Giudice Sportivo, Lazio-Torino senza squalificati. Due turni a Krunic

Giudice Sportivo, Lazio-Torino senza squalificati. Due turni a Krunic

Giudice Sportivo / Due gare senza tifosi per l’Inter, in seguito agli insulti razzisti a Koulibaly

di Redazione Toro News

Sarà un Lazio-Torino senza squalificati. E’ stato diramato il comunicato ufficiale del Giudice Sportivo da parte della Lega Serie A dopo la 18^ giornata di campionato. Un turno di squalifica è stato comminato a Bentancur, Vitor Hugo, Andersen, Borozovic, De Paul, Ferrari e Gerson. Due giornate di stop invece per Koulibaly e Insigne, che dovrà pagare un’ulteriore ammenda di euro 10.000 per aver rivolto al direttore di gara “un epiteto gravemente insultante”. Due turni senza tifosi, più un terzo turno senza il “2° anello settore verde”, per l’Inter: multata in seguito ai cori razzisti e di discriminazione territoriale rivolti nei confronti di Koulibaly e dei tifosi napoletani in occasione di Inter-Napoli.

Sanzioni anche per l’Empoli, che all’Olimpico Grande Torino “perde” due giocatori importanti: Di Lorenzo e Krunic. Il primo, già diffidato, salterà la prossima partita di campionato; il secondo invece è stato sanzionato con due turni di squalifica per aver pronunciato “un’espressione irriguardosa” nei confronti dell’arbitro del match.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. granatadellabassa - 8 mesi fa

    Sanzioni giuste, forse mano un po’ leggera con Insigne.
    Assurdo pensare che Koulibaly dovesse cavarsela senza provvedimenti disciplinari.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Oni - 8 mesi fa

    3 giornate x l’Inter io avrei tolto la curva x tutto il girone di ritorno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. BIRILLO - 8 mesi fa

    Ecco il segnale forte contro i cori razzisti: due giornate a Koulibaly. Senza parole.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. renato - 8 mesi fa

      Hai ragione, in effetti è veramente difficile capire certe decisioni e ancor più difficile condividerle. Non si tiene mai in conto la cosiddetta provocazione che sembra, al contrario, un’aggravante anzichè un’attenuante

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy