mesi fa

      Dove avresti letto o visto che Iago è un trequartista?

      Ricordo l’anno scorso un paio di tentativi di Superciuk di metterlo in quel.ruolo (che non gli appartiene minimamente) e in entrambe le partite fu sostituito sancendo la fine della sperimentazione.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. crocian_786 - 8 mesi fa

    Purtroppo un infortunio del genere non ci restituirà piùmil Faque che desideri. OGGETTIVAMENTE abbiamo pagato TROPPO la precoce apparizione in EL. Passi l’eliminazione, ma i casi Falque, Nkoulou, Lyanco, Bonifazi e compagnia sono davvero sfiga.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 8 mesi fa

      Nkoulou non sfiga e nemmeno non avere sostituito petrachi in modo adeguato

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. user-14287754 - 8 mesi fa

    speriamo Iago se sta bene e gioca nella sua posizione fa la differenza salta l’uomo va al tiro fa assist torno presto Iago!!! FORZA TORO MIO

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy