La moviola di Debrecen-Torino 1-4: Jovic gestisce bene la gara

La moviola di Debrecen-Torino 1-4: Jovic gestisce bene la gara

Moviola / Ecco in rassegna gli episodi del match

di Andrea Marchello, @AndreaMarchell0

Superato senza problemi anche il match di ritorno da parte del Torino, che batte 4-1 il Debrecen. La gara è stata diretta dal fischietto croato Fran Jovic, che ha gestito bene gli episodi della gara.

TRATTENUTA – Gli ungheresi lamentavano una trattenuta in area su Garba, e qualcuno da Debrecen reclamava un rigore: l’arbitro dell’incontro non ha ritenuto procedere oltre. In effetti il contatto tra l’attaccante del Debrecen e Baselli al 26′ è un po’ blando, e non sembrano proprio esserci gli estremi per un rigore. Nella conferenza stampa di fine partita, Herczeg si limiterà ad un “no comment”.

Torino, la coppia Belotti-Zaza a Mazzarri piace a metà: “Meglio con due trequartisti”

CARTELLINI – Anche per quanto riguarda i cartellini Jovic ha il polso della situazione. Ne tira fuori due per parte, tutti di colore giallo, per sanzionare interventi particolarmente duri. L’unico cartellino sventolato per simulazione va a Zaza, ammonito al 61′: l’attaccante granata si lascia cadere al limite dell’area, e Jovic è a due passi e vede tutto; un cartellino viene tirato fuori anche per Garba, sanzionato per proteste. Nel complesso, la prestazione del fischietto croato è positiva e senza sbavature, ed ha permesso una gestione della gara serena e senza eccessi.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Madama_granata - 3 settimane fa

    Verso la metà del primo tempo, ancora sullo 0-0, uno di loro ha respinto la palla con la mano/avambraccio in piena area.
    Il replay l’ha fatto vedere molto chiaramente, ma il cronista Sky, perso nei suoi voli pindarici, manco se ne è accorto.
    Chi avesse la registrazione della partita può verificarlo.
    All’andata Belotti ha segnato il primo gol su rigore: forse l’arbitro non ha voluto ripetere, ed ha sorvolato.
    Nulla di fatto, però, se a loro hanno tolto un rigore, altrettanto hanno fatto a noi!
    Bene così: trattamento equo, uguale x entrambe le squadre (ammesso e non concesso che quello di Baselli fosse rigore!).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. PrivilegioGranata - 3 settimane fa

    Per me il rigore c’era.
    Baselli entra in contatto con Garba con i piedi frapponendosi tra l’attaccante e il pallone. Garba, giustamente, si incazza come una bestia per il fatto che non venga fischiato il rigore e viene pure ammonito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 3 settimane fa

      Detto che il contatto non è emerso da nessuna inquadratura, secondo la tua ratio,chiedo, un entrata sul pallone da dietro/fianco non si può fare perché ci si deve frapporre fra piede e palla ?.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. PrivilegioGranata - 3 settimane fa

        Io guardavo il live ungherese su mediaklikk.hu e l’inquadratura ravvicinata è stata fatta vedere e rivedere.
        Ebbene, si è visto benissimo che Baselli entra coi piedi prima su quelli di Garba e poi tocca il pallone. Il rigore è solare.
        Io ci tengo che il Toro vinca e convinca, come ha peraltro fatto ieri, ma che non sia attaccabile per presunte distrazioni arbitrali.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy