Bonazzoli: l’esordio è negativo. Ma per entrare nei meccanismi serve tempo

Focus / Con Belotti ha fatto appena due alllenamenti e nelle prime due settimane in granata Giampaolo ha dovuto concentrarsi sulla difesa

di Roberto Ugliono, @UglionoRoberto

Federico Bonazzoli ha fatto il suo esordio in maglia granata. La sua prima partita con il Torino è da dimenticare e non è sicuramente come se l’era immaginata. Tra tutti i giocatori in campo domenica pomeriggio contro il Cagliari, però, è il più perdonabile di tutti. Arrivato l’ultimo giorno di mercato, si è allenato con una squadra senza gran parte di centrocampo e attacco, perché partiti con la Nazionale. Per intenderci, con il compagno di reparto Belotti ha fatto appena due allenamenti e così anche con Lukic.

torino-cagliari
TURIN, ITALY – OCTOBER 18: Charalampos Lykogiannis of Cagliari Calcio celebrates victory at the end of the Serie A match between Torino FC and Cagliari Calcio at Stadio Olimpico di Torino on October 18, 2020 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

LEGGI ANCHE: Giuseppe Vives: “Diamo tempo a Giampaolo, ma nel calcio comandano i risultati”

PRESSING – Questo si è visto in particolare nella fase di pressione quando il Cagliari iniziava palla a terra dalla difesa. Bonazzoli non si muoveva di reparto, ma individualmente. Errore figlio dei pochi allenamenti. Però ce n’è uno che pesa di più. Nell’azione che porta al gol del 3-2 c’è anche il suo zampino. Tutto parte da Marin, che viene perso in fase di pressing proprio dall’attaccante ex Sampdoria e così il cagliaritano ha vita facile poi nell’allargare per Nandez. Il resto è storia.

TURIN, ITALY – OCTOBER 18: Torino FC head coach Marco Giampaolo looks on during the Serie A match between Torino FC and Cagliari Calcio at Stadio Olimpico di Torino on October 18, 2020 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

IN POSSESSO – Bonazzoli è sembrato visibilmente fuori dagli schemi anche in fase di possesso. Pochi, pochissimi palloni toccati. Basta confrontare il dato di passaggi con quello di Belotti. L’ex Samp ne ha effettuati 7 totali in tutta la partita (nessuno sbagliato), mentre il Gallo ne ha fatti 17 (5 sbagliati). A questo si può aggiungere il dato relativo ai dribbling tentati: 0. Insomma, dal punto di vista tecnico il suo impatto non è stato dei migliori, anche se un numero positivo c’è: è il granata ad aver subito più falli. Addirittura il doppio rispetto a Belotti, che spesso viene atterrato dai difensori appena respira. Ora una settimana (corta) di allenamenti servirà a Bonazzoli per entrare in confidenza con schemi e compagni di reparto. Venerdì sera c’è il Sassuolo e in assenza di concorrenza – Millico e Zaza sono indisponibili – avrà la sua seconda occasione. La sensazione è che il tempo farà vedere chi sia il miglior Bonazzoli. Di sicuro quella contro il Cagliari non è stata la sua miglior versione.

23 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Aca Toro - 1 mese fa

    Bonazzoli per il momento non è classificabile. il punto fondamentale è un altro… GP è l’allenatore giusto?? Come si fa a prendere forma la sua idea di gioco senza Play senza 3/4 ?

    Prima che sia troppo tardi o cambia modulo o cambia allenatore. non vedo vie di mezzo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. suoladicane - 1 mese fa

    va beh dai in mezzo a questi scarponi, arrivato l’ultimo giorno di mercato, pure van basten farebbe male, figuriamoci un giocatore normale, ah dimenticavo poi c’è il maestro, che fa il resto………DIREI BENE
    CAIRO VATTENE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. granatadellabassa - 1 mese fa

    Completamente avulso dai meccanismi di gioco, meccanismi che peraltro sono quasi inesistenti. Quindi non vedo il motivo di bocciarlo. Vedremo nei mesi quanto vale il ragazzo. Sfiga ha voluto che mancassero in contemporanea Zaza e Millico, sennò col cavolo che giocava dall’inizio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Claudio - 1 mese fa

    Premesso che giustamente 3-4 partite di “assestamento” ci vogliono ed e’ ridicolo dare giudizi dopo 90 minuti (anche se quelli forti sul serio all’esordio han sempre lasciato il segno, lasciate perdere come poi e’ andata per altri motivi, ma andatevi a rivedere il gol di Cassano contro l’Inter !!!)
    Pero’ chiariamo bene, intanto ha 23 anni, quindi per il suo mestiere, il calciatore, DEVE essere gia’ formato, e’ nel pieno della maturita’, poi va bhe’ gli schemi ma un dai e vai, un uno due e palla al terzo, si fanno a 15 anni, che deve imparare ?
    Ma poi…. e qui si va sul ridicolo vero … ma che schemi deve imparare? Perche’ qualcuno a visto uno straccio di idea su come far salire palla ai giocatori del Toro domenica? Ma di che parlate, dove stanno sti schemi ??? perche’ il problema grosso mi sa’ che e’ che ancora non c’e’ ne uno che li ha capiti/visti/trovati a me pare una squadra che si muove a caso, poi ovvio dopo 20 anni di campo qualcosa mettono insieme, ma per favore non parliamo di schemi, modulo, idee perche’ almeno domenica, ma anche le due partite prima, proprio non si e’ capito quali sono. Perche’ per onesta, con Mazzarri idee ce ne erano, solo difensive, ma in non possosso si vedeva una squadra muoversi, con Ventura le idee c’erano, a me quel tiki taka senza velocita e qualita del Barca non piaceva, ma la squadra sapeva che fare, con Miha almeno c’ra una grande aggressivita’ e “cazzimma”, ora col “maestro” che caxxio c’e’? perche’ io non proprio non l’ho capito, spiegatemelo, perche’ ho tanta paura che ci sia quello che c’era anno scorso in una squadra ingurdabile e sotto di noi in classifica alla guida del “maestro” e che tolto lui sono 17 partite che vince, e’ entrata in EL, ed e’ in testa al campionato, e anche se Ibra e’ importantissimo, non ditemi che e’ solo un giocatore di 38 anni a fare la differenza ! oh, gli altri son gli stessi che aveva il “maestro”…. forse han fatto i compiti a casa quando lui e’ andato via ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Pedro - 1 mese fa

    Meccanismi? Ma di che …. state parlando?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. rolandinho9 - 1 mese fa

    Belotti il primo gol lo fece se non erro col Bologna dopo 12 partite… ventura lo ha aspettato, come diceva ieri immobile sul suo periodo a Dortmund : “ i giocatori vanno aspettati “ . Tranquillo Fede. Diamogli fiducia, non per una ma per altre 15 partite, e piano piano come fece il gallo prenderà fiducia e renderà al meglio. Forza Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. OldBull - 1 mese fa

    Quando entri in una casa dove poltrone e sedie sono roba di recupero presa alla discarica, gli armadi sono degli scatoloni di cartone, la cucina non è nient’altro che un fornellino da campeggio, la camera da letto è solo una branda pighevole e i vestiti sono sparsi per terra hai subito l’impressione di una situazione provvisoria, di qualcosa che non ha una precisa collocazione nè una precisa direzione, semplicemente vedi una casa che non è casa, ma è di passaggio. Questa è sicuramente l’idea che si fanno i nuovi acquisti una volta che arrivano a Torino nel Torino, vedono una società incompleta in molti settori, dove non c’è una vera sede ma solo un alloggio semiammobiliato con alle pareti qualche poster raccattato in qualche mercatino, una società spoglia dei dirigenti chiave, e quelli che ci sono sono solo delle controfigure, un club dove chi comanda e decide è solo il presidente che però sta da un’altra parte e si vede solo in rare occasioni, praticamente nelle rare occasioni in cui la squadra vince, per il resto la figura presidenziale si avvicina di più a un venditore di pentole che a un vero presidente. E’ chiaro che chi arriva e vede tutto questo, non può avere la sensazione di essere entrato in una società vincente, con degli obbiettivi chiari e con un progetto serio e ben pianificato, piuttosto l’idea che ci si può fare è quella di una sistemazione temporanea o nell’attesa di finire la carriera, o nella speranza di passare in altre società più e meglio strutturate in cui lottare per dgli obbiettivi concreti.
    Questo è il Toro di cairo, e chi ci arriva, aldilà dello stipendio che rimane l’unica motivazione, se è ancora giovane non può fare a meno di sperare in qualcosa di meglio…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BiriLLo - 1 mese fa

      Notevole… Sottile.. Bravo, se posso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Toro_felix - 1 mese fa

      Poniamo che sia come dici tu.
      Allora Belotti è cieco?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. dattero - 1 mese fa

    serve tempo x i meccanismi..ma giocano a pallone,mon Dieu,danno calci alla palla. va bene,ci son meccanismi,ma non devi essere della Nasa o fare un corso alla Sorbona con attestati. mesi x capire ste cose? mi rifiuto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. fabrizio - 1 mese fa

    con Cairo e soci si apsetta sempre. I gicatori, il regista, che gli acquisti si adattino, che una sqaudra fallisca, che una trattativa si sblocchi etc.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. plexy67 - 1 mese fa

    La nostra storia,parla chiaro,non mi metto a fare la lista dei giocatori che non considerati nel Toro,appena lasciano la squadra e si accasano altrove et voilà,diventano fondamentali,segnano,nel caso di attaccanti e lievitano di valore.Vice versa,succede che si acquistano giocatori da altre squadre che come vestono la maglia Granata,diventano immediatamente incapaci di fare due passaggi semplici…Succede ancora una cosa a noi del Toro,ma questo lo sappiamo tutti,se c’è un giocatore che nella squadra avversaria,non ha prestazioni,non sgna da tempo memorabile,inmmancabilmente,si sblocca contro il Toro,incredibile,noi siamo come la Croce Rossa,aiutiamo tutti e anneghiamo noi,che spirito di altruismo!Tornando a Bonazzoli,spero con tutto il cuore che possa essere determinante con il Toro,che possa supportare il Gallo e diventare un ottimo giocatore,ma ora deve lavorare sodo,altrimenti come dice qualcuno,gli anni passano e noi sei più un diciottenne…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Ardi - 1 mese fa

    Sicuramente bisogna dargli tempo e fiducia a Bonazzoli.
    OT: intanto soriano, nonostante il Bologna non vada bene ha già fatto 3 gol e 2 assist, ma qualcuno non lo vedeva proprio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 1 mese fa

      ..grazie mazzarri!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. maxx72 - 1 mese fa

        È sempre colpa di Mazzarri.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. filippo.burdes_10466498 - 1 mese fa

    Peccato che i meccanismi in cui entrare non ci siano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Forza Toro - 1 mese fa

    Ok tutto, ma chiariamo un dato anagrafico: Bonazzoli non solo non è un ragazzo, ma non è nemmeno un giovane, ha 23 anni, quindi è un giocatore nella sua maturità. Osimhen ne ha 21, Tonali 20, cosa sono, bimbi?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Mimmo75 - 1 mese fa

    Presto per i giudizi. Tra i numeri citati dall’articolo manca l’assist per il gol del Gallo. Sarà ancora fuori dagli schemi ma il segno lo ha lasciato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Donato - 1 mese fa

    Abbiamo aspettato Zaza 2 anni inutilmente, potremmo adesso aspettare Bonazzoli un paio di partite? Credo sia il minimo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. eurotoro - 1 mese fa

    ma quali meccanismi di gioco!…lo smarcamento una triangolazione un uno due un passaggio di prima…un dribbling e tiro…ste cose o le sai fare a 16 anni o altrimenti hai sbagliato mestiere…vedere x 90 minuti il nulla cosmico da giocatori di serie A si capisce a quale livello siamo!…azz quel ousimen che ha preso il napoli ieri come mai gia oggi è entrato nei meccanismi di squadra?…ma dai!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Garnet Bull - 1 mese fa

      È al Napoli da più di un mese…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. eurotoro - 1 mese fa

        …non c’è bisogno di meccanismi particolari x centrare lo specchio della porta almeno una..dico una volta in 90 minuti!..lo stesso dicasi x un difensore che entra in campo concentrato ed affamato..ti appiccichi alla punta e gli fai vedere i sorci verdi…ehm verdi…lasciamo perdere dai…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Cuore granata 69 - 1 mese fa

    Come di fa a giudicare un ragazzo dopo una partita??? Suvvia per me se ci fosse stato Zaza non avrebbe neanche giocato se non magari nel finale…non ha fatto granché vero ma chi a parte Belotti ha fatto qualcosa???Salvo Lukic Vojvoda ma meglio Singo quando è entrato..per il resto Bonazzoli non ha trovato di sicuro aiuto in una squadra alla sua prima da titolare..quindi almeno a lui diamogli sto brnedetto tempo..poi ci stupiamo che a torino i giocani non emergono..sbagliano mezza partita li mettiamo in croce..se fai una serie di prestazioni non all altezza allora giusto dare anche opinioni negative..ma non una partita!! Forza ragazzo fatti valere!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy