gazzanet

Il Torino di Mihajlovic: Alfred Gomis risponde presente all’appello

Alfred Gomis ai tempi del Torino

Focus on / L'estremo difensore si allena a velocità doppia per conquistare un posto da titolare

Manolo Chirico

"Parte leggermente indietro nelle gerarchie e questo lo sa bene. Sa anche che dovrà lavorare duramente per emergere ed imporsi in quello che è allo stesso tempo un contesto familiare, ma anche del tutto nuovo: Alfred Gomis non si tira indietro, anzi. Risponde presente all'appello di Mihajlovic e accetta di buon grado la sfida.

"L'estremo difensore granata, nella giornata di ieri non aveva di fatto preso parte alla partitella in famiglia, svolgendo un programma personalizzato, assieme ad altri suoi compagni. Nel secondo giorno di lavoro, invece, il prodotto del settore giovanile è stato piazzato tra i pali, facendosi notare in positivo.

"Alfred Gomis c'è, lotta e si allena a velocità doppia per scalare le gerarchie. Cerca di impressionare il tecnico Mihajlovic e resta pienamente concentrato, sventando tutti i tiri a rete. Talvolta, anche con balzi e parate da cartolina che gli valgono gli applausi del pubblico. Quello di casa sua, quello che ieri alla Festa Granata ha gridato a gran voce il suo nome, quando è stato presentato sul palco.

"E a proposti dei tifosi in Sisport, i quali non gli hanno certo fatto mancare il proprio affetto, ecco un retroscena curioso che dimostra quanto il portiere voglia stare pienamente sul pezzo. Terminato l'allenamento sul campo, l'estremo difensore si è sottoposto ad una seduta in palestra ed inevitabilmente è passato davanti ai sostenitori granata, intenti a chiedergli foto e autografi. La risposta è stata ferma, quanto cordiale: tutto rimandato, ora si lavora. E giù a darci dentro.

"Di spazio e tempo per autografi e selfie ce ne sarà in futuro: ora Alfred si allena a velocità doppia, per conquistare il posto da titolare e difende così i pali della porta granata.

"

Potresti esserti perso