Corini: ”Cerci e Immobile straordinari”

Corini: ”Cerci e Immobile straordinari”

Il tecnico del Chievo ammette: ”Merito a chi lo ha fatto venire a Torino”

di Manolo Chirico, @ManoloChirico

Non è dei migliori l’umore del tecnico dei clivensi, Eugenio Corini. L’allenatore ospite si presenta ai nostri microfoni visibilmente provato dalla sconfitta: un 4-1 che Corini ritiene esagerato, seppur abbia ammesso la superiorità del Toro e i pieni meriti della compagine di Ventura.

“GRANDE GARA DEL CHIEVO, MA IL TORO…” – Le prime parole sono dedicate senza dubbio a Cerci e Immobile, autori dei gol e degli assist che hanno risolto la gara: “I grandi giocatori fanno la differenza: noi stavamo giocando bene, limitando bene il Torino, ma poi una grande giocata di Immobile ha cambiato l’inerzia della gara”. Il tecnico clivense fa comunque i complimenti ai suoi: “Oggi abbiamo limitato bene il Torino, che è una squadra importante. Il Toro di Ventura ha un gioco importante, che mi affascina, però se oggi per noi è già difficile commentare una sconfitta, figuarsi un 4-1“. Un ultimo complimento è dedicato al suo collega Ventura: “Il Toro sta portando a  casa i meriti di un progetto durato anni: sono stati bravissimi a prendere Ventura e  ora i risultati gli danno ragione.

“IO NEL CENTROCAMPO DEL TORO? NO, C’E’ VIVES” – Approfittando del suo passato in granata e, soprattutto, della sua carriera da uomo d’ordine del centrocampo, Corini viene stuzzicato sul mercato: al Toro mancherebbe soltanto un Corini in cabina di regia per lanciare Cerci? “Assolutamente no – scherza – Il Toro ha già Vives, che è un giocatore molto valido e sta facendo una stagione davvero ottima“.

0 Commenta qui


Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy