Fiorentina-Torino, i precedenti: i granata non vincono al Franchi in A dal 1976

Verso il match / Ventinove il filotto di imbattibilità casalinga dei toscani contro i piemontesi, un campo da sempre ostico per il Toro, quello di Firenze

di Marco De Rito, @marcoderito

L’ULTIMA VITTORIA

Graziani, Pulici, Derby, Pulici-Graziani
Graziani nel Derby della Mole (foto retroonline.it)

La vittoria granata in campionato a Firenze manca da oltre quarant’anni, si trattava dalla stagione 1976-1977, quando i ragazzi di Luigi Radice erano campioni d’Italia in carica.  In quell’occasione, datata 31 ottobre 1976, fu un gol messo a segno da Francesco Graziani a regalare i tre punti ai piemontesi. Un precedente favorevole più recente si è disputato in Coppa Italia, nella gara valida per gli ottavi. La partita è andata in scena nel dicembre del 2008, quando il Toro di Walter Novellino espugnò il Franchi grazie ad una rete di Rolando Bianchi.

DI SEGUITO I TABELLINI DELLE DUE GARE

FIORENTINA – TORINO 0-1 (0-0)
Fiorentina
: Mattolini, Galdiolo, Rossinelli, Pellegrini, Della Martira, Restelli, Cosa, Gola, Desolati, Antognoni (al 69′ Tendi), Bertarelli. A disposizione: Ginulfi, Casarsa. All.: Mazzone.
Torino: Castellini, Danova, Santin, Salvadori, Mozzini, Caporale, Butti, Sala P., Graziani, Zaccarelli (al 73′ Garritano), Pulici. A disposizione: Cazzaniga, Gorin II. All.: Radice.
Arbitro: Agnolin di Bassano del Grappa.
Reti: Graziani 78′

FIORENTINA – TORINO 0-1 (0-1)
Fiorentina: Storari, Zauri (al 73′ Comotto), Da Costa, Kroldrup, Pasqual, Donadel (al 58′ Santana), Felipe Melo, Almiron (al 35′ Kuzmanovic), Jovetic, Gilardino, Mutu. A disposizione: Avramov, Gamberini, Vargas, Papa Waigo. All.: Prandelli.
Torino: Calderoni, Colombo, Natali, Pisano, Ogbonna, Vailatti (al 71′ Säumel), Dzemaili, Zanetti, Rubin, Amoruso (al 46′ Ventola), Bianchi (al 32′ Stellone). A disposizione: Fontana, Franceschini, Malonga, Abate. All.: Novellino.
Arbitro: Damato di Barletta.
Marcatori: Bianchi 19′

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy