Fiorentina-Torino 0-0: Sirigu custodisce il pareggio

Al 45′ / Si torna negli spogliatoi con il risultato fermo sullo 0-0: di Berenguer l’occasione più nitida dei primi 45′ per il Torino

di Nicolò Muggianu

Finisce 0-0 il primo tempo di Fiorentina-Torino, match d’esordio della Serie A 2020/2021. Un match gradevole ed equilibrato quello in corso al Franchi, con poche idee ma tanta corsa da parte di entrambe le squadre.

AVVIO – Il Torino si presenta al Franchi con poche novità e tante conferme: c’è soltanto Linetty come volto nuovo nel 4-3-1-2 di Marco Giampaolo. Per il resto tante conferme, con Berenguer preferito a Verdi sulla trequarti alle spalle di Zaza e Belotti. La vera novità il Torino la porta però nelle idee, con una ricerca spasmodica del possesso palla che in un paio di occasioni rischia di mettere in difficoltà i ragazzi di Giampaolo. Come accade al 18′, quando da un pallone perso in uscita da Rincon nasce la prima occasione da gol della Fiorentina: cross preciso di Biraghi e colpo di testa di Kouame, che salta più in alto di Nkoulou ma mette il pallone di poco a lato alla sinistra di Sirigu.

AL 45′ – L’occasione migliore della prima metà di primo tempo la costruisce però il Torino. Al 22′ è abile Linetty a scodellare il pallone per Berenguer, che si ritrova a tu per tu con Dragowski all’interno dell’area di rigore ma calcia addosso all’ex portiere dell’Empoli. Sulla respinta arriva Zaza, che calcia però debolmente tra le braccia dell’estremo difensore viola. Nel finale – al 46′ – è invece Sirigu a tenere in piedi lo 0-0 con un volo sull’angolo sinistro in seguito a un colpo di testa di Kouame. Il primo tempo si chiude così: uno 0-0 figlio di due squadre parse in palla dal punto di vista atletico ma con ancora poche idee in fase offensiva.

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Aussie - 1 mese fa

    Il nulla del primo tempo è pure peggiorato e di fatti alla fine il goal lo abbiamo preso. Non c’è niente da fare, siamo l’unica squadra che si difende per 90 minuti senza provare alcuna azione offensiva. Al momento siamo una delle candidate alla retrocessione, nulla è cambiato rispetto al terribile girone di ritorno della passata stagione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ardi - 1 mese fa

    Ci stanno prendendo a pallonate, Sirigu più fattore c per tutto il secondo tempo la vedo dura

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Ardi - 1 mese fa

    Ed eccoci qua, si inizia come si è finito, d’altronde con la stessa squadra dell’anno scorso ed in più giocatori che non c’entrano niente col nuovo allenatore cosa doveva succedere. Per ora più Sirigu e xulo che anima

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. CUORE GRANATA 44 - 1 mese fa

    Con in campo gli stessi giocatori della scorsa stagione.. Al di là di S.Salvatore,NK di nuovo “signore dell’area”ed il Capitano che però continua fare il mediano per ora cosa aggiungere?Sà l’è nen,l’è pan bagnà. Vedremo il seguito.FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Cuore granata 69 - 1 mese fa

    Si Sirigu ha fatto una gran parata…Ma se Rincon verticalizza per Linetty è solo davanti alla porta un minuto prima…invece da mediano si gira e passa latelarmente…non è un REGISTA nulla contro ma è palese da quell azione…per il resto solito sbattimento del Gallo..Milenkovic poteva già essere a vedere la partita fuori se abisso lo avesse ammonito su un fallaccio prima dell’ amonizione..Zaza non convince..bene Linetty ordinato e ha messo gran palla a Berenguer che li deve spaccare la porta.comunque se ci si crede si può far risultato..hanno creato su cross e testa li bisogna migliorare in sta partita..ma per il.resto partita che il Toro sta interpretando bene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Aussie - 1 mese fa

    Siamo alle solite, possesso palla sterile dietro la linea di centrocampo, retropassaggio a Sirigu al primo accenno di pressing avversario, totale incapacità di azione offensiva, un sogno vedere una singola verticalizzazione offensiva. Ci aspetta un altro campionato anonimo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Innav (CAIRO RESTA CON NOI) - 1 mese fa

    Certo che Rincon fa tutto ma non il regista. Tattica del nano incredibile: tutti focalizzati su Torreira e Rincon ed il vero regista Nkoulou.
    Speriamo Ansaldi non si rompa mai quest’anno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. CLAUDIO - 1 mese fa

      Giampaolo non è scemo e sa benissimo che rincon non può iniziare il gioco troppo rischioso. Ed nkoulo è decisamente quello con i piedi migliori. Peccato perché con un buon regista ed un trequartista di peso credi che Giampaolo ci farebbe divertire. Ma prima dovremmo avere un presidente

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy