Antenucci: ”Questa è una maglia storica”

Alla Sisport tutto è pronto per la presentazione di Mirco Antenucci.

Qualche minuto fa l’annuncio che anche il brasiliano Gabionetta sarà presentato oggi. La sala è gremita, si attendono solo i due giocatori, che prima della conferenza stampa faranno le solite foto di rito.

I due giocatori sono arrivati, sommersi dai flash dei fotografi. Mirko Antenucci avrà il numero 22, Gabionetta il 99.

“Intanto…

di Redazione Toro News

Alla Sisport tutto è pronto per la presentazione di Mirco Antenucci.

Qualche minuto fa l’annuncio che anche il brasiliano Gabionetta sarà presentato oggi. La sala è gremita, si attendono solo i due giocatori, che prima della conferenza stampa faranno le solite foto di rito.

I due giocatori sono arrivati, sommersi dai flash dei fotografi. Mirko Antenucci avrà il numero 22, Gabionetta il 99.

“Intanto buonasera a tutti, quest’anno mi aspettavo di più, ho avuto qualche problemino, lo scorso anno ho fatto 24 gol, poi a Catania, dopo il gol alla seconda giornata, non è andata così bene”. Su Bianchi e sulla possibilità di giocare con il capitano granata:”Sono qui per giocarmi il posto”, ed interviene Petrachi:”Non è qui per fare il vice Bianchi”. Sull’ingresso sabato a Parma con la maglia del Catania, che poteva far pensare ad un cambio di rotta: “Nessun ripensamento, l’accordo c’era già, questa è una maglia storica, ringrazio molto il direttore”.

Antenucci parla delle sue caratteristiche:”Sono una seconda punta, mi piace attaccare gli spazi, e giocare a fianco una prima punta che ha le caratteristiche di Bianchi”. Il giocatore non vuole pensare di fissare degli obiettivi: “No, nessun obiettivo, voglio solo far bene, lo scorso anno ad Ascoli non avevo prefissato nessun obiettivo ed è andata bene”. Questo è un Toro che ha subito una leggera flessione a gennaio: “Da fuori non è semplice rendersi conto, non posso esprimermi sul momento del Toro”.

Quando il Toro ha cercato Antenuci? “Il Toro mi seguiva da un po’, a novembre l’Atalanta si è fatta sotto, poi però non si è fatto più nulla e sono contento perchè così sono arrivato qui”. Al di fuori del campo, com’è Mirco Antenucci? “Sono un po’ timido, specie all’inizio, ho un carlino e due volte al giorno lo porto fuori, mi piace leggere, andare al cinema”.

“Ho amici tifosi del Toro che mi hanno parlato della storia del Toro, spero che le cose andranno per il verso giusto”. Tra domani e dopodomani sia Antenucci che Gabionetta andranno al Museo “Deve essere una tradizione”, interviene Petrachi.

(foto M.Dreosti)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy