Funky Gallo: 17 goal in tutte le competizioni, è il miglior inizio di sempre

Funky Gallo: 17 goal in tutte le competizioni, è il miglior inizio di sempre

Focus on / Nonostante le difficoltà della squadra, Belotti continua a segnare ai ritmi del 2016/2017

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

Diciassette goal, tre assist e uno spirito di sacrificio da vero capitano: sono i numeri a certificare che quello di Andrea Belotti è l’inizio di stagione migliore della sua carriera. Il Gallo non ha segnato con questa frequenza neanche nell’annata record (2016/2017) dei 26 goal in campionato (31 totali tra Toro e Nazionale). Un avvio che assume ancor più rilevanza se consideriamo tutte le difficoltà incontrate dal Torino, che è incappato in un periodo tutt’altro che felice a cavallo tra settembre e ottobre. Infallibile dal dischetto, fondamentale nell’economia della partita, Belotti sta anche segnando al ritmo del 2016/2017. Considerando anche i miglioramenti tecnici e caratteriali, non rimane alcun dubbio: il Gallo 5.0 è la migliore versione mai vista.

26 GOAL – Con Mihajlovic in panchina, Belotti trovò la stagione della consacrazione a livello realizzativo. I 26 goal realizzati in Serie A lo misero in vetrina, tanto da costringere Cairo a rinnovargli il contratto inserendo una clausola rescissoria da 100 milioni di euro. Ed è stato proprio Cairo a lodarlo nella giornata di ieri: “Credo sia il suo miglior inizio in assoluto”. A dirlo non è solo il patron del Toro ma i numeri. In un Toro completamente votato all’attacco, con Falque e Ljajic a rifornirlo, Belotti arrivò alla dodicesima giornata con 8 goal e 2 assist, cifra a cui vanno aggiunte le 3 reti in Nazionale contro Macedonia e Liechtenstein.

GALLO 5.0 – Considerando il campionato, i preliminari di Europa League e la Nazionale, Belotti ha già realizzato 17 goal e 3 assist: un’enormità, ben 9 in più del 2016. Già nella scorsa Serie A, Belotti era stato il giocatore più decisivo insieme a Cristiano Ronaldo con 7 goal vittoria su 15 totali. Un vecchio detto diceva che i goal non vanno solo contati, vanno pesati e quelli di Belotti, oltre ad essere tantissimi, sono dei veri e propri macigni. Quest’anno il Gallo ha già portato 7 punti al Torino, esattamente la metà di quelli totalizzati dai granata.

La speranza è che Belotti mantenga questo trend a livello realizzativo, soprattutto perché il Toro, sinora, ha dimostrato di essere Gallo-dipendente in zona goal. In termini puramente statistici è difficile che Belotti superi l’asticella delle 26 realizzazioni: se tenesse questa media arriverebbe a fine campionato con circa 22 reti. Un bottino più che soddisfacente a livello personale, che gli garantirebbe una maglia all’Europeo e aumenterebbe decisamente le chances di una qualificazione in Europa League del Torino.

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. prawn - 10 mesi fa

    Considerando che gli arriva una palla a partita e’ attualmente il piu’ forte attaccante al mondo. 200 milioni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Mimmo75 - 10 mesi fa

    Ma noooooooo, Mazzarri castra le punte, ma che dite Redazione? Che sono sti articoli? Bisogna negare sempre, anche l’evidenza! Ritirate questo articolo tendenzioso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. rogozin - 10 mesi fa

      In campionato dei 7 gol fatti 4 sono su rigore, di questi uno inutile col Lecce e due col Brescia ( ovviamente parlo di Belotti ), inoltre le statistiche dicono che il Toro è tra le squadre che hanno fatto il minore numero di tiri in porta. L’unica evidenza è che Belotti è un giocatore molto determinato e determinante, indipendentemente da chi lo allena. A proposito del gioco di Mazzarri ci sono i numeri delle statistiche e dicono poco di buono e di fatto anche quelli sono un’evidenza.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mimmo75 - 10 mesi fa

        I rigori vanno procurati e se non attacchi rendendoti pericolosissimo non li ottieni. Poi vanno segnati. Non sminuire la portata dei numeri così come io non sminuisco quelli negativi sulla produzione offensiva. Il punto è che arranchiamo a costruire e finalizzare perché scontiamo la preparazione fatta in fretta e furia per i preliminari. Ma nonostante ciò i numeri del Gallo sono strepitosi. Pensa a come saranno quando la squadra inizierà finalmente a girare bene.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. christian85 - 10 mesi fa

    Hai ragione eurotoro..
    però anche vero che Mazzarri ha messo Verdi spesso per supportarlo, ed è stato il contrario casomai… cioè che il Gallo supportava lui.

    In ogni caso, non ho capito ancora Zaza se può coesistere o no.. ma non lo vedo bene.
    Il problema non è se Belotti gioca da solo o non da solo… Toni nel Palermo era unica punta e ogni domenica era una doppietta assicurata; in teoria Ansaldi e Lollo ( Verdi compreso ) sono quelli che devono mandarlo in gol..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Madama_granata - 10 mesi fa

      Oramai al posto di De Silvestri gioca Aina: sai che miglioramenti!
      A mio avviso sono tutti troppo frenati: “sbranati” se fanno un buco in difesa, non si arrischiano più ad avanzare.
      Ricordate i gol di De Silvestri??
      Il commento sulla sua ultima partita diceva all’incirca così: “ha fatto bene il suo compito in difesa, ma è avanzato troppo poco”.
      Concordo con Eurotoro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. eurotoro - 10 mesi fa

    questo è stato il minimo sindacale..un gallo con 2 ali ai fianchi da inizio campionato oggi sarebbe sopra immobile in classifica cannonieri…e il Toro con qualche punto in piu!!!…Mazzarriiiiiiii!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy