Barreca con il Napoli? Non esageriamo, direbbe Ventura…

Verso Torino – Napoli / Le quotazioni del terzino classe ’95 sono basse: più presumibilmente vedremo Vesovic a sinistra. Eppure una chance il giovane della Primavera se la meriterebbe…

di Diego Fornero, @diegofornero

Il tema dominante, nel pubblico granata, dopo la convocazione del terzetto di giovani della Primavera del Torino per la sfida contro l’Inter a San Siro, è presto detto. Quando arriverà il momento di una chance vera, in campo, per Antonio Barreca, Mattia Aramu ed Emmanuel Gyasi?

EMERGENZA LA’ A SINISTRA, MA… – Se per gli ultimi due, questo interrogativo ha un carattere più vago e suggestivo, per il primo dei tre, terzino sinistro della formazione di Moreno Longo, nonché della Nazionale Under 19, il tema assume contorni decisamente più concreti. Ironia della sorte, proprio contro il Napoli di Faouzi Ghoulam, obiettivo mai celato di Petrachi per quel ruolo, il Torino si presenta con una vera e propria emergenza: Sasà Masiello e Giovanni Pasquale hanno dato forfait e ne avranno per un bel po’, dunque nella rosa di mister Ventura non vi sono più laterali mancini. L’unico, appunto, è il giovane di San Francesco al Campo, ma il titolare della panchina granata non ha ancora messo completamente da parte il proprio scetticismo.

VENTURA, GIOVANI CON… MODERAZIONE – Nessun dubbio sulla qualità del giocatore, e sulle potenzialità dello stesso: il tecnico genovese non ha mai nascosto la propria stima per il giovane, cresciuto nel vivaio granata, ma, allo stesso tempo, è consapevole di quanto un’occasione simile, se giocata nel modo sbagliato, potrebbe creare più danni che benefici. Una visione, forse, poco romantica, quella dell’esperto allenatore del Torino, ma che potrebbe rivelarsi concreta, almeno per quanto riguarda la formazione titolare. Ecco perché, dopo averlo visto esordire contro l’Inter nel suo ruolo naturale, contro il Napoli potremo assistere ad un Marko Vesovic dirottato nell’inedito ruolo di laterale sinistro, posizione con la quale il montenegrino non ha mai avuto modo di cimentarsi prima in campionato, se non in qualche comparsata nella propria Nazionale.

BARRECA RESTA A DISPOSIZIONE – Meglio un Vesovic fuori ruolo, ma con qualche garanzia di esperienza in più, che un Barreca nella propria posizione naturale, ma assolutamente a digiuno di calcio professionistico? Per Ventura, ci sono pochi dubbi a riguardo: l’ex Stella Rossa ha appena esordito in Serie A, è vero, ma ha alle spalle anni da calciatore a Belgrado ed ha addirittura già visto l’Europa, privilegio di cui pochi nella rosa granata possono fregiarsi. Antonio, però, che stamattina è “tornato” a disposizione di Longo per preparare la sfida di vertice della Primavera granata contro l’Empoli (domenica alle ore 12, diretta su Rai Sport 1 ma ovviamente ve la racconteremo anche su TN in tempo reale), resta allertato, e sa di essere nell’orbita giusta. Se non un posto da titolare, almeno la gioia dell’esordio? 

Non sarà semplice, contro un Napoli terzo in classifica ed in piena corsa per la qualificazione diretta in Champions’, certamente non il miglior cliente… Una cosa è certa, sia la fame agonistica di Vesovic, che si è calato immediatamente nella realtà granata pur non brillando a San Siro, sia il talento e la freschezza di Barreca, sono elementi di forza per questo Torino. A Ventura la scelta, ma difficilmente se la sentirà di… “esagerare”. Prima o dopo, però, anche il giovane da molti definito come il migliore in Italia tra i parietà in quel ruolo, avrà la propria chance…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy