Calciomercato, da Zaccagno a Gemello: quale futuro per i giovani portieri granata?

Calciomercato, da Zaccagno a Gemello: quale futuro per i giovani portieri granata?

In uscita / Gemello, Cucchietti e Zanellati verso il prestito in Serie C, mentre Savini a titolo definitivo all’Albinoleffe

di Andrea Calderoni

Cinque giovani portieri usciti dal settore giovanile in cerca di sistemazione. Il Torino, per la prossima stagione, cerca un portiere titolare in caso di partenza di Sirigu; come secondo portiere resterà Ujkani (che ha rinnovato: manca solo l’ufficialità) e come terzo Rosati (che ha ancora un anno di contratto). E ancora di proprietà è anche Milinkovic-Savic, che torna dal prestito allo Standard Liegi e cerca sistemazione. Massimo Bava, coordinatore del settore giovanile granata, è al lavoro con diversi club di Serie C per piazzare i vari portieri ex Primavera che sono reduci da prestiti.

LEGGI ANCHE: #IoRestoACasa con Toro News – Gemello: “Sogno il Toro. Millico? Ha tutto per sfondare”

GIROVAGANDO IN SERIE C – Partiamo da Luca Gemello, classe 2000. Nell’ultima stagione ha giocato alla Fermana in Serie C, mentre nella prossima potrebbe accasarsi in Brianza al Renate, vera e propria sorpresa del girone A nel 2019/2020 con un ex granata in panchina come Aimo Diana. Tommaso Cucchietti conosce molto meglio la categoria, essendo di due anni più grande rispetto a Gemello. Nelle ultime annate è stato a Reggio Calabria, ad Alessandria e infine al Sudtirol. Ora se lo contendono il Gubbio e il Carpi. Nel mezzo tra Gemello e Cucchietti dal punto di vista anagrafico si attesta Alessandro Zanellati (1999). Lui al Gubbio c’è stato nel 2019/2020 e potrebbe lasciare idealmente il posto a Cucchietti. In Umbria, a dirla tutta, ha collezionato sole 4 presenze ed ora è in attesa di una chiamata dalla Giana Erminio (società di Gorgonzola). I lombardi sono retrocessi ai play-out in Serie D, ma sono seri candidati alla riammissione in C, complice le mancate iscrizioni di Robur Siena e Sicula Leonzio. Se per Gemello, Cucchietti e Zanellati varrà ancora la formula del prestito, invece è ormai prossimo a lasciare definitivamente il Torino il 21enne Alberto Savini. Su Savini c’è l’Albinoleffe, club nel quale ha già militato nell’ultima stagione, collezionando 16 apparizioni complessive. L’accordo con l’Albinoleffe è vicino e il Torino potrebbe ricavare una percentuale sulla futura rivendita del giocatore.

LEGGI ANCHE: I prestiti del Toro: Cucchietti, al Sudtirol una piccola battuta d’arresto

ZACCAGNO – Il capitolo Andrea Zaccagno è più complesso. Il 23enne padovano d’origini sta combattendo da diverso tempo con seri problemi ad entrambe le spalle (una è stata operata, l’altra no ma non è al meglio). Naturalmente, la carriera di Zaccagno, molto promettente da under (28 presenze nelle nazionali giovanili tra l’Under 15 e l’Under 20), è stata rallentata da questi acciacchi. Nell’ultima annata non è mai sceso in campo, nonostante il prestito da gennaio a luglio all’Entella in Serie B. Ora, dopo aver giocato alla Pistoiese, alla Vibonese, alla Pro Piacenza e alla Pro Vercelli, complice anche la carta d’identità (1997), potrebbe rientrare a Torino. Il suo futuro, tuttavia, è ancora tutto da scrivere.

LEGGI ANCHE: #IoRestoACasa con Toro News – Zaccagno: “Per me il Toro è tutto, Sirigu emblema”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy