La moviola di Torino-Lecce 3-1: ingenuo Lucioni, rigore evidente per il Toro

La moviola / Piccinini arbitra bene anche senza il Var: netto il rigore assegnato al Torino

di Silvio Luciani, @silvioluciani_

È andata in archivio anche la prima vittoria stagionale del Torino. Pur soffrendo, i ragazzi di Giampaolo hanno avuto la meglio sul Lecce nel terzo turno di Coppa Italia grazie ad una doppietta di Verdi nel secondo tempo supplementare. Nonostante la partita ostica e l’assenza del Var, nota di merito per il direttore di gara Piccinini, che tiene sempre la partita in mano e non sbaglia nei momenti decisivi: netto il rigore del 2-1 assegnato al Toro per fallo di mano di Lucioni, così come è giusta la distribuzione dei cartellini nell’arco dei 120’.

 

LA CRONACA – Quattro ammoniti tra le fila dei salentini (Bjorkengren, Henderson, Maselli e Lucioni) mentre solo un cartellino rifilato a Gojak tra i granata. Praticamente tutte corrette le scelte del direttore di gara che non cede alle proteste leccesi alla fine dei tempi regolamentari: Gojak ruba il pallone a Coda tamponandolo leggermente proprio all’ingresso dell’area di rigore. Contatto regolarissimo e infatti Piccinini – molto vicino all’azione – non ha dubbi e lascia giocare. Diversamente dal secondo minuto del secondo tempo supplementare: Lucioni respinge col gomito il sinistro di Bonazzoli. Il penalty è sacrosanto e il capitano del Lecce se ne rende subito conto. Promosso il Toro, promosso anche l’arbitro Piccinini.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Bastone e Carota - 1 mese fa

    Rigore sacrosanto su tiro che sarebbe finito in rete.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy