Il Torino e la rosa corta: per ora ha ragione Mazzarri

Il Torino e la rosa corta: per ora ha ragione Mazzarri

Il tema / I granata sanno assorbire le defezioni e chi è chiamato in causa dà sempre un ottimo contributo

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Il Torino sta vivendo indiscutibilmente un buon momento di campionato (nelle ultime 5 partite, 3 vittorie e 2 pareggi, zero gol subiti) e la grande maggioranza della critica vede alla radice di questo dato l’organizzazione tattica e la compattezza del gruppo. Proprio su quest’ultimo aspetto si può riflettere a un mese dalla chiusura del mercato di gennaio che in tantissimi hanno bocciato per l’assenza totale di acquisti effettuati (eccezion fatta per il giovane di prospettiva Singo).

Il fatto che il Torino fosse uscito dalla sessione di gennaio con soli 21 giocatori più i giovani aveva fatto nascere inevitabilmente delle perplessità, con pressoché tutto il girone di ritorno davanti, per la ristrettezza numerica delle alternative che teoricamente avrebbero creato non poche difficoltà al Toro alle prime defezioni. Arrivati ormai al mese di marzo si può dire che per ora la strategia della rosa corta, studiata a tavolino con Mazzarri, ha per ora dato le risposte giuste.

È infatti evidente che il Torino sia riuscito contro l’Atalanta a fare a meno di due titolari come Koffi Djidji e Tomas Rincon: venuti meno due perni della fase difensiva, il Torino ha comunque portato a casa un clean sheet contro il secondo attacco del campionato. Ciò e accaduto perché tutti i giocatori si sentono coinvolti al punto giusto e perciò quando chiamati in causa rendono bene. I casi sono molteplici: gente come Baselli, Falque e Meite passa da titolare a rincalzo a nuovamente titolare rispondendo nel modo giusto, Ansaldi schierato da esterno o mezzala, dall’inizio a gara o in corso, fa spesso la cosa giusta, Lukic viene lanciato dopo un girone di panchina e diventa un perno. Con ancora tre mesi di campionato davanti tutto può ancora succede, ma l’analisi oggettiva dei fatti dice che la visione di gestione del gruppo di Mazzarri sta per ora dando i frutti sperati.

28 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Max63 - 8 mesi fa

    Chi vince ha sempre ragione anche se questo toro è l’anticalcio. Offriamo spettacoli imbarazzanti, facciamo le barricate. Non dico che bisogna andare a Napoli con tre punte ma neanche di vedere ancor prima di cominciate la partita il 361! Ci si può difendere giocando a calcio con un’idea di gioco.
    Chi vince, però, ha sempre ragione e quindi……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iard68 - 8 mesi fa

      A dir il vero era un 7-2-1 mascherato da 5-4-1…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ciccio Graziani - 8 mesi fa

    Prossime 3 durissime, la Roma vince a Frosinone al 94, la Juve a Bologna una fatica incredibile. E noi non siamo ne Roma ne Juve

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iard68 - 8 mesi fa

      Beh su questo sono più ottimista… La juve in questo momento è inguardabile come noi, e non corre. La Roma è li dov’è in classifica solo grazie agli aiutini…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ciccio76 - 8 mesi fa

    A Roma dicono damose na grattata !!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. prawn - 8 mesi fa

    Ma che fine ha fatto Serino Rampanti? Non e’ che magari ha problemi di salute? Serino, batti un colpo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Bischero - 8 mesi fa

    Luoghi comuni Turin 2.0.se un giovane é bravo gioca. Se no n gioca é mediocre. Bonifazi come mai gioca? Lyanco come mai gioca? Figuriamoci se una società di lega pro senza un euro si rifiuta di far giocare un giovane che non gli costa nulla per partito preso. Sono anni che sento fare discorsi come il tuo. Comi benedetti aramu e via dicendo. Scaduto il contratto con il toro hanno continuato nella mediocrità. Mi spiace ma il tuo raggionamento non regge

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Turin2.0 - 8 mesi fa

    I risultati gli danno merito ma consideriamo come sia palese la mediocrità tecnica e tattica anche del gruppone che annaspa dietro le 2-3 che hanno realmente una rosa di livello europeo: la serie A ha visto negli anni abbassarsi inequivocabilmente la sua qualità. Sarei felicissimo di tornare in Europa ma non offendete l’intelligenza del tifoso medio sostenendo che Mazzari sia un maestro di calcio o che abbiamo in rosa chissà quali campioni men che meno un progetto futuribile… Altrimenti avremmo un maestro di calcio e sono altri il Cholo, Guardiola forse Sarri gente che poteva starci al Toro se è vero che sono passati da Catania, Brescia, Empoli… È una reale valorizzazione della nostra cantera perché non ditemi che il Cutrone della primavera del Milan era migliore di Millico o che Zaniolo in primavera era meglio di Oukkhada e potrei continuare con Gemello e il Donnsrumma che giocava in primavera… Perché io ho sempre seguito il massimo campionato giovanile e vi assicuro che i ragazzi del Fila non esplodono semplicemente perché non ci crediamo e disperdiamo il nostro patrimonio in prestiti verso società che hanno poco interesse a valorizzare calciatori su cui non hanno diritti in un torneo squallido poi come la C che ne abbassa i ritmi atletici… Prendiamo Coppola ad esempio: avrebbe sicuramente imparato di più da Sirigu che a Cuneo magari al posto di un Rosati

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Il_Principe_della_Zolla - 8 mesi fa

    Dibattito sterile. Corta, lunga o media, poco importa. Quello che conta è la qualità, e per questo mi sento di affermare che si’, siamo sul corto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. iard68 - 8 mesi fa

    Mah… “Oggi è uno di quei giorni che NON mi viene la malinconia” per cui lascio stare volentieri… Preghiamo non si rompa nessuno sul più bello.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Federico Granata - 8 mesi fa

    Squadra PV PR
    Juventus 67 69
    Napoli 58 56
    Milan 47 45
    Inter 45 47
    Torino 43 38
    Roma 39 44
    Atalanta 38 38
    Samp. 37 36

    Giusto per ricordarci cosa stanno facendo gli arbitri in questo campionato.
    I PV sono i punti virtuali che le squadre meriterebbero, senza errori arbitrali, i PR sono quelli reali.

    Ripeto, ha fatto bene Mazzarri a lamentarsi in passato, non possiamo sempre finire cornuti e mazziati.

    #FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GlennGould - 8 mesi fa

      Come mai non hai messo la Fiorentina?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Simone - 8 mesi fa

      Ci puoi spiegare come sono stati assegnati i punti virtuali?
      Se x es. non mi danno un rigore al 12° del primo tempo quanti punti in più mi spettano?
      Chi dice che l’avrei segnato o che l’avversario non avrebbe pareggiato/vinto?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. prawn - 8 mesi fa

      E come mai solo il toro ha subito torti? Mi sembra un po’ eccessivo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. granatadellabassa - 8 mesi fa

    A suo tempo ho definito la rosa corta un rischio calcolato.
    Anche se è corta solo in difesa perché a centrocampo siamo giusti mentre in attacco abbiamo abbondanza.
    Ciò permette a Mazzarri di valorizzare al massimo i giocatori disponibili e magari di utilizzare qualche primavera (Ferigra in primis). Se avrà ragione Mazzarri dipenderà dal numero di assenze che saremo costretti a subire. Ma il problema è solo in difesa. Se chiamati in causa i vari Bremer, Ferigra e il tuttofare Ansaldi saranno all’altezza?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. LeoJunior - 8 mesi fa

    Ipotizzo che Mazzarri abbia un metodo di lavoro che parte dal cementare il gruppo per poter chiedere ai giocatori i sacrifici necessari. Quindi fa affidamento solo su chi rema nella stessa direzione. Quindi meglio ridurre il rischio. Così si spiegano le uscite di Lijiaic (forse non aveva l’atteggiamento giusto per dare garanzia di remare SEMPRE a favore?), Soriano (mal di pancia nello stare in panca?) e mancati acquisti a gennaio (sarebbero stati una dimostrazione di poca fiducia in chi restava e soprattutto un venir meno al “patto”) e rosa corta. Al manipolo di fedeli chiede di crederci e dargli fiducia. Encomiabile in questa fase il Gallo che sta rischiando di perdere valore, nazionale, etc. ma rema forte e porta acqua al mulino.
    Tutto sta in piedi se arrivano i risultati. E forse un pò di luce la vedono i calciatori e anche noi dovremmo sperarci.
    Sabato ho visto passaggi veloci, sintomo di una maggiore fiducia.
    Vediamo con le prossime 3 partite se il “braccino” è passato e abbiamo svoltato. Se aumentiamo autostima e quindi sfrontatezza, anche la fase offensiva dovrebbe migliorare. E da lì un effetto domino che dovrebbe portare gli attaccanti ad essere più sereni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. fabio.tesei6_13657766 - 8 mesi fa

    Nel calcio ha sempre ragione chi vince, e mazzarri sta vincendo, però il gallo continua a non tirare in porta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. GlennGould - 8 mesi fa

    OT ma neanche tanto…

    Ciò che è accaduto ieri sera, è allucinante. L’arbitro va alla var, vede che non è rigore e concede il penalty comunque.
    In generale, pare evidente come la Fiorentina da un po’ vada avanti a suon di aiuti, che iniziano ad essere a mio parere un po’ troppi. Lungi da me insinuare nulla, di certo vedo quello che accade e, come tutti, mi faccio un’idea; l’idea è che i viola quest’anno per l’ennesima volta sia stata favorita dalle vicissitudini arbitrali.
    Con Pioli in prima linea, pronto a non dare a Cesare quel che è di Cesare; ma, a differenza di Mazzarri, ad esempio, lo fa con più stile, con la voce più bassa, gli atteggiamenti più accorti. E quindi va bene così, in nome della posa, e della classifica. Giusto mister?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iard68 - 8 mesi fa

      Certo è che Inter e Torino vengono bastonate a più non posso. E secondo me, non è un caso…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Bischero - 8 mesi fa

    Mazzarri sostiene la rosa corta come altri mister. Per lui ci sono 11 più 4 o 5 giocatori che sono polivalenti e impiega ili in più ruoli. Personalmente non sono d’accordo con questa visione di calcio ma non per questo lo reputo un cretino come molti tifosi lo hanno apostrofato in passato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 8 mesi fa

      be’ non facendo le coppe la rosa corta ci sta’…unica lacuna che vado scrivendo da settembre e’ la mancanza di un rincalzo di ansaldi ..un vero tornante di piede mancino adatto al modulo…si e’ provato berenguer ma terzino sx non e’ e si e’ visto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. schmat - 8 mesi fa

    Io sono da sempre sostenitore della rosa corta. Puoi permetterti una rosa lunga se sei una squadra miliardaria, perché la gente sta volentieri in panca se prende milioni a vangate lo stesso. Nel nostro caso, creiamo solo malcontento.

    Se si infortuna qualcuno di troppo, e crea un buco inaspettato, si crea anche la situazione ideale per far esordire giovani della primavera e fargli mettere minuti nelle gambe nel massimo campionato.

    Detto questo, se dovessimo qualificarci per l’Europa League questa rosa sarebbe troppo corta e spero che la società pensi lo stesso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luke69 - 8 mesi fa

      quali giovani della primavera? ma se mazzarri non ne vede uno!!! quanti giovani ad oggi ha fatto esordire quando eravamo in difficoltà tra infortuni squalifiche? ma per favore la realtà è solo una ultimamente gli sta girando di Culo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. user-14036712 - 8 mesi fa

    La nostra rosa, per le poche pur importanti e restanti partite da disputare, è numericamente adeguata. Ovviamente non devono risultare indisponibili ben 3 atleti nello stesso ruolo o giu di li’ ma questo discorso varrebbe anche per una rosa numericamente più lunga. Scommetto che questo problema non se lo pongono a Bergamo, come è successo sabato con soli 2 indisponibili ed avendo la Coppa Italia, dove l’Atalanta ha fatto esordire, in mancanza di alternative a centrocampo, un ragazzino come Kulusevski.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Federico Granata - 8 mesi fa

    Su un’altra cosa sta avendo ragione Mazzarri,
    E cioè che il “perbenista” Pioli, che fa il paraculo con arbitri e giornalisti, sta venendo aiutato in ogni modo.
    Spal e Inter sono 3 punti rubato, per non dimenticare Atalanta e Roma all’andata.
    Ieri non è nemmeno riuscito a dire che non era rigore, il santarellino Stefano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luke69 - 8 mesi fa

      non dimenticare che il Pioli è un ex gobbo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Cecio - 8 mesi fa

    Come detto prima della partita di sabato, aspetto ancora le prossime 3 partite per dare ragione a Mazzarri o invece alla vena più estetica di me che vorrebbe vedere un gioco più divertente.
    C’è da dire che il primo tassello va a favore di Mazzarri!
    Spero davvero di poter contare altri bei tasselloni nelle prossime partite.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. schmat - 8 mesi fa

      Concordo su tutto!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy