Cairo: “Belotti è il mio fenomeno, ma su Ribery ho cambiato idea”

Cairo: “Belotti è il mio fenomeno, ma su Ribery ho cambiato idea”

Le parole del presidente Cairo al Festival dello Sport

di Redazione Toro News

Urbano Cairo è tornato a parlare del Toro e non solo, commentando la partita di Napoli e la stagione più in generale: “Aver tenuto testa al Napoli meritando quasi di vincere è un bel segnale. Dobbiamo ripartire da lì. La continuità è fondamentale contro le big, ma anche contro le squadre meno importanti e Belotti è il mio fenomeno”.

Poi un mea culpa su Ribery e sulle dichiarazioni rilasciate ad inizio campionato: “Ho cambiato idea. Ho visto un giocatore dalle qualità incredibili e con una professionalità notevolissima. Dal punto di vista fisico ha tanta birra in corpo. Chapeau. A volte fai operazioni del genere e non ti vanno bene, con Ribery è andata benissimo. Complimenti alla Fiorentina”.

49 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. maxxvigg1968 - 2 giorni fa

    boh ……. tra ribery e i nostri verdi/zaza/falque (perchè avrebbe preso il posto di uno di loro) ….. mi tengo stretto i nostri tre

    soprattutto in previsione due-tre anni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. toro52anni - 3 giorni fa

    Se dura così un ottimo colpo della viola.Se dura però…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. dattero - 3 giorni fa

    Ribery non è Recoba.ribery è un pluridecorato sia in nazionale che in club.ha vi to molto a tutti i livelli,ha una esperienza mostruosa.non toglie il posto ai giovani capaci,anzi,giocare con uno così ti fa solo crescere.Il giovane ciofeca tale è e tale rimane,anche se arrivasse Pelé o Diego, per intenderci. Vedremo sul lungo periodo cosa da,ma dire che toglie il posto ad un giovane è francamente ridicolo. Chiedete ad un giovine se impara più da benassi o dal francese..anche come marketing, se gestito bene,la sua sportiva autorevolezza, suo carisma,fi sicuro non fan male, anzi. Ha quel tipo di personalità muto utile in una squadra,in una società

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Paul67 - 3 giorni fa

    Vado un po’ OT, il festival dello sport è una bellissima iniziativa, se è Cairo che la ha inventata, complimenti, parlare di sport fa bene a tutti nn solo agli sportivi, nello sport sono racchiusi tutti i valori universali della vita. Complimenti veramente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. d.e.rossi200_14333691 - 3 giorni fa

    Invece di dire complimenti alla fiorentina dovevi pensare a Comprarlo subito. La sua classe, la sua tecnica, la sua finalizzazione e i suoi inserimenti non si sono visti solo in queste ultime partite ma quando era anche al Bayern Monaco. Perciò prima di complimentarti potevi provare almeno a essere la loro diretta concorrente per provare a strappare il giocatore, che poi trall’altro era gratis.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Mimmo75 - 3 giorni fa

    Principe, raccolgo la provocazione su Belotti, ci sta, anche se 5 anni son tanti per non dare un giudizio positivo su come Cairo ha tenuto botta sul Gallo. Ma è anche vero che qualche mese è poco per giudicare Commisso. Però, consentimi, c’è una bella differenza tra gobbi e resto del mondo, non trovi? A me i viola fanno pena. A te no. Amen. Il tempo dirà, come sempre. Commisso cercava un’occasione in Italia, non la Fiorentina in particolare. È venuto a fare business, non ci vedo niente di male se non che sia gobbo marcio e per pudore avrebbe dovuto stare alla larga da una delle rivali piu acerrime della sua squadra del cuore. Non capisco perché pretendiamo da Cairo (che gobbo non è) attaccamento a colori e valori granata e poi troviamo normale che un gobbo diriga la Viola. Non capisco perché si rinfaccia a Cairo la voglia di far business col Toro mentre se lo fa Commisso a Firenze va bene. Ribery è lo specchietto per le allodole: la piazza andava calmata e bisognava riportare entusiasmo. E allora ti porto il vecchio campione (fin che ha) e rinvio di un anno la cessione di Chiesa (lo sai che è ai ferri corti con la società e non vuole rinnovare?). Ci aggiorniamo sulla questione, ne riparleremo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Il_Principe_della_Zolla - 3 giorni fa

      Giri e rigiri il discorso per dimostrare cosa?
      Comisso cercava un’occasione in Italia? Anche Cairo prima di rilevare (non salvare) il Torino FC ci aveva provato altrove. E altri paralleli te li ho illustrati prima.
      Io trovo che stigmatizzare altrui, quando abbiamo il pendant in casa nostra sia fuori luogo, e anche un po’ incoerente. Tutto qua.
      Stammi bene.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mimmo75 - 3 giorni fa

        Non devo dimostrare niente a nessuno, si chiacchiera. A me i viola fanno pena.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. tafazzi - 3 giorni fa

    A quelle condizioni giusto non averlo preso, 4 milioni potevi spalmarli in 2 anni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Paul67 - 3 giorni fa

    7 partite sono poche per valutare un giocatore di 36 anni. Scarso nn è, comunque.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. renato - 3 giorni fa

      Nessuno dice che sia scarso, ci mancherebbe, però se si vuole pensare ad una strategia per il futuro il suo ingaggio sinceramente non mi sembra la mossa più azzeccata. Abbiamo tanti giovani che “promettono” e che non facciamo mai giocare (per la verità non capisco molto il perchè).
      Uno come Ribery toglierebbe quel poco spazio (e speranze) che i vari Millico, Parigini, Edera, ecc ecc non riescono ad avere neppure adesso.
      Sarebbe come ammettere senza mezzi termini o giri di frase il completo fallimento della scuola calcio Torino, e questo non mi sembra giusto visto che la Primavera non è proprio l’ultima del lotto.
      Gli anni passano per tutti, per gli atleti in particolare, e secondo me l’ingaggio di persone come queste (pur validissime peraltro) denoterebbe l’assoluta mancanza di programmazione a lungo termine. Sono quindi d’accordo con Cairo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Paul67 - 3 giorni fa

        Io Riberry nn l’avrei preso, nn vorrei essere frainteso.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. renato - 2 giorni fa

          Siamo sostanzialmente d’accordo, stiamo dicendo la stessa cosa.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Daniele abbiamo perso l'anima - 3 giorni fa

    Ribery è forte ed è un vero professionista. Adesso se ne è accorto anche Cairo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-14003131 - 3 giorni fa

    Beh non si intende molto di calcio ma sicuramente stupido non è. Detto questo neanche a me convinceva troppo Ribery…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Mimmo75 - 3 giorni fa

    Non sono d’accordo su Ribery. Forse Cairo intende dire che non lo reputava ancora così in forma e decisivo, pieno di stimoli come sta dimostrando di essere. E ci stava come dubbio. Però se ragioniamo in prospettiva meglio un Verdi, anche se di livello inferiore, che un Ribery che va per i 37. Perché Verdi è un investimento tecnico ed economico a lungo termine, Ribery è destinato inesorabilmente a calare già nel corso di questa stagione. Con i campi pesanti la sua tecnica (ma quella di tutti im generale) sarà meno decisiva e conteranno di più fondo, forma fisica e forza. Quindi bene per una piazza depressa come Firenze (finché durerà l’effetto e questo effimero momento ppsitivo) ma pet chi vuole costuire a lungo termine meglio altri profili. La classe superiore non è mai stata in discussione e quando gioca merita ancora solo tanti applausi. Ma è solo una sveltina per i poveri viola

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mimmo75 - 3 giorni fa

      P.S….poveri perché si ritrovano un presidente gobbo dichiarato che ha già ceduto Chiesa alla sua squadra del cuore. Mi fanno pena i viola…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Il_Principe_della_Zolla - 3 giorni fa

        Prendiamo in esame gli ultimi sette campionati, da quando siamo tornati in serie A.
        Ora, solo una volta, lo scorso anno, la Viola si è classificata dopo di noi, collezionando tre quarti posti, un quinto posto, una finale di Coppa Italia, più una semifinale di Europe League.
        Dici, Comisso ha “già” venduto Chiesa, ma è ancora li’, un po’ come Belotti che è ancora con noi (meno male) nonostante il Nostro abbia cercato di venderlo a più riprese a un prezzo astronomico, che ha scoraggiato gli acquirenti.
        Domanda: se alla Viola sono “poveri”, noi cosa siamo ?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Mimmo75 - 3 giorni fa

          Scusa ma non ti seguo: che c’entrano i risultati degli anni scorsi se parliamo di stretta attualità (Ribery)? Oggi sulla poltrona viola siede un gobbo dalla nascita che prima di prendere la Fiorentina c’aveva provato col Milan, mosso, tutt’ora, come altri investitori esteri, solo dalla prospettiva di poter realizzare un nuovo stadio. Chiesa, altro discorso, è già dei gobbi, lo sanno pure i sassi! Invece Belotti è qui da 5 anni durante i quali e stato dato sistematicamente per partente certo. Credo ci sia una gran bella differenza.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Il_Principe_della_Zolla - 3 giorni fa

            Reagivo al tuo “poveri” e al fatto che ti fanno pena. Non sono né “poveri”, né fanno pena. E lo misuro con i risultati recenti.
            Hanno un presidente gobbo? Noi ne abbiamo uno del Milan. Chiesa è già venduto alla squadra del cuore di Comisso? Per adesso è ancora li’, come Belotti è ancora da noi, dopo che si è cercato di venderlo alla squadra del cuore del Nostro. Dov’è la differenza?

            Mi piace Non mi piace
    2. Daniele abbiamo perso l'anima - 3 giorni fa

      In effetti, diciamo che la mia poca simpatia verso Cairo è aumentata quando ieri ha dichiarato che tra i suoi miti c’era Pulici, al quale in realtà non stringe neanche la mano quando si incontrano (e a Pupi non piace Cairo ).
      Quindi a essere onesto credo di capire quale fosse il senso delle parole di Cairo qui: Non pensava che alla sua età Ribery fosse così in forma e decisivo come appare in queste prime 7 giornate.
      Non concordo però con chi crede che Verdi sia un investimento molto migliore e a lungo termine. Verdi è un buon giocatore ma ha 27 anni mica 22 e non penso sia decisivo come il campione francese. E non condivido chi reputa i tifosi Viola “poveri”. Il loro presidente ha comunque allestito fin da subito una buona squadra e ha già staccato un assegno importante per la costruzione di uno stadio di proprietà.
      Per quanto belli, i poveri siamo noi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Simone - 3 giorni fa

        Ineccepibile.

        Aggiungo una domanda: considerando che Ljajic che conoscevamo bene come giocatore ha giusto un po’ di mesi in più di Verdi non conveniva accontentarlo e tenerselo?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Mimmo75 - 3 giorni fa

          Sveglia!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Simone - 3 giorni fa

            Qua chi si deve svegliare (se ti riesce) sei te

            Mi piace Non mi piace
      2. Mimmo75 - 3 giorni fa

        Guarda, già il solo avere un gobbo al timone basta e avanza per definire “povero” chi odia le blatte. Il paragone Verdi – Ribery non è tecnico (non c’è storia) ma anagrafico e strategico. Con Verdi posso costruire un progetto tattico pluriennale, con Ribery no. Con Verdi posso ammortizzare il costo del cartellino e potrei rivenderlo a un prezzo persino superiore a quello d’acquisto, facendo una gran plusvalenza (soprattutto una volta ammortizzato), con Ribery no. Con Verdi posso affrontare serenamente un eventuale infortunio serio, con Ribery no: chiuderebbe la carriera. Tutto qui.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Simone - 3 giorni fa

          Pensi che un nome come quello di Ribery non abbia mercato in Cina o altri paesi disposti a qualsiasi cifra x accaparrarselo?
          Chi avrebbe più mercato in quei lidi verdi che non mostrato NULLA o il nome Ribery?
          Chi sei TU x dire che chiuderebbe la carriera, il cugino?un parente?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Mimmo75 - 3 giorni fa

            Sveglia

            Mi piace Non mi piace
  12. loik55 - 3 giorni fa

    Al lupo al lupo, e questa volta sarebbe stato buono

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. christian85 - 3 giorni fa

    Beh sì, gli fa onore ammettere un errore.. ma che poi.. errore mica tanto.
    Ribery è un po’ come Ronaldo, che non dimostra l’età reale, sono casi a parte; però in quel ruolo avremmo già Falque ( che per fortuna si è ristabilito ) e Verdi..
    L’ingaggio era spropositato.. perarrivare a 4 mln devi prima dimostrare, visto che il Gallo la sua dimostrazione l’ha data facendo gol a raffica e sportellate uscendo dal campo sempre da vero lottatore.

    In ogni caso, quando Cairo disse che non avrebbe voluto ripetere un Recoba bis, non gli si poteva dare torto… per anni lo abbiamo contestato perchè prendeva grandi nomi in prossimità dei ritiri ( vedasi Fiore, Pancaro, Muzzi, Taibi, los tesso Recoba e molti altri ) e ora sarebbe assurdo contestarlo perchè non ha preso un 37enne che si era proposto al Toro…

    Ribery è un grande campione e gli faccio tanti complimenti, ma non penso facesse al caso nostro.

    FORZA TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Policano - 3 giorni fa

      Fiore e pancaro grandi nomi??

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Simone - 3 giorni fa

      Ribery deve ANCORA dimostrare di valere 4 mln?!?!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Toro Nel Cuore - 3 giorni fa

    io sinceramente dico ha fatto bene a non prendere Ribery perche’ e’ un giocatore di 36 anni che ha gia dato il meglio . Certo e’ un ottimo giocatore ancora ma in prospettiva non da nulla. Ribadisco che bisogna puntare su giocatori giovani , di prospettiva e soprattutto caratterialmente da Toro!
    Sul fatto che il capitano sia il simbolo della nostra squadra non ci piove , basta vedere le sue prestazioni e quanto cuore ci mette sempre! Tutti devono seguire il suo esempio!
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Sempretoro - 3 giorni fa

    Se davvero si puo prendere Glik da svincolato a fine stagione…magari. Nk lo vendi e con un quarto dei soldi ti prendi un cuore toro con un esperienza europea enorme..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. loik55 - 3 giorni fa

      Si però sinceramente non ha le qualità eccelse di Nkulù

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. rogozin - 3 giorni fa

      Cuore che? Quando c’è stato da fare le valigie non ha perso un secondo e l’ultimo campionato l’ha giocato da separato in casa. Glik è un cuore Monaco, Toro, Palermo ecc basta leggere le sue interviste.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Antoniogranata76 - 3 giorni fa

    Diamo atto al Presidente di aver riconosciuto di avere sbagliato sul conto di Ribery

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 3 giorni fa

      sinonimo di grande inteligenza ammettere di essersi sbagliati…sbagliato non ha a non aver preso ribery a 4 milioni di ingaggio…troppi..una follia x un club che non ha i grossi introiti dalla champions tutti gli anni

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Ardi - 3 giorni fa

        Si ma è stato pagato zero, il problema, al limite, poteva sorgere nello spogliatoio, rispetto a belotti e co che ne prendono meno della metà

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. filosofia granata - 3 giorni fa

    Il Gallo deve restare a vita e vediamo di riportare a casa anche Glik che abbiamo bisogno di recuperare la nostra identità la nostra storia… il Toro di Cairo è tante cose ma non è un progetto “torinista”: il Fila per esempio (e qui ci sarebbe d’aprire un’altra questione sul perché non sia teatro delle gesta degli eroi in maglia granata ma solo un campo di allenamento) o parliamo dei Parigini gli Edera i Buongiorno i Millico i Fiordaliso in una società che avesse voluto tracciare una continuità con la storia vestirebbero la maglia della prima squadra altro che Djidji Bremer o Nzonzi e tutti i mercenari e gli ex gobbi che non comprendono di quale maglia si vestono col granata… ora non pretendo che adottiamo la filosofia dell’Athletic Bilbao ma quando un ragazzo cresciuto a pane granata e Fila nonostante si sia vestito pure d’azzurro e non abbia mai sfigurato rispetto ai compagni di squadra penso a Parigini con l’Under 21 a Buongiorno e Fiordaliso con l’Under 20 alla fine lo perderemo come gli altri perché la politica societaria e del calciomercato in Italia è dettata da altri interessi che non riguardano la storia e l’identità… quindi io Gallo a vita e recuperiamo anche Glik che va in scadenza col Monaco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Nonno - 3 giorni fa

      Tutto vero, ma arrivare dal vivaio del Toro è un plus solo se sei al pari degli altri. Aina e Gigi e Meitè, che attualmente va di moda dire che sono pippe, valgono 2 volte un Parigini che non a caso non ha tutto questo mercato e quando ha giocato ha inciso più o meno sempre pochino. Idem Edera. E non è questione di minutaggio, è quello che hai fatto in campo. L’unico che ha dimostrato di valere qualcosa in più è Bonifazi che infatti è lì che si gioca il posto. Trovo che un mattino ci lamentiamo della squadra da 10o posto quello dopo che mancano i giovani del Toro in campo che però non mi sembrano da certi palcoscenici. Se no via Sirigu e dentro Zaccagno, ma questo non lo sento mai dire.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. tafazzi - 3 giorni fa

        Parigini è quello con più mercato, purtroppo è sempre rotto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Policano - 3 giorni fa

      I nostri son sempre brocchi per qualche stolto… Poi compriamo niang,arma,sadiq e regaliamo bobo Vieri

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. CUORE GRANATA 44 - 3 giorni fa

    E’ una sorta di “mea culpa”?.Sempre e comunque,nonostante tutto,FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. PrivilegioGranata - 3 giorni fa

    Ha ammesso il proprio errore, complimenti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-13797744 - 3 giorni fa

      Cominci a pensare al nuovo stadio . Abbiamo fatto ridere per essere stati sfrattati per un concerto , il toro merita rispetto . Frenato dal vincolo? Che se lo tengano per farci concerti vada a vedere il nuovo stadio della dea , senza pensare ai suoi amici milanesi che del vincolo se ne fregheranno .

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. abatta68 - 3 giorni fa

        Beh dai non esageriamo! Non siamo stati sfrattati, il concerto era stato fissato in una data in cui non erano in programma partite, che poi sono saltate fuori all ultimo minuto. Dopodiché Biagio Antonacci non dovrebbe cantare, manco sotto la doccia!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Policano - 3 giorni fa

          Ascoltati ramazzotti…..

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. zaccarelli - 3 giorni fa

          Pausini -Antonacci = differenziata/ umido.
          Si raccoglie il mercoledì.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. maxx72 - 3 giorni fa

            Bravo Zac!! Ahahah Ahahah!

            Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy