Cagliari-Torino, i precedenti: tradizione negativa per i granata in Sardegna

Storico / In terra sarda, il Toro non è stato troppo fortunato nel corso degli incroci con i rossoblù

di Lorenzo Chiariello, @lorechiariello

STORICO

CAGLIARI, ITALY – MARCH 31:Adem Ljajic of Torino celebrates his goal 0-2 during the serie A match between Cagliari Calcio and Torino FC at Stadio Sant’Elia on March 31, 2018 in Cagliari, Italy. (Photo by Enrico Locci/Getty Images)

Sarà un faccia a faccia dal forte peso specifico in ottica salvezza quello che vedrà opposti Cagliari e Torino sul campo della Sardegna Arena. Gli uomini di Davide Nicola affronteranno i rossoblù nella serata di domani e il fischio d’inizio è previsto per le 20:45. La formazione di Eusebio Di Francesco naviga in zona retrocessione, a due lunghezze dai granata, e sta affrontando un periodo forse ancor più negativo, date le otto sconfitte nelle ultime nove gare. Da parte granata va considerata la tradizione negativa che il Toro ha avuto sin qui in terra sarda.

In casa del Cagliari, dalla prima gara – terminata 0-0 – giocata il 14 febbraio 1960 in Serie B ad oggi, i granata hanno infatti raccolto appena 9 vittorie su 44 gare disputate tra tutte le competizioni. Sono stati 18 invece i pareggi, 17 invece le gare in cui i rossoblù sono riusciti ad imporsi. L’ultima vittoria granata nell’isola è datata 31 marzo 2018. Il Toro allenato da Walter Mazzarri si impose con un secco 0-4 firmato da Iago Falque, Ljajic, Ansaldi e Obi.

IL TABELLINO

CAGLIARI – TORINO 0-4 (0-0)

Cagliari: Cragno, Romagna, Ceppitelli, Castan, Faragó, Deiola (al 63′ Ceter), Barella (all’88’ Dessena), Padoin, Miangue, Sau (al 71′ Han), Pavoletti. A disposizione: Rafael, Crosta, Andreolli, Pisacane, Lykogiannis, Caligara, Ionita, Cossu, Giannetti. All.: Lopez.
Torino: Sirigu, Nkoulou (al 46′ Bonifazi), Burdisso, Moretti, De Silvestri, Acquah (al 54′ Ljajic), Rincon, Baselli, Ansaldi, Iago Falque (al 77′ Obi), Belotti. A disposizione: Coppola, Ichazo, Barreca, Valdifiori, Edera, Berenguer. All.: Mazzarri.

Reti: Iago Falque 61′, Ljajic 66′, Ansaldi 79′, Obi 87′.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Héctor Belascoarán - 2 settimane fa

    Io mi ricordo quello 0-4: entra Ljajic sullo 0-0 (tenuto “prudentemente” in panchina da Mister Mazzarri) e improvvisamente la squadra da brutto anatroccolo diventa cigno: et voilà zero a quattro!

    A noi oggi manca proprio quello: il fantasista, quello un po FdP che non sai mai cosa ti combina.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Granatapersempre - 2 settimane fa

    Ho ancora in mente tutti i cribbio di gol su punizione che ci rifilava conti… 🙂 Ma noi abbiamo il re delle punizioni!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese Granata - 2 settimane fa

      Uno in realtà ce l’avremmo pure, ma mi sa che sa fare solo quello e poco altro. Siamo proprio l’Armata Brancaleone!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy