Ansaldi, voto 6.5: tre ruoli, assist, gol e il Mondiale. Un’altra scommessa vinta per il Toro

Pagellone / L’argentino, arrivato l’ultimo giorno di mercato, ha svolto in maniera egregia i suoi compiti: la convocazione è meritata

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Fine della stagione, tempo di bilanci: è il momento del tradizionale pagellone di fine anno. Giudicheremo l’annata di ogni giocatore del Torino tenendo conto del rendimento in campo, delle aspettative e del contesto intorno a lui. Per i lettori è sempre a disposizione lo spazio dei commenti per “giudicare” i nostri giudizi.


Arrivato il 31 agosto del 2017, Cristian Ansaldi non è stato accompagnato da grandi supporti: il giocatore argentino è arrivato per sostituire Davide Zappacosta, ceduto all’ultimo al Chelsea di Antonio Conte, e le aspettative nei suoi confronti erano molto basse, in particolare a causa dei suoi precedenti all’Inter, che lo avevano visto molto spesso alle prese con guai fisici. Ma Ansaldi, nel corso di questa stagione, è riuscito a ribaltare il giudizio affibbiatogli ad inizio campionato, dimostrando di avere tanta grinta e anche molta qualità, che gli hanno permesso di ottenere tanto a livello personale.

UC Sampdoria v Torino FC - Serie A

QUALITÀ – In una stagione, Ansaldi ha ricoperto ben tre ruoli diversi. Terzino destro, terzino sinistro ed interno di centrocampo: in tutte queste posizioni l’argentino ha dimostrato di poter far bene, prediligendo la fascia sinistra, sulla quale molto spesso andava a creare un bel tandem di qualità con Adem Ljajic. Questa sua grande duttilità si è poi trasformata anche in numeri: l’ex Inter ha infatti messo a segno tre assist e anche un gol (contro il Cagliari), tenendo conto che si è dovuto fermare per più di un mese, dovendo aspettare quasi 60 giorni per tornare a giocare 90 minuti a causa dell’operazione per superare un’ernia (QUI i dettagli).

Cagliari Calcio v Torino FC - Serie A

MONDIALE – Con le sue belle giocate, il suo movimento instancabile a rientrare e la sua partecipazione sempre molto attiva alle azioni granata Ansaldi è riuscito ad arrivare al grande traguardo di essere selezionato da Sampaoli per il Mondiale in Russia con la sua Argentina. Un riconoscimento molto importante, considerando che il suo predecessore – Zappacosta – al Mondiale non ci andrà, a dimostrazione che l’operazione condotta dal Torino il 31 agosto scorso non è stata sconfessata dai fatti. Quindi, il Torino ha capito l’importanza di Cristian Ansaldi, ottimo colpo granata che potrà essere un punto di riferimento per il Toro del prossimo anno: il prestito biennale con obbligo di riscatto nel 2019 sembra mettere al sicuro il suo futuro granata.

LE STATISTICHE DELLA STAGIONE 2017-18 DI ANSALDI

 # CAMPIONATO COPPA ITALIA
Presenze 25 0
Minuti giocati 1869 0
Gol  1 0
Assist 3 0
Cartellini gialli 5 0
Cartellini rossi 1 0
VOTO 6,5
3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. steacs - 3 anni fa

    Scommessa vinta???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13657710 - 3 anni fa

    Madama granata- Ansaldi: un altro acquisto 2017/18 con giudizio favorevole. Positivi, e non potrebbe essere diversamente, Sirigu e Nkoulou. Rivalutato nelle ultime giornate Berenguer; Lyanco, che sembra altrettanto buono, ma da valutare X la salute. Burdisso, tenuto solo X una stagione: ottimo. Sadiq scoraggiante, ma preso solo in prestito e prontamente allontanato, senza forti esborsi. Unico passo falso Nyang: a me non è mai piaciuto, ma magari il prossimo anno, nel Toro o, io spero, altrove, “esploderà” a suon di gol!
    Chiedo ai “colleghi” tifosi che hanno definita disastrosa la campagna-acquisti 2017/18, brocchi i giocatori, indegni Cairo e Petrachi X i loro madornali errori, avara la Società, sbagliati gli investimenti, ecc, ecc.: dov’è, secondo voi, riscontrabile lo “sfacelo” di cui parlate? Se ogni anno ci sono plusvalenze, non è forse perché si è comprato bene e a poco, e rivenduto altrettanto bene, ma a prezzi alti? Certo, non tutto è o è stato perfetto, non lo sarà mai, ma io non riesco ad individuare in cosa, X dirla alla Bartali: ” È tutto sbagliato, tutto da rifare!”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. rokko110768 - 3 anni fa

    Meglio nel 3421 o 352 che nella difesa a 4. Sicuramente giocando è anche migliorato in condizione e sicurezza, i mezzi tecnici erano buoni già prima.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy