Il Toro verso la ripresa: Millico, è l’occasione di dimostrare di meritare la A

Il Toro verso la ripresa: Millico, è l’occasione di dimostrare di meritare la A

Focus on / Il talento classe 2000, complice anche l’infortunio di Verdi, avrà l’occasione di mettersi in mostra in questo finale di stagione

di Redazione Toro News

Il trend della curva epidemiologica del Covid-19 continua ad essere positivo. Come stabilito dalle istituzioni del calcio e dal Governo, ci si avvia verso la ripresa del campionato. Il Torino è chiamato a lottare per la salvezza nelle ultime partite che rimangono. Dopo la quarantena forzata, i giocatori gradualmente hanno cominciato ad allenarsi, prima individualmente e poi in gruppo. Andiamo ad analizzare la situazione per i singoli componenti della rosa granata. Concentriamo ora l’attenzione su Vincenzo Millico.

Millico scalda i motori. La ripresa della Serie A è ormai all’orizzonte e tra i giocatori del Torino che potrebbero avere più occasioni di mettersi in mostra nel prossimo finale di stagione c’è proprio Vincenzo Millico. L’attaccante classe 2000, complice anche l’infortunio di Verdi, dovrà essere bravo a farsi trovare pronto per dimostrare a Moreno Longo e alla società di essere pronto per la Serie A.

Il Toro verso la ripresa: Edera, occasione d’oro a cinque anni dallo Scudetto Primavera

CONDIZIONE – Un’occasione d’oro per l’ex bomber della Primavera, che dopo aver raccolto soltanto sei presenze quest’anno (122 i minuti disputati complessivamente) avrà la chance di scendere in campo con maggiore continuità. Due le ragioni principali: la prima riguarda il recente infortunio di Verdi, che ha contribuito a ridurre sensibilmente le alternative offensive a disposizione di Moreno Longo. La seconda, invece, riguarda le modalità con cui si svolgerà il finale di stagione: sia i tanti incontri ravvicinati che la possibilità di effettuare cinque sostituzioni, infatti, saranno variabili che quasi certamente permetteranno a Millico di trovare minuti con maggiore continuità rispetto a quanto fatto fin’ora.

PROMESSA – E nella stagione dell’esplosione di tanti ex Primavera – Vlahovic e Kulusevski su tutti -, starà proprio al talento classe 2000 dimostrare sul campo di essere all’altezza dei colleghi che hanno impattato al meglio nel loro primo anno in Serie A. Tutto (o quasi) dipenderà dunque da Millico, anche se l’attaccante granata difficilmente sarà già protagonista a partire dal prossimo match contro il Parma. Il talentino granata, infatti, nel corso della settimana in più occasioni ha svolto allenamenti differenziati e l’obiettivo di Longo è quello di permettergli di raggiungere al più presto il miglior stato di forma. Dopodiché la palla passerà a lui e sarà il campo a emettere la prima sentenza.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-14239294 - 3 mesi fa

    ….si con questi due ci faranno vincere la Champion…. poveri illusi!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Dr Bobetti - 3 mesi fa

    Edera e Milico hanno una grande chance, sosteniamoli perchè molto di questo Toro e forse di quello che verrà dipende anche da loro, oltre che dai soliti noti Campioni (Belotti e Sirigu in primis, Ansaldi quando sta bene).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Madama_granata - 3 mesi fa

    Copia e incolla il commento di ieri su Edera.
    Basta cambiare nome:
    da EDERA a MILLICO

    Madama_granata – 9 ore fa
    Certo che, con tutti gli incitamenti e tutte le frasi di apprezzamento che gli hanno rivolto i tifosi del Toro a commento di questo articolo, Edera non potrà che essere “carico al massimo”, pronto a dare il 1000% per chi così calorosamente lo sostiene e dimostra così tanta fiducia in lui!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giaguaro 66 - 3 mesi fa

      condivido con lei ricordando le critiche a Parigini che nessuno di noi (purtroppo) ha mai visto giocare, soprattutto per merito di quel grandissimo tecnico livornese che si sta godendo la lauta fuoriuscita…non perda la fiducia cara Madama Granata, i nostri ragazzi sapranno rispondere sul campo alle sterili critiche che non hanno nulla di costruttivo…il bello e il brutto del web è che ognuno è libero di esprimersi come meglio crede, basta prendere le distanze…

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy