gazzanet

Fiorentina, crollo in Europa League: squadra in crisi e tifosi in subbuglio

Verso il match / La squadra di Sousa ha perso la bussola dopo il doppio vantaggio iniziale: e dopo le sconfitte di Coppa...

Gualtiero Lasala

"Da 2-0 a 2-4: al Franchi di Firenze si è consumato una specie di psico-dramma per i gocatori della Fiorentina, che dopo aver fortemente cullato l'idea di avanzare agli ottavi di finale dell'Europa League, hanno subito una rimonta pazzesca da parte del Borussia Mönchengladbach, finendo per vedere sfumare una competizione che poteva regalare molto di più alla Viola. Adesso arriva il Torino per la squadra di Sousa, e le premesse di questo match, dopo l'esperienza europea di ieri sera, possono essere positive per la formazione di Sinisa Mihajlovic, che dovrà essere brava a cogliere l'attimo contro gli avversari che hanno dimostrato una fragilità psicologica importante, crollando sotto i colpi tedeschi, i quali hanno passeggiato sul campo di Firenze grazie ad un vero e proprio blackout della squadra intera.

"TITOLARI - La scelta di ieri del mister Sousa è stata quella di schierare i giocatori migliori a disposizione per affrontare un avversario ostico, che avrebbe venduto cara la pelle nonostante la sconfitta casalinga subita una settimana prima. Questa scelta non solo non ha pagato, ma rischia di diventare pericolosa: infatti, quando Sousa ha schierato la squadra titolare in Europa League - ovvero nel match di andata contro il Borussia - ha colto una sconfitta nella successiva in campionato (contro il Milan). Perciò il Toro potrebbe avere questo grande vantaggio, soprattutto dal punto di vista fisico: la squadra viola ha infatti avuto in campo per oltre 90 minuti giocatori di alto livello come Kalinic, Borja Valero, Chiesa, Astori.

"IL PRECEDENTE - Non bisogna tornare indietro di molto tempo per vedere l'ultimo scontro tra Fiorentina e Torino: all'andata, infatti, i granata vinsero per 2-1 allo stadio Olimpico Grande Torino e la squadra viola era reduce da una partita di Europa League. In quel caso il risultato maturato in campo europeo era stato una vittoria per 5-1, ma le fatiche - sia fisiche che psicologiche - erano state molte, e si sono fatte sentire nel match contro i granata. Ma c'è anche un altro dato interessante: la Fiorentina di Paulo Sousa ha perso solo due volte in Europa League (nella partita di ieri e contro il PAOK Salonicco). In occasione della prima -  e fino a ieri unica - sconfitta in Europa, il ritorno in campionato non era stato positivo, anzi: gli uomini di Paulo Sousa avevano dovuto incassare una sconfitta contro l'Inter per 4-2.

"TIFOSI CONTESTANO - La scioccante eliminazione dall'Europa non è stata ovviamente presa bene dai tifosi della Fiorentina, che mai avrebbero pensato a un finale del genere, che arriva in un momento in cui, in campionato, la squadra viola è distante sette punti dalla zona Europa. Sui social la reazione del popolo viola è impulsiva e rabbiosa: ecco alcuni tweet che possono rendere l'idea del momento che si respira al Franchi.

"

Potresti esserti perso