Germania-Serbia 6-1, Lukic e soci eliminati con una figuraccia

Germania-Serbia 6-1, Lukic e soci eliminati con una figuraccia

Nazionali / I serbi subiscono tre gol per tempo, senza mai entrare in partita e dicono addio alla competizione internazionale

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Finisce l’esperienza di Sasa Lukic agli Europei Under 21, probabilmente nel peggiore dei modi. Dopo la sconfitta contro l’Austria all’esordio, e dopo aver preso un palo, il centrocampista è stato protagonista di una delle prestazioni più negative della selezione serba Under 21. La seconda partita del girone, infatti, è terminata 6-1 per la Germania che ha messo in condizione i serbi di dire addio alla competizione europea, anche se manca ancora una partita al termine.

DOMINIO – I tedeschi hanno dominato dal primo all’ultimo minuto, nonostante abbiano anche subito un gol. Al 37′ minuto la situazione era già critica, perché i serbi erano già sotto per 3-0. In soli 20 minuti, la partita è pressoché finita, dal 16′ al 37′: il vero e proprio mattatore della serata per la Germania è stato Luca Waldschmidt, autore di una tripletta molto pesante. Gli altri gol sono stati messi a segno da Marco Richter, Mahmoud Dahoud e Arne Maier. L’unica marcatura dei serbi arrivata sul momentaneo 5-1, è stata messa segno da Andrija Zivkovic.

LUKIC – Aprendo la lente d’ingrandimento sul giocatore del Torino, si può dire che non abbia sfoderato una delle sue prestazioni migliori, ma sicuramente la poca flemma vista sul campo è stata dettata anche dal contraccolpo psicologico dei primi gol, che hanno di fatto tagliato le gambe alla compagine serba. UNa figuraccia per tutti i giocatori che non ci voleva, che ha tolto gli entusiasmi e ha costretto i serbi all’eliminazione. Ora la Serbia si trova a 0 punti, e anche se vincesse l’ultima partita che manca contro la Danimarca, arriverebbe a tre punti. Nel caso davvero difficile che arrivasse a pari punti, avrebbe contro la differenza reti, a causa dei sei gol subito proprio ieri sera.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. LeoJunior - 4 settimane fa

    “ma sicuramente la poca flemma vista sul campo è stata dettata anche dal contraccolpo psicologico dei primi gol”. Ma cosa vuol dire? L’autore sa il significato di flemma? è esattamente il contrario di quello che voleva dire. Purtroppo l’italiano è diventata materia poco conosciuta, ma da chi scrive su un giornale, sito o altro, dovrebbe metterci un pò di attenzione in più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 4 settimane fa

      Caro @Leo Junior, leggendo il tuo commento , scusa non ti offendere ma mi viene da ridere. Correggi giustamente l’autore dell’articolo sul termine flemma usato con significato contrario rispetto al senso ma poi, esageri e accusi di non sapere l’italiano. Tu lo sai ? Perché continuando scrivi…Purtroppo l’italiano è diventata materia poco conosciuta….diventata è riferito all’italiano e non alla materia quindi maschile , diventato e non femminile. Poi scrivi….ma da chi scrive su un giornale, sito o altro, dovrebbe metterci un pò di attenzione in più……apoteosi perchè usi dovrebbe che è condizionale presente terza persona mentre , forse , avresti dovuto scrivere…. ma da chi scrive su un giornale, sito o altro, mi aspetterei ( condizionale presente 1 persona ) che mettesse ( imperfetto ) un pò di attenzione in più. Saluti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy