Il preparatore Ferretto Ferretti: “La sosta non aiuta un Toro che ha bisogno di lavorare”

Il preparatore Ferretto Ferretti: “La sosta non aiuta un Toro che ha bisogno di lavorare”

Esclusiva / L’ex preparatore atletico granata ha analizzato la condizione atletica dei granata durante la terza ed ultima sosta per le Nazionali

di Andrea Calderoni

Pausa per le Nazionali, la terza ed ultima del 2019. Ultima boccata d’ossigeno senza Serie A prima dello sprint finale che condurrà direttamente alle festività natalizie. Il Torino arriva a metà novembre con nelle gambe 18 gare ufficiali, 12 in campionato e 6 nei preliminari di Europa League. Nessuno in Italia ha giocato di più rispetto ai granata, che hanno disputato il loro primo match ufficiale addirittura il 25 luglio ad Alessandria contro il Debrecen. Tra le tante cause che hanno aperto in casa granata una crisi di risultati tra la fine di settembre e gli inizi di novembre c’è sicuramente quella inerente la preparazione anticipata. Proprio per tale ragione Toro News si è affidata a Ferretto Ferretti, ex preparatore atletico del Torino e oggi docente di metodologia d’allenamento ai corsi centrali del settore tecnico di Coverciano, per capire quanto hanno inciso nei muscoli dei giocatori del Torino le partite di qualificazione ai gironi d’Europa League affrontate a cavallo tra luglio e agosto, quando le altre formazioni di Serie A giocavano solamente amichevoli in preparazione della stagione.

Buongiorno prof. Ferretti, quanto sta incidendo nelle gambe dei giocatori del Torino la preparazione anticipata in vista del secondo turno di qualificazione all’Europa League, considerando che i numeri dicono che i granata sono ultimi per chilometri percorsi in Serie A (LEGGI QUI)?

“Il problema non riguarda la data del raduno del Torino, ma il tipo di allenamento che è stato svolto. Questo è un primo aspetto da tenere in considerazione”.

Ferretto Ferretti

Ricordiamo che i granata si sono ritrovati al Filadelfia il 4 luglio e sono partiti per Bormio quattro giorni dopo, restandoci fino al 18.

“Sì, le date, dunque, coincidono grosso modo con quelle di molte altre squadre della nostra Serie A. Però, lo staff di Walter Mazzarri ha dovuto lavorare con all’orizzonte un obiettivo ufficiale a breve scadenza e quindi ha dovuto modificare le abituali proposte lavorative per portare la squadra ad un discreto livello di forma già il 25 luglio”.

Da quel momento il Torino ha iniziato a giocare con cadenza settimanale: dal ritorno con il Debrecen al doppio impegno con il Soligorsk e poi Wolverhampthon, Sassuolo, Wolverhampton e Atalanta. Era impossibile inserire tra una settimana e l’altra dei carichi di lavoro?

“Assolutamente sì. Dal 25 luglio lo staff di Mazzarri ha cercato semplicemente di mantenere la condizione fino all’Atalanta. Non si poteva fare altrimenti, perché le tempistiche dell’allenamento non permettevano di caricare tra un match ufficiale e l’altro. Entrare in condizione non è come dare una mano di pittura al muro, perché la parete non diventa immediatamente bianca e perfetta. Ci vuole costanza, perché la crescita è graduale. Proprio per questo la preparazione scatta molto prima rispetto all’avvio dell’attività agonistica, perché il fisico deve ricevere gli stimoli per sottoporsi ai carichi. Le amichevoli sono funzionali a tale periodo di lavoro, anche se affrontate in Cina o negli Usa, come sempre più spesso accade nel calcio moderno”.

Toro, chi corre di più? Izzo guida. Sorpresa Ansaldi solo 11°

Quindi, secondo lei era lecito attendersi un progressivo calo fisico del Torino da settembre in avanti?

“È stato fisiologico perché il Torino non ha più avuto un periodo tranquillo nel quale ha potuto allenarsi senza avere l’obiettivo a breve distanza di una partita ufficiale. Le settimane del Torino sono sempre state condizionate dal problema della gara. Quando la domenica si gioca, dal giovedì si inizia una fase di scarico per essere brillanti all’appuntamento. Tuttavia, nemmeno il martedì e il mercoledì si può caricare più di tanto, perché altrimenti si rischia di essere imballati. Si deve quindi cercare semplicemente di mantenere la condizione”.

Le pause per le Nazionali possono aiutare o no? Mazzarri in tal senso ha espresso la sua insoddisfazione per questa sosta novembrina.

“E Mazzarri ha ragione, perché in Nazionale i giocatori non sono sottoposti agli stessi carichi di quando vestono le maglie dei loro club. Incidono, infatti, le due partite in pochi giorni. I programmi in Nazionale sono congestionati: giorno prima della gara, giorno della partita e giorno dopo il match moltiplicati per due. Dunque, se uno è indietro di condizione andando a giocare in Nazionale non migliorerà sicuramente. Il Torino ha parecchi giocatori in giro per il mondo con le rispettive selezioni e perciò né a novembre né nei mesi precedenti è riuscito a migliorare la condizione atletica di alcuni suoi interpreti”.

La prossima pausa sarà, invece, quella di dicembre per le feste natalizie. Sarà il momento giusto per riassettarsi e riallineare le condizioni di tutti i giocatori in rosa?

“Sì, ma non troppo. Essendoci le feste i ragazzi avranno diritto ad una settimana di ferie, poi ci si allenerà negli ultimi giorni dell’anno e il 5 gennaio si tornerà già in campo. Sarà sostanzialmente una settimana normale in cui si potrà forzare solamente per due o tre giorni. Il vero problema, però, risiederà nella prima parte di questa pausa, che se possibile sarà peggiore rispetto a quella per le Nazionali. Infatti, in questo caso i ragazzi saranno con le loro famiglie in vacanza e non saranno sottoposti ad alcun tipo di allenamento. Sarà importante, perciò, alla ripresa dare un bicchiere per volta all’assetato e non un’intera bottiglia, altrimenti i problemi non si risolveranno, anzi verranno accentuati”.

 

65 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. suoladicane - 10 mesi fa

    sempre e solo scuse; hanno sbagliato la preparazione? va bene ci sta! quello che non ci sta è non rimediare; non diciamo cagate, che non saremmo potuti arrivare imballati agli appuntamenti domenicali, che so con il Lecce, che tanto abbiamo perso, con la Samp, idem e così via;
    era proprio il calendario favorevole con tutte quadre abbordabili che avrebbe dovuto suggerire un serio richiamo di preparazione;
    aggiungo, se i preliminari li avessero superati, i ns. geni dello staff cosa avrebbero fatto? la danza della pioggia?
    il professionismo credo che alberghi altrove, no al torino fc
    MAZZARRI VATTENE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. TOROPERDUTO - 10 mesi fa

    Ma quindi belotti è dopato?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Toro Forever - 10 mesi fa

    C’è qualcuno in Società che sia interessato a quello che dovrà succedere in futuro al Torino? Che ne indirizzi il “destino”? Che stabilisca qualche strategia? E individui qualche obiettivo? Pronto? Non c’è nessuno in casa? Come dici? “Direi bene”? Ho capito. Grazie lo stesso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ALESSANDRO 69 - 10 mesi fa

    Aggiungo un paio di considerazioni in risposta ad alcuni commenti che tendono comunque a criminalizzare tecnico e staff: tanto per cominciare ribadisco il concetto, per chi si ostina a non voler capire, che noi non siamo andati ai preliminari di EL per disgrazie altrui ma perché gli ” altrui ” HANNO INFRANTO LE REGOLE SUL FAR PLAY FINANZIARIO ” , cioè hanno operato acquisti a Gennaio, rinforzandosi in maniera incisiva, spendendo soldi che non potevano spendere e ben consapevoli di questo…ok??? Significa che senza quegli acquisti probabilmente non sarebbero arrivati davanti noi. Secondo punto: è evidente la colpa della società nella gestione di tutto, una colpa che inizia dalla vicenda Petrachi e sta continuando fino a oggi. La società aveva il dovere di intervenire per tempo sul mercato proprio per la situazione anomala venutasi a creare oppure prendendo una decisione coraggiosa del tipo “siccome l’Uefa con colpevole ritardo ci ha fatto sapere solamente all Ultimo momento che saremmo stati ripescati, in tali condizioni non potendo programmare per tempo la preparazione (una preparazione che vale una stagione ben oltre la partecipazione alla EL )ci vediamo costretti a rinunciare…Certamente una scelta difficile ma una società solida e competente deve avere la forza di operare certe scelte. Ancora oggi non capisco l’operazione Verdi, si è tergiversato per andarlo a prendere l’ultimo minuto di mercato spendendo la stessa cifra che il Napoli chiedeva a Luglio…maaahhh. misteri della fede. Del caso Nkoulu inutile tornarci sopra….Ovviamente ci sono anche gli errori tecnici che sicuramente Mazzarri ha commesso, perché quando i risultati non arrivano si va tutti in confusione e lui certamente non è stato da meno. Questo per dire che nessuno usa il fatto della preparazione atletica come unica spiegazione della situazione venutasi a creare fino a oggi ma fingere che questo aspetto non abbia inciso vuol dire essere in malafede e voler puntare per forza il fucile contro il tecnico perché reo di un “calcio superato ” . Anche i muri ormai hanno preso atto che nel calcio di oggi i valori tecnici hanno purtroppo lasciato spazio ai valori fisico atletici per cui se non si corre più degli altri non si va da nessuna parte.Da ciò la preparazione atletica assume un ruolo fondamentale. L’anno scorso abbiamo fatto un girone di ritorno molto buono proprio perché fisicamente stavamo meglio di tutti e lo staff era il medesimo….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bischero - 10 mesi fa

      Bravissimo. Condivido tutto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. BACIGALUPO1967 - 10 mesi fa

      Alessandro@ condivido anche le virgole

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. maxx72 - 10 mesi fa

      Alessandro già ti quoto sempre ma stavolta ancora di più. BRAVO!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Dario61 - 10 mesi fa

    Da sempre ci sono state soste per la nazionale e chi giocava (la maggiorparte) sicuramente erano quelli che stavano nelle prime posizioni del campionato…le coppe ci sono sempre state…quindi questa è una scusa bella e buona diciamolo onestamente le cose nn vanno perché Primo abbiamo un allenatore con nessuna idea di schemi di gioco e se c’è l’ha è vecchia ormai ..Secondo non abbiamo la rosa che qualsiasi squadra ha ( almeno 2 giocatori per ruolo di cui riserve all’altezza) se si vuole competere alle prime posizioni….poi c’è sempre l’eccezione ogni anno c’è una squadra che vuoi per amalgama vuoi per il gioco e entusiasmo fa risultati importanti ..vedi quest’anno il Cagliari lo scorso anno l’Atalanta anni indietro Parma Udinese ecc ecc..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. sarino - 10 mesi fa

    Presidente Staff tecnico granata dopo quaranta punti fuori dai gabbasisi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Andr - 10 mesi fa

    “Quelli d’oggi”…
    Bene così, adesso dormo tranquillo, perché se non c’era l’Europa e la nazionale, saremmo primi.
    Divertente constatare come nel calcio si senta, molto spesso, parlare di “preparazione sbagliata”, “carichi di lavoro eccessivi” etc. etc.
    Per fortuna si chiama gioco del calcio e non sport del calcio. Nello sport (atletica,ciclismo,nuoto…)dove si guadagna molto meno per farsi un culo molto più grande, in termini di “carichi”, la preparazione é chiamata in causa non come scusa ma come errore grave. Pantani faceva nove ore di bici al giorno. Belotti e Sirigu li vedo in super spolvero, forse si sono allenati da soli? Manca un buon centrocampista altro che carichi di lavoro. Sbagliare o non tirare, constantemente i calci di punizione da ormai 2 anni la dice lunga…per non parlare dei corner! Vedere Belotti crossare o cercarsi il pallone a centrocampo non credo dipenda dai preliminari di europa legue. Prendete esempio da Gazzi, Belotti, Sirigu, Moretti (la lista è molto più lunga).
    La GRINTA TORO non si vende al supermercato.

    Forza Grande Toro!

    André

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. GlennGould - 10 mesi fa

    Il wolwerhapton ha fatto i preliminari, sta disputando l’Europa League, ed è settima in premiere league. Il campionato più bello del mondo.
    Qualcuno mi spiega?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bischero - 10 mesi fa

      Tutte le partecipanti dei massimi campionati che hanno fatto i preliminari sono indietro rispetto alla aspettative. Anche gli inglesi non hanno la squadra costruita per fare settimo o ottavo posto.nessuno dice che sia il problema la condizione. Semplicemente si dice che sta incidendo. Sia in corsa e km percorsi che acciacchi e infortuni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Mimmo75 - 10 mesi fa

      Sapevano di partecipare ai preliminari e hanno iniziato il ritiro prima di noi che invece abbiamo fatto tutto in fretta e furia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Paul67 - 10 mesi fa

      Oltre quello che dicono bischero e Mimmo aggiungo che il Wolves ha una rosa di livello complessivo più alto ma anche strutturata meglio, minimo 2 giocatori per lo stesso ruolo, e t’ assicuro che nel corso della stagione vuol dire tanto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BACIGALUPO1967 - 10 mesi fa

        I 100 milioni spesi si vedono….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Paul67 - 10 mesi fa

          ….. Che sono più o meno la differenza in € tra la loro rosa e la nostra.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. TOROPERDUTO - 10 mesi fa

    Anche ventura ha fatto i preliminari

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALESSANDRO 69 - 10 mesi fa

      Ma infatti vai a riguardare i risultati delle prime 10 gare di campionato…non credo che avevamo più punti di adesso. In più mettici anche che Ventura ebbe il vantaggio di sapere immediatamente che avrebbero dovuto affrontare i preliminari quindi poté programmare la data del ritiro con più raziocinio. Inoltre, non incontrammo certo formazioni del livello del Wolves….Quando si fanno i paragoni bisogna condiderare tutti gli elementi…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. TOROPERDUTO - 10 mesi fa

        Perdonami tralasci un piccolo particolare, ventura non è uscito ai preliminari ha portato la squadra x mesi a giocare su due fronti per cui non possono paragonarsi.
        Inoltre neanche lui lo seppe così subito perché anche lì fummo ripescati, però capisco che qua si è da sempre sparato a zero su ventura.
        In ogni caso io mio era un accusa alla società

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. GlennGould - 10 mesi fa

    Scuse, scuse e ancora scuse.
    Ne abbiamo le scatole piene delle scuse.
    Anzi, visto che non è corretto pensare al singolare e parlare al plurale, cambio in corsa: ne ho le scatole piene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Pedro - 10 mesi fa

    C’è sempre una giustificazione per tutto, è sempre colpa di altro.
    Tipico atteggiamento italiota.
    Ma tranquilli l’anno prossimo, i preliminari di LIG non saranno più responsabili della sedicesima stagione di nulla cairota.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Ardi - 10 mesi fa

    Quindi anche lo scorso anno in cui siamo arrivati settimi grazie alla difesa, ma sempre senza neanche uno straccio di gioco di attacco, non è colpa di mazzarri ma dalla preparazione che ne è seguita in estate

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Ardi - 10 mesi fa

    Sembriamo lunica squadra al mondo ad aver fatto i preliminari. Se uno stato fisico così imbarazzante era ampiamente previsto si poteva tanto vale rinunciare. A me sembra un esagerazione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. sarino - 10 mesi fa

    Ma scusate lo staff tecnico granata per fare un certo tipo di preparazione per preliminari e campionato era all’altezza? E come mai siamo caduti così in basso anziché alzare l ssticella come proferito più volte dal mister? ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. eurotoro - 10 mesi fa

    quindi me ne faccio una ragione…tutta colpa della preparazione anticipata…ne deduco che la cosa piu intelligente da fare è rinunciare ai preliminari se uno arriva 7°…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paul67 - 10 mesi fa

      Sarebbe stato meglio, ma come si fa, andiamo in EL ogni morte di papa e solo per demeriti altrui…. Diciamo che ci siamo rimasti in mezzo, nn si poteva rinunciare, l’ avessimo fatto sai che casino.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. eurotoro - 10 mesi fa

        ..certo che falsare cosi il gioco del calcio con regolamenti cosi stupidi…vanno contro l’aspetto puramente sportivo ( preparazione atletica) forse lunico rimasto in questo calcio gossip milionario…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bischero - 10 mesi fa

          Diciamo che se ci fossimo andati con una rosa consona e non con 4 o 5 primavera su 20 forse non avrebbero messo sotto i 12 o 13 giocatori disponibili. Abbiamo fatto quasi tutti i preliminari con 2 terzini e 3 mediani.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Mimmo75 - 10 mesi fa

      Il problema non sono stati i preliminari in se ma il ripescaggio. Siamo rimasti appesi fino all’ultimo, poi è stato deciso di anticipare comunque di qualche giorno il ritiro per essere un minimo pronti in caso di ripescaggio. L’avessimo saputo per tempo avremmo programmato diversamente il ritiro partendo ancor prima e magari dando ai ragazzi allenamenti specifici da fare durante le vacanze. L’immobilismo societario sul mercato, anche alla luce delle ben note assenze di diversi nazionali, ha fatto il resto con il povero Mazzarri costretto a organizzare il lavoro con la rosa ridotta all’osso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. eurotoro - 10 mesi fa

        …fossi stato in Mazzarri avrei imposto a Bava di comprarmi subito 4/5 ragazzotti di qualità e gamba visto che ero all’osso. …

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Pedro - 10 mesi fa

          Mazzarri non impone nemmeno il colore dei rotoli di carta igienica al Fila e Bava al massimo decide se comprare il pacco da 12 o quello da 24.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. eurotoro - 10 mesi fa

            …mi hai fatto scassare

            Mi piace Non mi piace
          2. TOROPERDUTO - 10 mesi fa

            Esagerato che sei al massimo il pacco da 3 o da 6…

            Mi piace Non mi piace
  16. MV - 10 mesi fa

    Ora, io sono un tifoso costruttivo e trovo i criticoni pesantissimi: salto i commenti appena leggo le parole “presiniente”, “testadighisa” e simili. Tuttavia, qui mi tocca fare la parte dell’avvocato del diavolo. Tutti abbiamo notato che la condizione fisica non è la stessa del girone di ritorno dell’altr’anno. Però, per come la mette questo articolo, non c è soluzione e ci trascineremo il problema fino a fine anno. L’Atalanta, invece, l’anno che fece i preliminari ebbe un inizio stentato ma nella seconda parte della stagione fece uno scatto incredibile. Quindi ok pagare dazio all’inizio, ma nel corso della stagione si spera che qualcosa si possa fare per migliorare la condizione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mimmo75 - 10 mesi fa

      Ma no, l’analisi si ferma alla pausa natalizia. Il preparatore ha fatto un’analisi generale nella quale spiega che Mazzarri ha ragione quando dice che la pausa non ci voleva. Non vuol dire che non se ne potrà uscire. Anzi, ne stiamo uscendo perchè nel derby e contro il Brescia siamo stati più in palla. Il preparatore dice che se si carica troppo a inizio settimana poi si arriva imballati alla partita. E’ proprio quel che ci succedeva fino a due settimane fa e Mazzarri spiegò dopo la partitaccia contro il Lecce che si era già iniziato a lavorare sul fondo. Quindi non mi stupirei se fossero stati aumentati i carichi proprio a inizio di ogni settimana, sacrificando la brillantezza nella partita successiva e favorendo la tenuta sul lungo periodo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Paul67 - 10 mesi fa

      L’ Atalanta ha un tipo di gioco diverso dal nostro,una rosa più ampia e di qualità superiore alla nostra, qualcuno avrà da ridire, il campo ha detto questo e più di 70 punti nn li fai solo perché hai Gasperini in panca.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Giancarlo - 10 mesi fa

      Al di là di tutte le considerazioni espresse, sono solo parzialmente d’accordo con l’articolo. Primo: non penso che il prof. Ferretti possa o voglia dare giudizi critici più di tanto verso un collega. Secondo: mi sembrano risposte molto diplomatiche. E’ vero che in parte la preparazione ha influito sulla condizione degli atleti, ma, e specie nei primo/secondo turno si potevano alternare maggiormente i giocatori a disposizione attraverso una preparazione su due fasi con due gruppi. Poi Mazzarri ci ha messo il suo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. ALESSANDRO 69 - 10 mesi fa

    L’articolo mette semplicemente in chiaro ciò che a chi mastica calcio e lo ha praticato anche a bassissimi livelli dovrebbe sapere.
    Quando inzi una preparazione il 4 luglio per giocare la prima partita ufficiale 20 giorni dopo anche un bambino capirebbe che non può essere la stessa cosa di una preparazione impostata come l’anno prima…Persino il Wolves ha pagato dazio in questo senso, in campionato si stanno riprendendo ma linizio di campionato è stato disastroso, nonostante che sul mercato hanno speso quasi 100 milioni di euro..Menomale che adesso è arrivato anche il parere autorevole di un preparatore professionista a sancire ciò che doveva essere evidente….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 10 mesi fa

      Era evidente che i nostri non arrivassero mai primi sulle seconde palle.
      Nel derby questo non è accaduto e siamo riusciti a giocarcela alla pari al netto dell’arbitro e nel primo tempo li abbiamo anche messi sotto.
      Con il Brescia le seconde palle sono state quasi sempre nostre ed è finita come sappiamo.
      Non possiamo che crescere.
      Peccato veramente per la pausa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Paul67 - 10 mesi fa

        Concordo, le seconde palle sono una parte importantissima del nostro Gioco e se nn hai gamba le perdi tutte, migliorando la condizione atletica, derby e Brescia, migliora anche il nostro gioco che esteticamente nn é bello da vedere ma è redditizio in termini di punti, ma devi essere in forma altrimenti…..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Bischero - 10 mesi fa

      Era abbastanza evidente e logico. Personalmente non mi serviva il parere di un esperto. Anche perché il toro ha dei bravissimi preparatori. Ricordiamoci che abbiamo corso bene quasi tutta la stagione scorsa. Non sono gli strilloni sui forum a fare i tecnici.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Conta7 - 10 mesi fa

    Concordo pienamente con Paul67 e Mimmo75.
    Queste sono analisi importanti da trasmettere e far capire, pareri di esperti e addetti ai lavori in grado di enucleare i temi con lucidità e competenza.
    Di luoghi comuni, pregiudizi e sensazionalismo ne viviamo troppo tutti i giorni… Perché purtroppo al giorno d’oggi sono quelli che scatenano di più la massa.
    Comunque da apprezzare ToroNews che almeno cerca di toccare più temi possibili.
    Poi spetta all’obiettività e maturità del lettore farsi la propria idea.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Paul67 - 10 mesi fa

    Questo articolo meriterebbe la prima pagina per 3 giorni consecutivi, invece a meno di 2 ore dall’ uscita é già relegato in mezzo a quelli passati. Il parere di un esperto è importantissimo, si fanno articoli sui km percorsi dalla squadra confrontandoli con le altre ma si vede ad occhio nudo che i ragazzi meno degl’avversari é che Desi azzecca un cross ogni morte di papà. Voglio dire nn serve quantificare quanto è palese è meglio spiegare il perché delle mancanze e quest’ articolo lo fa molto bene peccato che nn gli si dia il giusto rilievo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paul67 - 10 mesi fa

      “Sorry” ho dimenticato un ” corrono”, sarebbe così, si vede ad occhio nudo che i ragazzi corrono meno degl’ avversari…….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. sarino - 10 mesi fa

        Anche senza E L camminavano come signorine in campo. Così i preliminari non li giocherebbe nessuno.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Mimmo75 - 10 mesi fa

      I pregiudizi sono una gran brutta cosa perchè impediscono di “vedere” cose palesi. I numeri ora certificano che il Toro è tra le squadre che corrono meno, questo articolo ne spiega in modo impeccabile i motivi. Ma erano tutte cose sotto gli occhi di tutti così come se ne conoscevano le cause (preliminari EL) che anche Mazzarri aveva più volte spiegato. Ma non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire e allora i motivi delle difficoltà del Toro diventano automaticamente: 1) allenatore scarso; 2) allenatore piangina; 3) allenatore cattivo che non fa giocare i giovani del vivaio; 4) allenatore testadighisa…. etc…etc…etc…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BACIGALUPO1967 - 10 mesi fa

        Allenatore mette agli arresti domiciliari Parigini, allenatore esterofilo, allenatore che lo scorso anno non faceva giocare i giovani del vivaio perché invidioso di Coppitelli, allenatore che si ostina a far giocare l’amico brasiliano risanato nonché vacanziero.
        Quante ne abbiamo sentite Mimmo e quante ne sentiremo.
        Ps propongo Bonifazi titolare a vita anche con mano fratturata
        Fvcg

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. maxx72 - 10 mesi fa

          Vi quoto tutti al 1000×1000…guarda Baci che ci sarà qualcuno che ti dira: Beckenbauer ha giocato con il braccio al collo perché non Bonifazi?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. BACIGALUPO1967 - 10 mesi fa

            Pure Pele’ in fuga per la vittoria ha segnato in rovesciata con una costola fratturata.
            Ps magari a fine carriera qualche nostro canterano farà un film..cambiando solo una vocale al titolo..
            La U in I.

            Mi piace Non mi piace
          2. Athletic - 10 mesi fa

            Viva la… fuga 🙂

            Mi piace Non mi piace
          3. BACIGALUPO1967 - 10 mesi fa

            Che il signore la beneduca!!
            Pensa a cosa si perde Eldog..

            Mi piace Non mi piace
          4. maxx72 - 10 mesi fa

            Ahahah Ahahah! Bellissima!

            Mi piace Non mi piace
    3. Athletic - 10 mesi fa

      Quello che dici è vero, l’articolo è molto interessante e che ci fosse un problema sotto l’aspetto atletico lo dicevamo già settimane fa, credo che noi tutti eravamo d’accordo, al di là delle antipatie o simpatie per il mister. Però mi chiedo, come se ne esce? Perché l’articolo non è molto incoraggiante, la pausa per la nazionale è deleteria, la pausa natalizia è forse peggio ancora… Per sperare in una condizione migliore dobbiamo quindi aspettare febbraio? E se la causa di tutto questo sono davvero i preliminari di EL, allora è decisamente meglio non farli più, o qualificazione diretta o è meglio lasciar perdere.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mimmo75 - 10 mesi fa

        Di certo non se ne esce zavorrando l’ambiente con contestazioni e pretese di cacciata del mister o insulti a questo e quel giocatore. Se ne esce fidandosi dei professionisti e lasciandoli lavorare in pace. Ognuno faccia il suo: il mister e il suo staff trovino le soluzioni, la squadra segua le direttive impegnandosi al massimo e noi tifosi diamo il nostro sostegno senza rompere con critiche distruttive. A fine stagione si tireranno le somme e ognuno si assumerà le proprie responsabilità o si prenderà i giusti meriti. Lo scorso anno l’Atalanta ebbe una partenza molto difficile (e ogni anno vale per chi fa i preliminari) e poi ne è uscita fuori alla grande anche atleticamente. Diamo a Mazzarri la possibilità di dimostrare se è capace o meno di fare bene nonostante i preliminari.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Paul67 - 10 mesi fa

          Bravo, contestazioni prima del derby poi, e cambi di allenatore ora nn servono a niente.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. ddavide69 - 10 mesi fa

      È talmente esperto perché si sta parandi il culo perché la preparo l ha curata lui e si vedono i frutti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 10 mesi fa

        Cinque mesi per recuperare una condizione per tre settimane di anticipo sui tempi, è ridicolo. Come mai alcuni giocatori corrono come Belotti e la maggior parte sono inchiodati? Se ci sono le pause non va bene, se si gioca bon va bene, ma andate a fare un altro mestiere

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Mimmo75 - 10 mesi fa

    Meno male va! Ora, forse, cho vorrà capire capirà.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 10 mesi fa

      Speranza vana caro Mimmo.
      Fvcg

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Paul67 - 10 mesi fa

        Già.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Luciano gem - 10 mesi fa

      E’ proprio li il punto, chi VORRA’ capire…
      Vuoi mettere la possibilità di poter sfogare le proprie frustrazioni su qualcuno?
      Sempre comunque ben ‘argomentato’!!
      A me sembrano, sovente, vaneggi.
      Si parla molto di ‘accontentisti’ servi e stipendiati, magari!!!
      Sarà mica il contrario?
      FVCG sempre e comunque.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BACIGALUPO1967 - 10 mesi fa

        Attenzione che qualcuno (il solito che scrive con almeno 10 nick diversi) adesso invochera’ per te la legge 104.
        Fvcg

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. maxx72 - 10 mesi fa

          Mi manca l’ironia sulla 104.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. BACIGALUPO1967 - 10 mesi fa

            Maxx ho letto che accendi la stufa con il tuttosport…
            Stai attento che se li viene a sapere Greta Thumberg ti denuncia per disastro ambientale!

            Mi piace Non mi piace
          2. maxx72 - 10 mesi fa

            Caspita ha ragione! Non dovevo scegliere un sito pubblico per dire le cose che faccio a casa…..Muhahahahahaha..

            Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy