Il piglio della grande squadra

Il piglio della grande squadra

Editoriale / Quanto piace il Torino in versione trasferta. E ora il derby: si parte sempre dallo 0-0…

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Un Torino che scende in campo a San Siro per imporre il proprio gioco non si vedeva da tempo, a queste latitudini. È quanto hanno fatto i ragazzi di Mazzarri. Il Milan non sarà quello degli anni di Ancelotti, ma oggi sta tornando una squadra di tutto rispetto. E in casa dei rossoneri, i granata sono scesi con la voglia di fare la partita. Certo: in partite come quella di ieri, serve concretizzare i momenti di superiorità. Non ci è riuscito il Toro, un po’ per merito di Donnarumma, un po’ per demeriti propri. Per poi rinculare preda della stanchezza nelle fasi finali della partita, quando il Milan si è giocato il tutto per tutto. Ma senza perdere la testa nè la partita.

Si può dunque apprezzare un Torino che ha l’ambizione di prendere possesso del campo e del gioco. Si chiama piglio della grande squadra, e il Torino lo fa vedere molto più spesso in trasferta che in casa: il tema è da approfondire. Ma per filosofia e per qualità della rosa, il Torino c’è. C’è l’allenatore, il migliore che si sia visto in questa piazza negli ultimi anni, e c’è la squadra, sebbene le alternative offensive principali (Soriano e Zaza) si siano rivelate fin qui deludenti. Nonostante un buon numero di punti buttati, il sesto posto solitario è per ora realtà. La squadra, lo ribadiamo per l’ennesima volta, è all’altezza della corsa per l’Europa e, in attesa di capire se lo diventerà anche il pubblico (dopo l’imbarazzante dato delle 3399 presenze contro il Sudtirol, solo poche centinaia di tifosi si sono recati in trasferta a Milano), si proietta ora al derby della Mole. Si parte sempre dallo 0-0 e al Toro visto ieri fare gol non è facile.

49 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. byfolko - 9 mesi fa

    A me Mazzarri non dispiace. Col Milan, nei primi 20 minuti abbiamo dominato. Poi la squadra ha deciso di contenere, ma tutto sommato non ha mai sbracato. Certo, il calcio spumeggiante è un’altra cosa, ma per quello servono anche i giocatori giusti negli ultimi 30 metri. E noi abbiamo solo Falque, perchè gli altri non esistono. A questo punto proverei Millico, tanto peggio di Belotti e Zaza è difficile fare ed il ragazzo sembra promettente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. MV - 9 mesi fa

    Bene la squadra ieri.
    Quanto al confronto Mazzarri-Ventura, ricordo che Gpv fece 32 e 31 punti in due successivi gironi di ritorno, con una squadra non più forte di quella attuale (e voglio essere buono verso Mazzarri…). Quando Mazzarri farà quelle quote, ne riparliamo.
    Walter resta comunque un allenatore che mi piace, ma piano con le sparate…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 9 mesi fa

    Vorrei Millico in prima squadra al piu’ presto, ma in Italia, aspetteromo che si sposi che faccia la solita trafila della serie B etc etc

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Maruzza44 - 9 mesi fa

    Ieri, come contro la Samp, hanno corso e pressato, giocando incredibilmente anche di prima, velocizzando così l’azione. Bel match, peccato che non ci sia più il Gallo (dell’altra punta per carità cristiana non parlo). PROPOSTA INDECENTE, forse SENZA SENSO e FANTASMAGORICA : e se contro le merdacce WM SCHIERASSE MILLICO con Jago a dx e Baselli trequartista ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BIRILLO - 9 mesi fa

      (lo vorrei anche io Mi11ico, nel 2 tempo al posto di Parigini, ma non lo scrivo altrimenti mi sgridano.. Io inoltre giocherei con Parigini a sx, Gallo centrale, Iago a dx, 3-4-3, difesa di ieri, esterni di ieri, mediani di ieri. Ma non si conoscono…5 pappine e a casa. Ci sarà modo e tempo…)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. dattero - 9 mesi fa

    sul piglio della grande squadra,calma x favore,ho ancora in mente parma come partita,molta calma,per favore.
    era un miòlan incerottato,ma sempre milan,certo,piglio della grande,cosi sara’,se scendi sempre in campo cosi,allora si,poi,vada come vada.
    non avendo potuto scrivere prima,mi permetto qui di ricordare Gigi Radice,e vorrei farlo facendo notare che fu lui a volere la divisa tutta granata,e poi x un aneddoto: lui era d’accordo nel cedere cravero a 10 miliardi,riteneva Argentesi pronto,e con quei soldi,suggeri’ di rimettere a posto il Fila.
    Poi,nulla si fece,Argentesi si ruppe gravemente subito e “ciau ninetta”.
    Un solo appunto,caro mister,uno solo..perche’ Terraneo al posto del giaguaro?ma cosa vide in Giuliano piu’di Luciano?era solo cosi x dire,onore e gloria a lei,che la terra Le sia lieve

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. granata - 9 mesi fa

    Mi pare sia un po’ prematuro dire che Mazzarri è l’ allenatore “migliore che si sia visto in questa piazza negli ultimi anni”. Prematuro e un po’ ingeneroso nei confronti del Ventura delle prime tre stagioni. Poi fu buio o meglio un “siamo poveretti e accontentiamoci”. Ma non si può dimenticare quello che c’ era stato prima, culminato con la partita di Bilbao.
    Mazzarri ha impostato una squadra muscolare, molto attenta a non esporsi troppo. Ieri a San Siro (io c’ ero) ha cambiato in parte registro, anche perchè subissato dalle critiche per le prestazioni precedenti. Manca ancora però la capacità di trovare le soluzioni migliori in attacco e non si possono ignorare i pochissimi punti raccolti in casa. Come si è visto anche ieri, il modulo a una sola vera punta depotenzia sia Belotti sia Iago Falque: il primo corre troppo, il secondo dà il meglio se gioca da esterno. Poi è vero che manca molto un giocatore come Ljajic, che con un diribling e assist apriva le difese e sapeva anche segnare bellissimi goal. Ho letto giudizi molto ingenerosi su Zaza. E’ entrato quando la squadra aveva finito la benzina e si era arroccata al limite della propria area, praticamente rinunciando a compiere ripartenze. Zaza è stato scelto da Mazzarri (al posto di Iago Falque, cambio criticato dai commentatori di Sky e forse non del tutto a torto) per il suo fisico e, infatti, con Belotti andava a rinforzare le barricate difensive nei numerosi corner battuti dal Milan nell’ ultimo quarto d’ ora. In questi frangenti lo schema era chiarissimo (almeno per chi era allo stadio): l ‘unico giocatore del Torino fuori dalla propria area era Ole Ana e questo la dice lunga sulle indicazioni tattiche del tecnico. Per un’ ora comunque buon Toro, pressing alto, rapidi scambi di palla che viaggiava rasoterra. Certo rimangono due problemi: la poca incisività in attacco e il calo fisico degli ultimi 20′, quando il Milan ha buttato via due grandi occasioni da goal. Con la Juve, che ti fa cuocere a fuoco lento e poi segna (come è successo con l’ Inter), sarà durissima, ma dico una cosa ovvia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marcocalzolari - 9 mesi fa

      Cosa vuol dire che lo schema era chiarissimo perché Aina unico giocatore fuori area sui corner?
      Il Milan difendeva con tutti in area sui corner, e comunque da un calcio f’angolo quando mai si giudica l’atteggiamento di una squadra?
      Ogni tanto rileggiamoci prima di inviare il commento..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. granata - 9 mesi fa

        Non è affatto vero che il Milan difendeva con tutti in area sui corner (forse non eri allo stadio) e poi prima del cambio Zaza/Iago Falque, il giocatore più avanazato del Toro sui corner era proprio quest’ ultimo, cioè la cosiddetta seconda punta. L’ ordine di tenere entrambe le punte in area nei corner (tenendo presente, che il Milan ne ha tirati parecchi nell’ assedio finale) spiega perchè Mazzarri ha ha scelto Zaza, più per dare una mano nel contenere che per offendere, cosa per altro imposssibile visto come sono andate le cose nel finale. Zaza ha avuto un solo lancio giocabile e si è smarcato di forza dall’ avversario che l’ ha steso. L’ arbitro ha lasciato incredibilmente correre (ci stava anche il giallo), Mazzarri si è giustamente infuriato ed è stato espulso. Comunque prima di rispondere a un commento bisognerebbe leggerlo attentamente. Ho fatto untragionamento sulle difficoltà del nostro attacco ad essere incisivo col modulo mazzarriano, Zaza o non Zaza in campo. D’ altronde, nessun attaccante, nè Parigini, nè Edera, nè Zaza, nè Belotti, neppure Iago quando fa la seconda punta sono stati esenti da critiche. Forse sarebbe meglio pensare ad altre soluzioni tattiche.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Ardi - 9 mesi fa

      Grande perché eri a San Siro

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Vuk - 9 mesi fa

      Ciao a tutti. Anche io ero allo stadio ieri ed ho notato la posizione di Aina sui corner, sia quelli pro che contro di noi. A me è parsa una cosa intelligente. Se i nostri difensori salivano hai lasciato dietro il più veloce della squadra. Quando battevano i loro corner avevi lo stesso il più veloce contro Abate già ammonito. Sinceramente non mi è sembrata una cosa stupida. E concludo dicendo che il loro primo tiro in porta è stato al minuto 24 e 48 secondi…. nel complesso direi oggettivanente 2 punti persi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. claudi_689 - 9 mesi fa

      Ma che partita hai visto? Zaza ha sbagliato tutto quello che poteva sbagliare, un giocatore cosi deve rimanere a scaldare la panchina.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. rokko110768 - 9 mesi fa

    Ci manca molto di buttarla dentro, ci manca un giocatore ‘alla Ljajic’ che possa decidere con una giocata.
    La squadra c’è, la mano di Mazzarri si vede eccome. Solidi, vogliosi di imporre la propria manovra contro chiunque. Nel derby dovremo mostrare di saper soffrire perchè questo capiterà con una squadraccia con giocatori di un altro livello rispetto al campionato.
    Però il primo tempo dell’Inter al Merda Stadium insegna, se ci imponiamo e finalmente sfruttiamo le palle gol possiamo avere una chance.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. LodeLodeAll'ipnorospo! - 9 mesi fa

      ti ricordo che Ljajic (con la usa discontinuità) ci ha fatto perdere una valanga di punti , non basta segnare un eurogoal ogni 10 partite .

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. claudi_689 - 9 mesi fa

        Si la colpa era di Ljajic se perdavamo? Oppure era dei vari Molinaro, De Silvestri, Moretti ecc che facevano stronzate ogni partita?
        Senza il serbo non c’è mai un senso alla manovra, i centrocampisti arrivano all’area di rigore e tirano sempre, mai che la passano come faceva lui invece

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. marcohelg_385 - 9 mesi fa

    troppi alti e bassi sia nel gioco che nei commenti…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. suoladicane - 9 mesi fa

    ah che peccato non aver segnato manco un golletto……….
    certo che se Belotti non si sveglia a segnare qualche goal su azione, le vittorie non verranno mai; purtroppo creiamo due o tre occasioni a partita e sbagliamo tantissimo sotto porta………secondo me è questione di convinzione.
    sft

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. marcocalzolari - 9 mesi fa

    Io ho un pensiero, anzi una preghiera.
    Per favore, Cairo, dai una seconda punta / trequartista vero a Mazzarri.
    Aveva chiesto Pereyra, a ragione.
    Sono arrivati:
    Zaza che è la RISERVA (E BASTA! Altro che coppia Gol, giornalai incompetenti!) di Belotti.
    E Soriano, che è da rispedire al mittente a Gennaio.

    Se avessimo un Ilicic o un Politano staremmo là davanti, vicino all’Inter, ne sono sicuro.
    Dai Urbano, tanto ad Agosto vendi qualcuno, fai uno sforzo a Gennaio!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. BACIGALUPO1967 - 9 mesi fa

    Ieri ho temuto che N”kolou o Izzo venissero espulsi…
    Prepariamoci al meglio e spacchiamo il culo a sti stronzi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 9 mesi fa

      Gobbo schifoso palesati al posto di mettere gli unlike

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. parodifran_474 - 9 mesi fa

    Mazzarri è decisamente il miglior allenatore che si sia visto dagli anni del Mondo.

    Anche con Ventura si fece qualche risultato a Milano, ma ieri il Toro ha avuto l’atteggiamento della grande squadra, andando a pressare il Milan e costringendolo nella propria metà per i primi 30 minuti

    La squadra sta diventando grande, viviamo il derby con serenità e stiamo vicino ai ragazzi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tarzan - 9 mesi fa

      Mi associo. Mazzarri è un buon allenatore e questo continuo dargli addosso è stucchevole.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. rza78 - 9 mesi fa

    Tarzan sono d’accordo con te…zaza non deve più entrare. ma va capito il tentativo di non brucioare un giocatore pagato 14 mil. A mio avviso lo ha fatto entrare perché dopo avere dominato eravamo scesi di tono e zaza dovrebbe avere le caratteristiche di difesa del pallone per fare salire la squadra. poi sai come è…avesse messo un altro gli incompetenti avrebbero iniziato a dargli del difensivista….avanti così questo Toro è squadra e se cresce ancora sarà Europa. Godiamoci questa settimana..il prossimo turno purtroppo è senza storia e torneranno i frignoni anti mazzarri che per me e non solo per me a quanto leggo, è il miglior allenatore che si sia mai visto a queste latitudini…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. rza78 - 9 mesi fa

    Dedicato a chi critica l’allenatore quando vinciamo solo 2-1 in casa con il genoa(che al merdastadium per la cronaca ha fatto 1-1). Se solo avessero seguito del tutto le sue indicazioni di mercato: pereyra e no zaza bensì ljiaic che CON MAZZARRI AVEVA DATO IL MEGLIO e che è stato ceduto per l’arrivo di zaza voluto da cairo…chissà dove arrivavamo. Finalmente un allenatore vero: un piacere per gli occhi il capolavoro tattico di ieri sera. Dominato a san siro per 70 minuti,contro 1 squadra il cui centravanti guadagna metà del nostro monte ingaggi complessivo… i soliti errori di belotti ci hanno impedito di vincere e purtroppo la conferma che ci manca panchina (zaza inutile,lukic e berenguer sono appena discreti).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. oliberto - 9 mesi fa

    Bravissimo Mazzarri meno bravo quando ha inserito Zaza da quel momento abbiamo sofferto in quanto Zaza non è stato in grado di tenere palla e far risalire la squadra

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Gio - 9 mesi fa

      Be’, anche l’arbitro ha influito, fischiando ogni nostro intervento e permettendo invece agli strisciati di spingere a piacimento… solo alla fine, prima arbitraggio equo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Tarzan - 9 mesi fa

    Meglio essere chiari fin da subito, la partita con le m…e è persa al 95% e pareggiata al 5… Non riusciamo a battere bologna udinese e cagliari, non possiamo certo sperare di vincere con una squadra che – grazie alle regole mafiose vigenti in Italia e in Europa con la vergognosa distribuzione dei diritti tv – è due categorie sopra a noi e a qualsiasi altra squadra italiana. Detto ciò, no a depressioni post derby perché la squadra con gli 11 visti ieri c’è, è forte, ed è in grado di imporsi almeno a tratti anche con squadre più blasonate. Il problema è solo uno e si chiama difficoltà a segnare.
    Ultima nota: ma quanto è forte Meite? Con la sua fisicità e il peso nei contrasti tiene su da solo l’intero centrocampo. Non a caso quest’ anno ci permettiamo di chiudere il milan nella sua metà campo, non a caso quest’ anno rincon sembra un altro giocatore. Complimenti a chi l’ha voluto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Conta7 - 9 mesi fa

    Bene Sartori!
    Al di là della prestazione super per lunghi tratti della partita, va sottolineato soprattutto lo spirito con cui siamo scesi in campo ed abbiamo poi condotto la partita (a San Siro contro il Milan, non un dettaglio da poco): ho letto tantissimi commenti della serie “Un Toro così non si vedeva da anni”.
    E condivido in pieno: andare a San Siro e costringere il Milan a giocare per 70 minuti SOLO sulle ripartenze perchè non riuscivano a fare due passaggi e costruire da dietro è tantissima roba.

    E condivido il parare su Mazzarri, per me grandissimo allenatore: mi piace la personalità che sta imprimendo ai giocatori e se tutti gli addetti ai lavori dicono che sia un maestro a preparare le partite, un motivo ci sarà.
    Continuo a pensare che alcuni luoghi comuni che emergono nei momenti difficili (tipo che le sue squadre sono remissive o roba varia) siano sempre più falsi.
    Impostare la gara sul pressing altissimo e sui duelli a tutto campo poteva essere molto rischioso, ma è così che si deve giocare se si vuole diventare grande squadra.
    Oltretutto, dopo nemmeno un anno Mazzarri ha di fatto già scritto il suo nome nella nostra storia, con il record delle 10 trasferte consecutive senza sconfitte. Chapeau.

    Chiaro che c’è sempre da migliorare, soprattutto nella finalizzazione: se impariamo ad essere cinici e portare a nostro vantaggio le situazioni nei momenti in cui dominiamo l’avversario, possiamo diventare letali.
    Resta il rammarico di qualche punto perso per strada per tanti motivi, ma finalmente c’è la sensazione di poter ammirare una Squadra Vera!

    Andiamo avanti con fiducia, sperando di replicare in quante più occasioni possibili partite come quella di ieri.
    Per il resto, in questa settimana credo sia opportuno non aggiungere molto…
    FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. BIRILLO - 9 mesi fa

    Derby…Difficile pensare di giocarlo del tutto arroccati..un occhio in più in difesa ci può stare, tipo linea a 4. Ma rinunciando ai contropiedi o le azioni manovrate saremmo presi a pallate. Veramente un esame difficile anche per WM.
    Dovrebbero giocare con l’agonismo di ieri, senza troppi conti al risultato, magari simulando che sia un preliminare di CL.. Belotti andrebbe messo a fare 200 tiri ogni fine allenamento e altrettanti stop a seguire.
    Ma il genoa ha fermato i luridi..unica quest’anno. Se ci credono, i nostri potrebbero sorprenderci.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. prawn - 9 mesi fa

    Se giocasse più spesso l’undici di ieri, se Baselli nelle partite più semplici fosse un pelo più avanzato, se il Gallo fosse quello di due anni fa,beh allora sarebbe EL sicura e persino sogni di Champions.
    Purtoppo la panchina non è all’altezza, anche quest’anno, per cui si può solo sperare che con la buona preparazione di WM non si rompa nessuno.

    Quello che non capisco è perché si sia dovuto aspettare così tanto, sarà una strategia di WM? Cercare di recuperare tutti perché tutti servono al progetto e il campionato è lungo. Ancora ieri puntare su Zaza non aveva senso, credo l’abbia messo per fare pressing ma non ce lha fatta.
    Ora una preghiera per il nostro allenatore, nel derby niente scherzi, niente prove, gli undici di San Siro devono essere confermati in blocco!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. robertozanabon_821 - 9 mesi fa

    Brevemente. Il Toro sta esprimendo quelle che attualmente sono le sue qualità. Buona squadra che sarebbe ottima se Belotti tornasse quello di due anni fa. Nessuno pensava che Zaza e Soriano fossero così scarsi. Nessuno. Mazzarri ha completato la “quadra” e a San Siro ha fatto giocare la miglior formazione possibile in questo momento, ma non può segnare lui. Ritocchini? Un “folletto” in grado di spaccare le partite quando entra, tipo Keita, Cuadrado o…Lijaic. I nostri giovani non sono pronti al salto di qualità. Forza Cairo, un piccolo sacrificio e quest’anno possiamo farcela. Forza Toro !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. GRANATAINSIDE - 9 mesi fa

    Sicuramente le alternative in attacco lasciano poco spazio a inversioni di rotta a partita in corso, a questo punto mi chiedo se a gennaio si possa rispedire al mittente il duo Soriano-Zaza, e di conseguenza dare spazio, perlomeno frazioni di gioco più ampie, ai vari Edera, Parigini, e Lukic, e perché no Millico.
    Il centrocampo sembra di buona sostanza, forse manca un po di estro, la difesa direi completa, perchè oltre ai titolari, abbiamo una sicurezza Moretti, Lyanco, che pare abbia recuperato, e Bremer che resta giovanissimo e da valutare, io in estate quest’ultimo non lo vidi così male
    Forza Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 9 mesi fa

      Soriano è in diritto di riscatto, Zaza è con l’obbligo.
      Lunica cosa sensata da fare sarebbe darli via in prestito a gennaio e sperare che si ripiglino altrove…
      Per quanto scarso sia quest’anno Zaza penso cmq sia difficile trovarne uno migliore a gennaio…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. elio70 - 9 mesi fa

    Ieri sera abbiamo visto il TORO fare una bella partita sino al primo cambio di Baselli con Zaza. Le mie sono solo opinioni, perchè non conosco le condizioni fisiche dei giocatori, non sono un tecnico e nemmeno un tattico PERO’ ho notato che TUTTE le volte che ZAZA entra e gioca insieme a BELOTTI il TORO perde il controllo della partita e la sua stabilità. Se BELOTTI, una PUNTA CENTRALE, durante la partita riceve già pochi palloni giocabili, mi chiedo quanti ne potrebbe ricevere in piu’ se togli un CENTROCAMPISTA e metti una PUNTA in più: la risposta mia è moeno palloni di prima. Personalmente, non farei mai GIOCARE Zaza e Belotti insieme quando l’avversario in campo è allo stesso livelo o più forte di noi. Lo farei in casi estremi solo negli ultimi minuti finale dell’incontro se sono in svantaggio e devo tentare il tutto per tutto. In ogni caso devo dire che WM ieri ha preparato molto bene questa partita, bisogna fargli i complimenti, ma non mi è piaciuto quel cambio: non avrei cambiato l’ assetto della squadra e al posto di BASELLI, che aveva finite le pile, avrei messo dentro un centrocampista o un tornante

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BIRILLO - 9 mesi fa

      WM mi ha stupito inserendo Zaza, forse si aspettava di più..e forse avrebbe dovuto inserire Edera o Parigini.. Zaza non sta offrendo molto, anzi. A mio parere WM lo inserisce per il movimento che fa Belotti stesso, rientrare, pressare e cercare la ripartenza. Purtroppo quando cala Baselli e non abbiamo più Iago, il gioco latita. Non so quale sarà la chiave giusta per il problema punte e regia, oltretutto con Soriano inconcludente e Niang si avvicina.
      Per risolvere ci vorra un ulteriore sforzo di Cairo, ma obbligato a saldare Zaza e non incamerando qualcosa per Niang non aspettiamoci molto..speriamo che la crescita generale continui.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. lo steo - 9 mesi fa

      lo ha fatto…. è entrato Lukic 😉

      che poi zaza al posto di jago no ha reso è un altro discorso…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BIRILLO - 9 mesi fa

        Lukic non è male e si è speso per quel poco di partita concessa. Ipotesi quadrilatero Meite, Rincon, Lukic Baselli con le Merde ? Qui la chiave di volta è stradifficile. Ci vorrà anche cattiveria. Ma non partire battuti è necessario.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. parodifran_236 - 9 mesi fa

      Guarda che Zaza è entrato al posto di Iago.
      Comunque sono d’accordo con te, Zaza è un oggetto misterioso, scarso e pure sbruffone.
      E quando entra anche Belotti perde rendimento

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. elio70 - 9 mesi fa

        Hai ragione era Iago, ma proprio da quel momento ho visto il rendimento del Toro, intendo dire, il possesso palla, l’equilibrio della squadra calare in modo preoccupante e lasciare più campo al Milan. Comunque abbiamo una bella difesa e speriamo di migliorare qualcosina in attacco. Altro fattore che rema contro è sicuramente il rendimento di Belotti che è molto volenteroso (niente da dire), ma sbaglia ancora tanti palloni………..e ride sempre (molto relaxed……un po’ fuori dalla contesa, mi piacerebbe vederlo un po più incaxxato)

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. ToroMeite - 9 mesi fa

    “… e al Toro visto ieri fare gol non è facile.”: vero, infatti ricordo soltanto una vera palla gol per il Milan. Prima del derby peró non dimenticherei il passato, che purtroppo ci insegna fin troppo bene che la lega fa di tutto pur di far stare avanti la vecchia ladrona. Sono proprio curioso di vedere quale altro scandalo ci sará a favore della rubentus…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. CUORE GRANATA 44 - 9 mesi fa

    Ritengo che alla vigilia tutti avremmo sottoscritto un pareggio e penso che,tenuto conto dell’andamento complessivo,alla fine il risultato sia giusto.Molto positivo l’atteggiamento di tutti( o quasi),buon viatico,se reiterato,per la prossima al di là di quello che potrà essere il risultato.La ns. reale dimensione la potremo forse avere al termine del girone anche in rapporto al piazzamento dei concorrenti.Mercato Gennaio? Non mi faccio particolari illusioni.Ultima considerazione su Zaza: una delusione totale e mi pare che l’obbligo di riscatto sia già vincolante.Vedremo..FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. ottobre1955 - 9 mesi fa

    Articolo condivisibile, la domanda alla quale la partita di ieri sera doveva una risposta, secondo me, era: è il Milan una squadretta oh il Torino che è cresciuto?
    Secondo me è finito il tempo in cui andavamo al Meazza contro Milan o Inter con l’elmetto! Questo è segnale di crescita nostra cos’altro ci ha detto la partita di ieri sera? Prima cosa dobbiamo essere sotto porta più concreti questo è un passaggio fondamentale per gli obbiettivi di quest’anno, secondo le seconde linee vanno rinforzate non è un caso che fatti i cambi siamo calati, è un problema di altre squadre ma se vogliamo stabilmente restare in posizioni medio alte anche la panchina va potenziato.
    Per il resto diamo una Realtà piaccia o no questo è il risultato di programmare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. KanYasuda - 9 mesi fa

      Siamo calati perchè sono stati fatti i cambi sbagliati, ma in panchina purtroppo non comanda solo il Mister…
      Ansaldi dopo l’ottimo rientro dal lungo infortunio, è crollato e non ha più retto, andava sostituito molto prima (non al 90esimo).
      Il più logico sostituto ci avrebbe permesso di cambiare anche modulo se veramente voòevamo provare a vincere la partita facendo una correzione a centrocampo.
      Nel periodo della preparazione si parlava di una possibilità di veder crescere un Toto “camaleontico”, cosa che ancora non ho visto.
      La partita si è spenta con l’ingresso di Zaza e alla fine ci è anche andata bene a non subire la beffa finale.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Il_Principe_della_Zolla - 9 mesi fa

    E’ stata una buona gara, molto buona nella prima frazione. Troppi errori scellerati sotto porta, comunque. Polveri bagnate dei punteros, ma anche certa sterilità accademica e compiacenza, soprattutto in Iago Falque, un giocatore a cui piace farsi piacere con giocate spettacolari quando riescono (pochissime volte) quanto inefficaci (fa sempre gli stessi movimenti, lo stesso dribbling). Non male la fisicità del centrocampo, e un Baselli che cuce i reparti pagando in lucidità la tanta corsa. Ottimi i tre dietro.
    Nota di demerito all’arbitraggio. Orsato ha manie di protagonismo e una prepotenza inversamente proporzionale alla capacità di gestire le partite, un asino che si crede un leone.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 9 mesi fa

      Wm, che piange per l’arbitraggio tutte le domeniche, ieri ha detto che Orsato ha arbitrato bene.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Il_Principe_della_Zolla - 9 mesi fa

        Bontà sua.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. elio70 - 9 mesi fa

        In verità ha detto che Orsato ha arbitrato bene TRANNE quell’episodio in cui non ha fischiato il fallo su cui WM ha vistosamente protestato ed è stato allontanato dal campo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. GlennGould - 9 mesi fa

    Bravo Sartori, articolo che condivido. Da agosto reputo La rosa all’altezza, e ieri l’hanno dimostrato. Non riesco ancora a capire come Iago non abbia segnato ad inizio primo tempo.
    Oggi i polemisti mai contenti hanno poco da scrivere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. fabrizio - 9 mesi fa

    la squadra titolare e’ da EL. quella delle riserve no purtroppo, come anche dimostrato ieri

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy