Copenaghen-Torino, tanti assenti da entrambe le parti

Copenaghen-Torino, tanti assenti da entrambe le parti

Verso Copenaghen-Torino / Non solo Molinaro, saranno in parecchi a non poter partecipare alla sfida di giovedì

di Redazione Toro News

Giovedì sera il Toro si gioca il passaggio del turno in Europa League in casa del Copenaghen già eliminato. Le due squadre sono in una differente situazione di classifica nelle loro rispettive leghe, ma hanno in comune parecchi giocatori infortunati.

QUI TORO – Assente forzato in casa granata sarà Molinaro squalificato, a cui si deve, però, aggiungere una folta rappresentanza di giocatori infortunati. Nocerino, Larrondo e Masiello difficilmente parteciperanno alla trasferta, anzi il centrocampista ex Milan e la punta argentina rischiano di aver già chiuso in anticipo il loro 2014, mentre Masiello ha un infortunio più lieve, ma la sua presenza in Danimarca appare molto difficile. Ventura ed i suoi si devono giocare il passaggio del turno ed ottenerlo per certificare la bontà del lavoro fin qui svolto e l’enorme crescita che il Toro ha avuto sotto la guida del tecnico ligure. Non passare il turno sarebbe un fallimento visto come si è messo il girone ed il livello delle sfidanti piuttosto modesto. Il Toro ha il vantaggio di no dover dipendere dai risultati altrui, vantaggio che sarebbe vanificato in caso di non vittoria nella capitale danese.

QUI COPENAGHEN – I ragazzi di Solbakken sono reduci da una brillante vittoria contro il Midtjylland prima della classifica in Danimarca ed hanno così accorciato lo svantaggio che avevano accumulato a causa dell’impegno in Europa League. I giocatori fermi ai box sono parecchi, niente di grave per qualcuno di loro, ma probabilmente assisteranno alla partita dalla tribuna. Kadrii, Stadsgaard, Remmer e Wohlgemuth sono i “leoni” infortunati, non c’è nessun nome di prima fascia di quelli della rosa del Copenaghen, ma sono assenze che accorciano la coperta di Solbakken. I danesi sono già eliminati, come detto, ma vogliono assolutamente onorare l’impegno europeo prima di tornare a concentrarsi solo sul campionato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy