Il Parma risponde al Toro: “Unico intento allungare i tempi per giocare l’Europa League”

Botta e risposta col Torino, il club ducale insiste: “I granata hanno il malcelato obiettivo di protrarre il nostro ricorso oltre la data di inizio della Coppa”

di Redazione Toro News

La “telenovela” relativa alla Licenza UEFA ed alla partecipazione all’Europa League si arricchisce di un altro capito: dopo le dichiarazioni dell’AD del Parma Leonardi di ieri mattina, che accusava il Toro di perdere unicamente tempo, ed il comunicato stampa di risposta del Torino pubblicato ieri sera, ecco la contro-replica dei ducali, affidata ad un comunicato sul sito ufficiale:

Collecchio 25 giugno 2014 – Con riferimento al Comunicato stampa diffuso in serata dal Torino Fc si ribadisce quanto segue :
1) il Torino Fc, su sollecitazione del TAS, si è detto indisponibile a celebrare il procedimento in via d’urgenza. Checché se ne dica, tale indisponibilità ha come unico intento quello di allungare il più possibile i tempi di svolgimento del giudizio, con il malcelato obbiettivo di protrarlo oltre la data di inizio della Europa League.
2) Sempre al fine di dilatare e rendere più macchinosa la procedura ( non già di “sveltirla”), il Torino Fc si è anche opposto alla celebrazione del giudizio in lingua italiana. Tale soluzione – che richiedeva il consenso di tutte le parti – sarebbe stata, come è di tutta evidenza, quella più agevole e comoda ( oltre che più rapida), essendo “italiane” tutte le parti in causa.
Tali precisazioni si sono rese necessarie non già per spirito di polemica, ma per ristabilire la reale verità dei fatti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy