Le statistiche di Torino-Genoa 6-4 d.c.r.: ha ragione Mazzarri, granata superiori

Le statistiche di Torino-Genoa 6-4 d.c.r.: ha ragione Mazzarri, granata superiori

Statistiche / Il Toro crea di più ma è troppo indeciso. Prima dei rigori è Radu più decisivo di Sirigu

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Il Torino vince contro il Genoa ed accede ai quarti di finale di Coppa Italia. Un traguardo importante, se si considera che nell’era Cairo è accaduto soltanto altre due volte. Son serviti i calci di rigore ai ragazzi di Mazzarri per potervi accedere, perché durante il match giocato il punteggio non si è schiodato dall’1-1 fissato nel primo tempo. Andando a vedere i dati, comunque, il Torino  avrebbe meritato qualcosina in più del Genoa nel corso dei tempi regolamentari.

Torino-Genoa, Mazzarri rischia lasciando in campo Meité. I rigori lo premiano

SUPERIORITÀ – Lo ha accennato anche Mazzarri al termine della sfida: il Toro è stato superiore e basta prendere i dati principali per rendersene conto. In effetti i numeri danno ragione al tecnico. 58% di possesso palla per il Toro contro il 42% degli avversari: anche se questo dato è sempre relativo, i granata hanno avuto in mano il gioco dal 30′ minuto in poi. Ci si sposta poi sulla quantità di tiri e la sostanza non cambia. I giocatori di Mazzarri hanno concluso 16 volte di cui 9 in porta, mentre i rossoblu hanno tirato 11 volte (5 in porta). Da questo dato ci si proietta quindi a quello dei portieri: Radu, tra tempi regolamentari e supplementari, ha effettuato 8 parate di cui 3 decisive. Meno impegnato Sirigu, che ne ha dovute compiere solo 4 di cui una decisiva (su Agudelo).

Sirigu, il rigore parato e l’appello ai tifosi: “Abbiamo bisogno di voi”

IMPRECISIONE – Ma il match ci racconta anche un’altra storia. Assolutamente vero che il Toro abbia creato di più, ma è stato troppo impreciso: infatti, il conto delle occasioni da gol pendono a favore del Genoa (6-8). Inoltre la partita è stata anche molto fisica per tutto l’arco dei 120 minuti: come evidenziato anche da alcuni giocatori nelle interviste, come Belotti (LEGGI QUI), ci sono stati diversi falli. Tra i tempi regolamentari e i supplementari sono arrivati ben 42 falli, di cui 17 commessi dal Torino e 25 dal Genoa. Per concludere una piccola nota di merito per il Toro: contro un Genoa molto chiuso e schiacciato, soprattutto nel secondo tempo regolamentare, i granata hanno tentato ben 39 volte il dribbling, per provare a scardinare la retroguardia rossoblu, molto ben messa in campo.

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. suoladicane - 2 settimane fa

    sarebbe interessante mettere in relazione il dato del possesso di palla con quello dei passaggi al portiere, perchè nel caso del torino fc la tanto sbandierata superiorità nel gioco grazie al possesso di palla passa da numerosissimi passaggi all’indietro al portiere e/o ai centrali di difesa, anche dalla trequarti avversaria, quindi tutt’altro che gioco d’attacco e pressing alto;
    come scrivo da tanto, l’unica statistica che conta davvero è quella dei tiri nello specchio, il resto è fuffa, buona per fare parlare i commentatori e gli opinionisti, in buona sostanza buona per la play……..
    SFT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Policano - 2 settimane fa

    Sondaggio:mazzarri rinnovo, di o no??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. dariog - 2 settimane fa

    uuuuhhh SUPERIORISSIMI 😉

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Torosempre - 2 settimane fa

    Ottima analisi.

    Potresti mettere a punto un calcolo per misurare il flippering (gioco da flipper – neologismo).
    Mi spiego. Un dato che guardo spesso è la precisione dei passaggi che fra i professionisti non dipende dalle capacità tecniche ma dal livello del pressing.
    Noi abbiamo la percentuale più bassa di passaggi riusciti, ma le squadre che giocano contro di noi, di solito, hanno le performance peggiori in questo dato.
    Esempio Spal col Toro 76% e ha vinto, con l’Inter 84% e le ha prese.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. FuriaGRANATA - 2 settimane fa

    Mazzarri devi smetterla di bere che ormai non ci stai capendo più una fava

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy