Genoa, col Toro spazio a Kucka e Gilardino

Genoa, col Toro spazio a Kucka e Gilardino

Verso Genoa – Torino / Gasperini recupera Santana, Marchese prende il posto dello squalificato Manfredini

di Redazione Toro News

Ha quasi l’imbarazzo della scelta Gian Piero Gasperini in vista della sfida al Torino, considerato che potrà contare su recuperi importanti, in primis quello dello slovacco Juraj Kucka.

L’attaccante classe ’87, dopo una settimana di lavoro differenziato, scalpita per il posto nel tridente accanto all’indiscutibile Gilardino (sul quale penderebbe un’offerta di mercato irrinunciabile dal Toronto: 6 milioni per il cartellino, 4 a stagione di ingaggio per il giocatore), punto fermo del reparto avanzato rossoblu. Per Kucka, in questa stagione, 2 reti all’attivo contro Verona e Lazio, e, anche in questo caso, tante voci di mercato che, al momento, non paiono averne condizionato il rendimento. Accanto ai due punti fermi, salgono le quotazioni di Santana: l’argento, in granata nella passata stagione, ha recuperato dall’infortunio muscolare rimediato contro il Chievo, e dovrebbe rilevare il giovane talento greco Fetfatzidis per completare il tradizionale tridente del tecnico di Grugliasco.

A centrocampo, accanto a Matuzalem in cabina di regia spazio al “portatore d’acqua” Biondini, con larghi in fascia Antonelli e Vrsaljiko, davanti alla tradizionale difesa a 3, composta da Antonini, Portanova, e, probabilmente, Marchese. L’ex Catania, a lungo corteggiato anche dal Torino, è favorito su Gamberini per sostituire lo squalificato Manfredini. Tra i pali, ovviamente, confermatissimo il giovane Mattia Perin.

Con Gasperini, comunque, non sono da escludere sorprese: l’ex tecnico di Inter e Palermo non è nuovo ai colpi di scena e, così come il collega ed omonimo granata, Ventura, spesso riserva qualche cambiamento dell’ultimo minuto. A sua disposizione, comunque, è stata convocata l’intera rosa, eccezion fatta per il giovane attaccante Stefano Sturaro, classe ’93, ex Primavera, che, finora, ha rimediato soltanto 2 minuti di gioco nell’esordio di campionato, inserito da Liverani a risultato già compromesso sul 2-0 per l’Inter.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy