Benassi, prestazioni in calo: il capitano ha bisogno di rifiatare

Benassi, prestazioni in calo: il capitano ha bisogno di rifiatare

Focus On / Il centrocampista dopo un buon inizio di campionato è apparso un po’ fuori forma. La squalifica cade nel momento giusto

di Daniele Delbene

Nel week-end il Torino affronterà il Palermo nella gara valida per la 27° giornata del campionato di Serie A. Quella di domenica sarà una sfida che i granata dovranno necessariamente vincere per tornare ad aver fiducia nei propri mezzi. Contro i rosanero non ci sarà Benassi, il capitano della formazione granata è stato ammonito nella sfida contro la Fiorentina e dovrà saltare la sfida di domenica per squalifica.

FLORENCE, ITALY - FEBRUARY 27: Marco Benassi of FC Torino in action during the Serie A match between ACF Fiorentina and FC Torino at Stadio Artemio Franchi on February 27, 2017 in Florence, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)
FLORENCE, ITALY – FEBRUARY 27: Marco Benassi of FC Torino in action during the Serie A match between ACF Fiorentina and FC Torino at Stadio Artemio Franchi on February 27, 2017 in Florence, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

PRESTAZIONI IN CALO – Marco Benassi è stata una delle sorprese più positive nella prima parte di campionato. Ha dimostrato di essere un centrocampista completo, ha dato man forte durante la fase di costruzione dell’azione, riuscendo anche a trovare un buon feeling con la rete – 5 i gol realizzati – grazie ai suoi efficacissimi inserimenti senza palla in area avversaria. Dopo un inizio molto positivo, il centrocampista è caduto in un vortice involutivo, disputando delle prestazioni al di sotto delle aspettative e inevitabilmente ne ha risentito anche la squadra. Nelle ultime gare il giocatore brillante di inizio stagione che era stato visto a tratti in altre gare è scomparso. Il capitano ha messo in mostra delle prestazioni completamente insufficienti, contro l’Empoli e la Roma ha sbagliato molto e non ha dato quella fluidità a centrocampo di cui la squadra avrebbe avuto bisogno e contro la Fiorentina è sembrato molto nervoso, si è fatto ammonire ed è apparso in una scarsa condizione fisica prima di essere sostituito da Gustafson.

Empoli FC v FC Torino - Serie A

RIPOSO NEL MOMENTO GIUSTO – Domenica il capitano granata salterà la sfida contro il Palermo per squalifica, l’ammonizione contro la Fiorentina gli è costata la squalifica per un turno. Riposo forzato che arriva nel momento giusto per un giocatore che nella prima parte di stagione era sembrato uno dei migliori interpreti nel ruolo grazie alla sua duttilità e ai suoi inserimenti. Il centrocampista domenica osserverà un turno di riposo, dove potrà rifiatare e pensare a ciò che è mancato nelle ultime gare. Dopodichè una volta tornato in campo dovrà cercare di aiutare la squadra nel finale di stagione, le qualità ci sono e questo è stato ampiamente dimostrato; ora occorre che Benassi si trasformi in una guida per i propri compagni.

 

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. WGranata76 - 3 anni fa

    A mio avviso questa fiacca può voler dire due cose:

    1. Problema mentale (responsabilità troppo grandi da capitano ad es.)che non gli permette di essere carico e resistere per l’intera durata dei match o addirittura consapevole o meno,non si trova col mister e/o il progetto e rema contro.

    2. Ha limiti tecnici, quindi è stato sopravvalutato in precedenza. Tali limiti vengono compensati da un carico di lavoro atletico extra.

    Onestamente per un giocatore integro e di buon valore,come dovrebbe essere Benassi, giocare 40 partite all’anno non dovrebbe essere un grande problema,anzi.
    Prendiamo Callejon come esempio,ha giocato la bellezza di 138 partite in 4 anni e questa annata non è ancora finita,con una media di oltre 50 partite a stagione. Certo tecnicamente è superiore,ma pur contando anche l’under 21 rimane di media oltre la dozzina di partite in meno all’anno e Callejon è dell’87.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Jerry - 3 anni fa

    #gallobelotticapitano…….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Rock y Toro - 3 anni fa

    Posto il commento che ho scritto in altro articolo su Rossettini indispensabile: Mamma mia come siamo ridotti, o meglio come ci ha ridotti Urbano, il re degli avari!! Ma anche numericamente siamo in deficit in difesa perché anche a SX c’è il solo Barreca, cosa ci voleva a prendere un paio di giovani per tappare i buchi. Si, Ajeti è giovane, ma è uno, se non va non hai alternative! Ecco è questa la cosa che mi fa più incaxxare! Due giovani difensori come a centrocampo ci sono Lukic e Gustavson, niente di eccezionale, ma ti evita di schierare gente fuori ruolo o fuori condizione. E poi sotto i 21 ne potresti imbarcare una camionata…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. blubba - 3 anni fa

      Almeno con lukic ci hanno azzeccato visto che è l’alter ego di valdifiori se nn meglio.Per il resto è stato un fiasco su tutta la linea. gia a gennaio era chiaro che obi nn puo giocare e aquah è troppo scarso per essere il doppione di benassi e gustafsson che è il migliore è ancora troppo acerbo fisicamente per giocare a sti livelli.Andava speso qualche spicciolo per adeguare il reparto ,sul sostituo di barreca si è voluto scommettere sul recupero dei due lungodegenti,in difesa invece siamo stati in pochettino sfigati.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. blubba - 3 anni fa

    Ecco spiegato il motivo per cui stiamo finendo nell’anonimato il campionato.A parte i recenti infortuni , è sopratuttp la mancanza di rincalzi ke cj ha fregato.Ci sono almeno quattro o cinque calciatori che nn hanno un sostituto adeguato in rosa. A gennaio si è pensato che bastassero aquah e obi per mantenere a galla il centrocampo che gia boccheggiava prima di natale, un errore di valutazione marchiano che stiamo pagando a caro prezzo da condividere tra allenatore ,ds e società. Aggiungiamo che barreca ha smesso di correre da tempo visto che ha giocato da solo da terzino sx tutte le partite e nn ha ricambi a meno che molinaro e avelar risosrgano dalle ceneri, e il fatto che de silvestri doveva condividere il ruolo esterno destro con zappacosta ma ha avuto un rendimento scadente e quindi nn è mai sceso in campo da titolare e si spiega la nostra discesa nel nulla di questa stagione.Per poter supportare un gioco dispendioso come quello di inizio stagione devi avere la possibilita di ruotare gli uomini e di mantenere il ritmo alto, anche le punte avrebbero dovuto rifiatare .ad esempio iago falque forse avrebbe trovato giovamento se avesse saltato qualche match(io mi sarei tenuto parigini anziche prendere iturbe),invece una rosa mal assortita acui si sono aggiunti gli infortunio di parecchi dei centrali difensivi ci ha affossato.Tutto questo dovrebbe servire di lezione per il prossimo anno vedremo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mik - 3 anni fa

      E infatti il nostro mister non ha chiesto a più riprese già a ottobre/novembre qualche rinforzo in panchina perché ci vedeva lungo?!?! E infatti nel mercato invernale Cairo l’ha ampiamente ascoltato. Non c’é peggior sordo di chi non vuol sentire….

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy